QR code per la pagina originale

HP Envy 15 TouchSmart: capace di tutto

HP Envy Touchsmart 15 è un laptop compatto ma potente, con processore Core i7 da 2,4GHz, grafica GeForce GT 740M, 12 GB di RAM, 1 TB di HD e schermo touch.

Prezzo

€ 1.000

Giudizi
  • Caratteristiche8,5
  • Dotazione8,5
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Compatto ed elegante, CPU e GPU performanti, qualità audio superiore alla media

Contro

Schermo deludente, mancanza di SSD, autonomia non brillante, mancanza di drive ottico

Di , 3 Settembre 2013

Design e dotazione

Con il nuovo Touchsmart Envy 15, HP propone un laptop che mira a esaltare le caratteristiche di design e di portabilità, senza sacrificare però la dotazione tecnica e la potenza pura, offrendo un vero e proprio desktop replacement nella forma di un piccolo portatile da 15″ di diagonale.

La scheda tecnica (nella configurazione da noi testata: j034el) consta di una CPU Hashwell Intel Core i7 4700QM (quad-core da 2,4 GHz con turbo boost fino a 3,4), una scheda grafica Nvidia GeForce GT 740M, 12 GB di RAM, 1 TB di hard disk tradizionale e, infine, uno schermo touch Full HD. Il tutto è controllato da Windows 8 64 bit.

Il reparto connettività del HP Envy Touchsmart 15 è garantito dall’immancabile uscita HDMI, 4 porte USB 3.0, Wi-Fi 802.11bgn, Bluetooth, porta Ethernet e lettore di schede SD mentre quello multimediale può contare sull’ormai tradizionale collaborazione con Beats Audio. Da notare l’assenza di un’unità ottica, così come la presenza, nella parte destra sottostante alla tastiera, di un lettore di impronte digitali.

Galleria di immagini: HP Envy 15 TouchSmart, le foto

La tastiera stessa è una full-size retroilluminata, completa di tasti funzione, con soltanto le frecce direzionali sacrificate nella posizione raggruppata classica dei dispositivi più compatti.

La batteria è da 6 celle e consente un’autonomia che, in fase di utilizzo misto, può raggiungere circa 4 ore: un valore che non risulta stellare in quanto a portabilità, ma d’altronde, con una scheda tecnica così impegnativa, il risparmio energetico diventa una tematica necessariamente complicata.

Qualità costruttiva e usabilità

Hp Envy Touchsmart 15

Nel complesso, l’HP Envy Touchsmart 15 è senz’altro un dispositivo compatto e leggero per la sua categoria. Il peso di circa 2,5 Kg lo rende meno portatile di un ultrabook, ma comunque facile da trasportare in una borsa di medie dimensioni. Persino l’alimentatore esterno vanta dimensioni e peso piuttosto ridotti, caratteristica sempre apprezzabile.

I materiali impiegati e la qualità costruttiva generale sono piuttosto buoni: la scocca della tastiera è realizzata in metallo satinato, piacevole al tocco e abbastanza resistente, la tastiera è composta da tasti a isola dal feeling discreto, anche se non eccezionale in quanto a robustezza e il track pad (non centrato, ma leggermente spostato verso sinistra) è ampio, abbastanza reattivo e restituisce un piacevole click.

La stessa qualità non può attribuirsi, purtroppo, al pannello touch. Nonostante il pannello sia Full HD 1080p e offra quindi una buona densità rispetto ai 15″ di diagonale, l’aspetto delle immagini risulta fastidiosamente sgranato e poco definito nel dettaglio fine (testi e icone molto piccoli), forse a causa del layer capacitivo. Inoltre l’angolo di visuale non è eccezionale e di conseguenza i colori risultano slavati e poco contrastati ad angolazioni meno che ottimali.

Molto migliore è il fronte audio del HP Envy Touchsmart 15: gli speaker integrati, pur non potendo ovviamente competere con un set esterno, offrono comunque una discreta qualità di riproduzione, specialmente durante la visione di film, che risultano abbastanza piacevoli anche nei toni bassi e sufficientemente cristallini in quelli alti.

Prestazioni

Hp Envy Touchsmart 15

A livello di prestazioni generali, l’HP Envy Touchsmart 15 si fa notare per una performance decisamente interessante. Il processore, appartenente all’ultima generazione Hashwell di Intel, garantisce una potenza da vero rimpiazzo desktop, consentendo di svolgere operazioni anche piuttosto intense in relativa semplicità e velocità.

L’ottima dotazione di RAM rende il multitasking una passeggiata per questo sistema e l’inclusione di una scheda video dedicata e moderatamente potente come la GeForce GT 740M da 2 GB (che si aggiunge alla GPU integrata HD 4600 del processore) rende il laptop adatto anche ad operazioni di gaming, seppure non esagerate.

Nella nostra prova del HP Envy Touchsmart 15, con due titoli mediamente impegnativi come Bulletstorm e Castlevania: Lords of Shadows, abbiamo ottenuto valori ampiamente giocabili con risoluzione 1.280×720 e impostazioni medie (40+ fps) e leggermente inferiori con risoluzione 1.920×1.080 a impostazioni basse (28-30 fps). Nel complesso, è una performance più che dignitosa per un laptop di questa categoria, che dunque risulta adatto anche a chi volesse giocare qualche videogame. Anche quando si trova sotto stress, comunque, l’Envy Touchsmart 15 non risulta mai né eccessivamente rumoroso (nonostante la ventola si faccia comunque sentire) né eccessivamente caldo, entrambe caratteristiche apprezzabili.

Hp Envy Touchsmart 15

L’unico collo di bottiglia potenziale di questa macchina, a livello di prestazioni, è rappresentato dal reparto storage: il disco da 1 TB è infatti piuttosto lento (5.400 rpm) mentre è del tutto assente un’opzione con SSD, anche per semplici funzioni di cache, che su una macchina di questa fascia (e di questo prezzo) avrebbe sicuramente avuto senso. Come risultato, il lancio dei software in generale non è rapidissimo, mentre le operazioni di boot di Windows a macchina completamente pulita sono di circa 30 secondi: un valore non pessimo, ma sicuramente non in grado di competere con quanto espresso da macchine basate su storage a stato solido, come ultrabook e ovviamente tablet.

Verdetto

L’HP Envy Touchsmart 15 è un laptop dalle elevate prestazioni, in grado di sostituire un desktop nella maggior parte degli utilizzi tranne che in quelli estremamente stressanti (editing audio/video, gaming hardcore), ovviamente a patto che non si abbia bisogno di un’unità ottica, qui esclusa a priori dal design.

Al prezzo di circa 1.000 euro per la configurazione testata, questo notebook rappresenta sicuramente una buona scelta per chiunque desideri un portatile compatto, potente ed elegante al tempo stesso. Peccato soltanto per l’inclusione di uno schermo dalla qualità ampiamente al di sotto delle aspettative, per un’autonomia non brillante e per l’assenza di una soluzione con SSD, che avrebbe reso ancora più veloce un dispositivo dalle capacità senz’altro interessanti.