QR code per la pagina originale

BlackBerry Curve 9360: la gamma Curve si espande

Il BlackBerry Curve 9360 con tastiera QWERTY e email push, lo smartphone per la produttività business.

Prezzo

€ 349

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Connessioni8
  • Design8
  • Qualità prezzo7
Pro

Prestazioni, e-mail push, tastiera

Contro

Autonomia, prezzo, disponibilità di applicazioni

Di , 7 Novembre 2011

Design riconoscibile

Il nuovo smartphone BlackBerry Curve 9360 adotta la classica struttura che, negli anni scorsi, ha decretato il successo commerciale di RIM, specialmente in ambito business: tastiera QWERTY ed e-mail push.

Il BlackBerry Curve 9360 è uno smartphone candybar con tastiera fisica QWERTY, diretta evoluzione del precedente Curve 9300, rispetto al quale introduce la versione 7 del sistema operativo e un design leggermente rivisto in qualche particolare.

Le dimensioni rimangono quasi immutate (109x60x11 mm), se non per lo spessore, di un paio di millimetri inferiore, mentre il peso diminuisce di qualche grammo (99 g).  Ciò rende il Curve 9360 comodo da maneggiare e da portare in tasca o nella giacca.

I materiali utilizzati, plastici e metallici, sono un connubio di buona qualità. Anche l’assemblaggio appare curato, tanto che non si avvertono particolari cigolii durante il normale utilizzo. Solo la cover posteriore, in plastica lucida, appare un po’ troppo sensibile ai graffi.

La confezione del BlackBerry Curve 9360 prevede l’alimentatore, cuffie con jack da 3,5 mm, cavo dati USB/micro USB, i manuali e una comoda scheda MicroSD da 4 GB.

Hardware

La linea Curve di RIM non appartiene alla fascia più prestigiosa del mercato, quindi non ci aspettiamo novità clamorose dal punto di vista hardware nemmeno nel BlackBerry Curve 9360. Tuttavia, abbiamo notato diversi miglioramenti rispetto al modello precedente.

Il nuovo BlackBerry Curve 9360 è ora spinto da un processore da 800 MHz che porta a una buona reattività complessiva del sistema.

Galleria di immagini: BlackBerry Curve 9360

Anche lo schermo, con diagonale da 2,44 pollici, ha beneficiato di interessanti miglioramenti e, ora, ha una risoluzione di 480×360 pixel (HGVA), sempre con il tipico orientamento orizzontale, e permette di visualizzare fino a 16,7 milioni di colori. Mostra una buona visibilità in tutte le condizioni. Non si tratta, tuttavia, di un pannello touchscreen.

Tutte le funzioni, infatti, sono raggiungibili tramite la tastiera e il touchpad ottico. Quest’ultimo, dopo un breve periodo di adattamento, si rivela alla fine abbastanza comodo e funzionale.

Il BlackBerry Curve 9360 ha anche una discreta dotazione di memoria (512 MB di RAM e 512 MB di Flash), ma avremmo preferito una Flash più generosa per dati e programmi. La presenza dello slot MicroSD e di una scheda da 4 GB nella confezione permettono, comunque, di superare eventuali problemi di memoria.

Anche la sezione multimediale è stata un po’ rivista. Il BlackBerry Curve 9360  monta una fotocamera migliorata con una risoluzione di 5 megapixel e Flash Led, ma senza autofocus. La qualità delle foto non è eccezionale, ma rimante in ogni caso dignitosa. Anche i video, in risoluzione VGA, non sono per nulla eccezionali, ma non è certo questo il campo nel quale il Curve si prefigge di eccellere.

La connettività è sicuramente di buon livello, con il supporto a reti GSM/GPRS/EDGE (850 / 900 / 1800 / 1900 MHz) e UMTS (850/1900/2100 MHz). Non mancano Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 2.1, GPS con A-GPS. È inoltre presente la tecnologia NFC, per la comunicazione a corto raggio, che dovrebbe affermarsi definitivamente nei prossimi mesi.

OS7 e dintorni

Indubbiamente, quando si pensa ai BlackBerry, balza subito in mente il panorama business e l’efficiente sistema di gestione delle e-mail, ma in un mercato dominato da smartphone Android e iOS, RIM è ancora in grado di ritagliarsi uno spazio? Ebbene, per il nuovo BlackBerry Curve 9360 RIM ha scelto BlackBerry OS7, in attesa di un passaggio ai primi smartphone basati su BBX, il nuovo sistema operativo di RIM basato sull’esperienza QNX e OS7.

Abbiamo già avuto occasione di provare BlackBerry OS7 in precedenza, con buone sensazioni complessive. Nel normale utilizzo, abbiamo apprezzato la reattività del sistema e l’ottima ricezione della sezione radio.

L’App World, inoltre, permette di personalizzare il BlackBerry Curve 9360 entro certi limiti, vista la ridotta disponibilità di applicazioni rispetto ai market di Android e iOS. Inoltre altre limitazioni potrebbero essere introdotte a livello di policy aziendali, in caso di utenti business.

La sezione e-mail del Curve 9360 mantiene l’eccellenza che ha reso famoso il sistema di RIM, anche se il blackout verificatosi a ottobre potrebbe indurre a pensare il contrario…

Sul fronte autonomia, purtroppo, abbiamo notato un leggero passo indietro. La batteria da 1.000 mAh è un po’ troppo sottodimensionata rispetto alle richieste del terminale. Con molte difficoltà siamo riusciti a terminare una giornata lavorativa condita da diversi SMS ed e-mail, brevi telefonate e qualche veloce consultazione di pagine Web.

In conclusione, il BlackBerry Curve 9360 è un ottimo terminale business, ma che perde molti colpi se utilizzato in altri ambiti, specie alla luce del prezzo a cui viene proposto, un po’ troppo alto.