QR code per la pagina originale

Asus ZenBook Pro Duo: laptop con doppio schermo

Processore i7 di nona generazione, WiFi 6 e display 4K combinato ad un secondo display per un multitasking superiore.

Prezzo

€ 3.000

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Design8,5
  • Dotazione9
  • Prestazioni9,5
  • Qualità prezzo8
Pro

Design unico, display 4K, ScreenPad Plus, WiFi 6, penna in confezione

Contro

Prezzo elevato, peso, poggiapolsi scomodo da portarsi sempre dietro

Di , 10 Febbraio 2020

Quando si parla di computer portatili e innovazione non possiamo fare a meno di pensare ad Asus, che già in passato ci ha stupiti con soluzioni originali: ricordiamo infatti il Taichi del 2012, caratterizzato da un secondo display esterno. Quest’anno la nuova idea di dual screen dell’azienda taiwanese prevede un display touch aggiuntivo e posizionato fra quello principale e la tastiera. Vediamo come ci siamo trovati con l’Asus ZenBook Pro Duo.

Caratteristiche ()

Non possiamo certo definire lo ZenBook Pro Duo un portatile leggero e compatto, date le dimensioni di 35,9×24,6×2,4cm ed il peso di 2,5Kg, ma la rifinitura in alluminio ed il nuovo colore celestial blue lo rendono sicuramente gradevole sia alla vista che al tatto.

Il display principale è un OLED HDR da 15,6” con risoluzione 4K (3840X2160), ma la vera novità è il secondo display ScreenPad Plus da 14” e risoluzione 3840×1100 con angolo di visione di ben 178°, vista anche la sua posizione fissa in orizzontale.

Sotto allo ScreenPad Plus troviamo la tastiera retroilluminata ed un ampio trackpad in una insolita posizione laterale ma che, toccando l’icona NumberPad, fa comparire un pad numerico in retroilluminazione e ne acquisisce le funzioni. La tastiera arriva praticamente al bordo del computer, motivo per cui Asus ha incluso in confezione un poggiapolsi che può essere poggiato alla macchina per rendere più confortevole la digitazione, sebbene sia piuttosto scomodo da portare in giro. Il poggiapolsi ha un’area trasparente che lascia passare la luce di una striscia LED al lato del laptop, che si illumina sia durante la ricarica che quando viene chiamata Alexa, integrata nel software insieme a Cortana ma apparentemente non ancora abilitata in Italia.

Sopra al display principale è invece posizionata la webcam HD con supporto alle frequenze infrarosse per il riconoscimento facciale di Windows Hello anche con bassa luminosità. Non è presente invece un lettore di impronte digitali.

Ai lati della scocca troviamo: a sinistra la porta di alimentazione, una USB 3.1 e una HDMI; a destra una porta Thunderbolt 3 USB-C, una USB 3.1 e il jack audio da 3,5mm. Su entrambi i lati abbiamo poi due ampie griglie per il raffreddamento della macchina.

All’interno è presente un hardware di primissimo livello: processore Intel Core i7-9750H di nona generazione ad otto core, grafica NVIDIA GeForce RTX 2060 con 6GB di memoria deedicata, 32GB di RAM e 1TB di archiviazione SSD a stato solido

Il comparto audio, certificato da Harman/Kardon, comprende un sistema di altoparlanti stereo con amplificatore intelligente, mentre le connettività includono il Bluetooth 5.0 e il WiFi 6 (ax). Il sistema operativo preinstallato è Windows 10 Pro.

La batteria da 71Wh a 8 celle può raggiungere le 7,5 ore di autonomia, e viene ricaricata con l’alimentatore da 230 Watt incluso in confezione. Segnaliamo poi la certificazione MIL-STD 810G con test di utilizzo in condizioni estreme di altitudine, temperatura e umidità, e la presenza nella confezione di vendita anche di una penna capacitiva ASUS Pen.

Disponibilità e prezzo ()

Asus ZenBook Pro Duo è disponibile, nella versione provata, al prezzo consigliato di €2999.

Recensione ()

Eravamo molto curiosi di provare con mano questo notebook di Asus ed in effetti possiamo dire che è un portatile diverso da tutti gli altri che abbiamo provato prima.

Sicuramente la prima cosa che abbiamo notato sono le dimensioni piuttosto generose ed il peso, che non lo rendono portabilissimo, soprattutto in uno zaino, ma che comunque sono giustificate data la presenza dei due schermi ad altissima definizione.

Schermi che saltano subito all’occhio non appena si accende il laptop: soprattutto il principale, con risoluzione 4K e gamut DCI-P3 al 100%, riesce a garantire una qualità d’immagine veramente elevata – non che il secondo schermo sia da meno. Forse avremmo gradito la possibilità di alzarlo per renderlo parallelo al primario e vedere meglio alcune informazioni, ma è solo un’idea che ci è venuta durante l’uso.

Molto buona la tastiera, con tasti a isola e buona qualità di digitazione. Fa un po’ strano avere il trackpad a destra anziché sotto, ma anche qui è stato necessario per far spazio allo ScreenPad Plus. Trackpad che, con il tap sull’angolo in alto a destra, si trasforma in un tastierino numerico capacitivo, soluzione originale e molto comoda.

Se da un lato la vicinanza dei tasti al bordo inferiore del laptop è stata ovviata aggiungendo un poggiapolsi in grado di rendere la digitazione più comoda, ma che però non risulta molto comodo da portarsi dietro. Dobbiamo dire comunque che anche la digitazione senza poggiapolsi è abbastanza comoda.

Buona la dotazione di porte, con delle USB-A per periferiche standard e una HDMI, ma la presenza della USB-C ci permette di estendere ulteriormente le connessioni usando un hub Type-C. Peccato solo che la porta di tipo C non sia abilitata alla ricarica, sarebbe stato utile in caso di necessità poter collegare un power bank compatibile con lo standard Power Delivery con potenza sufficientemente elevata (45-60 Watt) per non dover avere sempre dietro l’alimentatore originale.

Con un hardware del livello di questo ZenBook Pro Duo le prestazioni non potevano non essere al top, ed infatti il notebook fila sempre liscio e spedito. Abbiamo usato anche applicazioni di editing video e di grafica, senza avere mai alcun tipo di rallentamento. Molto buone anche le connettività, soprattutto grazie alla presenza del WiFi 6 che ci ha permesso di navigare sempre a velocità altissime e di guardare streaming in 4K senza lag.

Parlando di streaming video, ma anche musicale, oltre alle qualità del display e alla velocità della rete è importante avere un audio di qualità, e qui entra in gioco addirittura Harman/Kardon che ha affinato le prestazioni sonore per farci ottenere un’esperienza superiore, promossa senza alcun dubbio.

Buona l’autonomia, soprattutto se proporzionata al tipo di macchina di cui stiamo parlando. In generale, con un utilizzo medio, si riesce ad arrivare a 4-5 ore, che possono sembrare poche se confrontate alle autonomie di molti ultrabook ma che rappresentano un risultato assolutamente soddisfacente se pensiamo alla dotazione hardware e al doppio display ad altissima risoluzione.

In conclusione il giudizio su questa macchina di Asus non può che essere positivo, con performance che non deludono mai e dotazione completa, compresa la penna capacitiva che molto spesso va acquistata a parte. Il prezzo di circa 3000 euro non è sicuramente alla portata di tutti, ma giustificato dal concentrato di hardware che Asus vi ha inserito.