QR code per la pagina originale

Arlo Pro 3: sistema di videocamere wireless 2K con luce

La nuova telecamera wireless Arlo Pro 3 migliora in risoluzione e guadagna la luce a LED per illuminare l’ambiente anche di notte.

Prezzo

€ 599

In offerta su Amazon

€ 599,00

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Design8,5
  • Prestazioni9
  • Qualità prezzo8
Pro

Durata batteria, design, faretto integrato

Contro

Niente da segnalare

Di , 17 Aprile 2020

Arlo è senza dubbio uno dei nomi di maggior prestigio quando si parla di telecamere di sorveglianza, con un’esperienza pluriennale e prodotti sempre di ottima qualità. La più recente Arlo Pro 3 migliora ulteriormente la linea Pro 2 aggiungendo alcune caratteristiche tipiche del modello premium Arlo Ultra come il faretto a LED per illuminare la scena inquadrata quando c’è poca luce. Vediamo come l’abbiamo trovata.

Caratteristiche ()

La confezione di vendita comprende una coppia di telecamere wireless, le batterie ricaricabili, lo SmartHub con cavo di alimentazione, un adattatore magnetico per ricaricare le telecamere, i supporti per il montaggio a muro a vite o magnetico con set di viti per il montaggio, un cavo di rete e la manualistica.

Le dimensioni della telecamera sono di 89×78,4x52mm ed il peso di 316 grammi. Sulla parte frontale troviamo il sensore d’immagine da 4MP, dimensione di 1/3″, zoom digitale 12x e campo visivo di 160°; sopra di esso un microfono in grado di cancellare vento e rumori di fondo ed un faretto a doppio LED, ai lati due LED a infrarosso per la visione notturna e due LED di stato; sotto invece il sensore di movimento e una griglia per l’altoparlante.

La parte bassa della telecamera comprende i pin per la ricarica della batteria con collegamento magnetico al cavo, ed un pulsante per estrarre il modulo interno ed inserire o sostituire la batteria. Sul retro invece abbiamo un attacco a vite ed un’area magnetica per attaccare la camera ai supporti da muro.

La batteria da 4800mAh ai polimeri di litio è removibile e ci permette quindi di averne di aggiuntive a portata di mano e di ricaricarle con accessorio esterno (sia il caricabatteria esterno che le batterie aggiuntive sono acquistabili separatamente). L’autonomia va da 3 a 6 mesi a seconda di quanto spesso si attiva la telecamera da remodo o tramite i sensori di movimento, da quanto si accende il faretto, e così via. I tempi di ricarica sono di circa 3,5 ore tramite la telecamera e di meno di 3 ore con caricatore esterno.

La risoluzione massima delle immagini video è 2K, ovvero 2560×1440 pixel, ma si possono selezionare anche risoluzioni da 1080p o 720p. Fra le varie funzionalità video abbiamo lo zoom automatico sulle persone rilevate, l’HDR e la possibilità di salvare le immagini sia con codifica H.264 che con codifica più efficiente H.265. Non mancano poi la visione notturna automatica, l’audio a due vie in full-duplex ed una sirena integrata per evitare la manomissione della telecamera e per intervenire quando viene rilevata una presenza inaspettata. Per una visione migliore in condizioni di bassa luminosità è possibile accendere il faretto, sia manualmente che in modalità automatica al rilevamento di persone, aumentando l’intensità di 42 lux ad un metro di distanza.

Le videocamere sono poi adatte sia per ambienti interni che esterni, sono quindi resistenti a pioggia e intemperie e possono resistere a temperature che vanno da -20°C a 45°C. Le connettività invece comprendono il WiFi 4 (802.11 b/g/n a 2,4GHz) e la trasmissione dei dati con crittografia a 128bit e autenticazione a due fattori.

La comunicazione non avviene direttamente con il router internet, ma è necessario passare dallo SmartHub Arlo, che si collega al router con un cavo di rete. Lo SmartHub ha uno slot per microSD dove possono essere memorizzate le immagini registrate dalle videocamere, ma è anche possibile sottoscrivere un abbonamento cloud che, dopo i primi tre mesi già inclusi con l’acquisto del kit, permette di mantenere le registrazioni su un server sicuro per periodi fino a 60 giorni.

Non manca poi la compatibilità con gli smart display di Alexa e Assistente Google, ma anche con Apple Watch.

Per gestire le videocamere abbiamo poi l’applicazione Arlo, disponibile sia per Android che iOS, e che ci permette di impostare e gestire tutti i settaggi, di visualizzare le immagini in diretta e di ricevere notifiche in caso di rilevamento di movimenti e presenza di persone.

Prezzo ()

Il kit di base composto dallo SmartHub e da due telecamere è disponibile in colorazione bianca o nera al prezzo consigliato di €599, ma sono disponibili anche configurazioni con tre o quattro telecamere rispettivamente al prezzo consigliato di €799 e €999; qualora invece si decidesse di estendere il sistema in un secondo momento è possibile acquistare una telecamera aggiuntiva al prezzo consigliato di €299.

Recensione ()

Ormai avere una videocamera di sorveglianza in casa è diventata una cosa alla portata di tutti, ed è molto semplice acquistare ed installare un sistema completo in autonomia e in pochi minuti.

Aperta la confezione, collegati l’alimentazione ed il cavo di rete allo SmartHub e posizionate le telecamere (utilizzando gli attacchi a muro o semplicemente appoggiandole su uno scaffale o una mensola) basta scaricare l’applicazione Arlo sullo smartphone ed impostare i vari componenti. A questo punto è possibile, in qualsiasi momento, visualizzare le immagini inquadrate e controllare che tutto vada bene in casa.

Grazie all’elevata qualità delle immagini ed alla possibilità di eseguire uno zoom su oggetti e persone, sarà sempre possibile tenere sotto controllo la situazione in casa, in giardino o nelle prossimità dell’ingresso, o far partire la registrazione automatica quando vengono rilevati dei movimenti. Ottima la visione notturna, ma per avere immagini più chiare e soprattutto a colori è possibile abilitare il faretto integrato per illuminare l’ambiente anche di notte. Anche la luce può essere attivata in automatico al rilevamento di persone o movimenti, oppure manualmente dall’applicazione per avere una visione generale.

Come ormai di consueto per tutti i sistemi di videosorveglianza abbiamo il supporto alla comunicazione a due vie, per poter parlare ad esempio con un corriere o un visitatore alla porta; e abbiamo il supporto agli smart display di Google e Amazon, altra funzione ormai richiestissima, per poter visualizzare le immagini di una telecamera su un Nest Hub o su un Echo Show, ma anche su una TV con Chromecast o con Fire TV. Qui abbiamo anche una novità, con l’app dedicata ad Apple Watch per visualizzare le immagini anche dal piccolo display dell’orologio.

Non siamo in grado di valutare l’autonomia delle videocamere nel lungo termine, non avendo potuto attendere fino a sei mesi per verificare l’effettiva durata della batteria, ma nelle poche settimane di utilizzo possiamo dire che l’indicatore è rimasto praticamente invariato, portandoci a pensare che con un utilizzo normale è verosimile pensare di non dover ricorrere alla ricarica per diversi mesi.

Complessivamente anche il nuovo sistema di Arlo si conferma di ottima qualità. Le telecamere sono di dimensioni contenute e design gradevole, l’app è di utilizzo molto semplice, e le funzioni sono complete e ben progettate.