novità

Insta360 One X2: l’action cam per ogni occasione

  • Resa video
  • ottima stabilizzazione
  • versatilità
  • comandi vocali
  • app
  • Niente da segnalare
Il giudizio di Webnews: 9,4

Dopo l’importante apprezzamento che abbiamo avuto per la Insta360 One R, sia come cam a 360° che come action cam grazie soprattutto al modulo 1-inch in collaborazione con Leica, eravamo molto curiosi di provare il nuovo modello rilasciato nei mesi scorsi da Insta360 ed arrivato anche in Italia. Insta360 One X2, evoluzione della One X, combina una action cam e una cam a 360° in un unico dispositivo, ma grazie ad alcuni accessori può eseguire anche riprese tipiche di un drone. Vediamo come ci siamo trovati in queste settimane di test.

Caratteristiche ()

La confezione di vendita comprende, oltre alla videocamera completa di batteria removibile e alla manualistica di legge, un cavo USB-C per la ricarica e il trasferimento dati, e una custodia protettiva morbida.

Insta360 One X2 ha forma a parallelepipedo abbastanza regolare, dimensioni compatte pari a 46,2x113x29,8mm, e peso di 149g. Sulla parte frontale abbiamo un obiettivo fotografico, un microfono, l’ampio display touch OLED circolare, il pulsante di scatto e un LED di stato; sulla parte posteriore invece troviamo il secondo obiettivo, un microfono e un LED di stato, oltre alla serigrafia con il nome del prodotto. Sul lato destro sono posizionati un microfono, la griglia altoparlante e il tasto di accensione; sul lato sinistro un microfono, uno sportellino estraibile per proteggere la porta USB-C e la batteria estraibile che nasconde anche lo slot per la microSD; in basso l’attacco a vite da 1/4″ per collegare un treppiede, un selfie stick o altri accessori.

La presenza di quattro microfoni, uno per ogni lato della camera, garantisce una cattura dell’audio a 360° e quindi con una spazialità superiore, migliorata dall’algoritmo di riduzione del vento.

Ciascuno dei due obiettivi a 180° ha apertura f/2.0, lunghezza focale equivalente di 7,2mm e risoluzione di circa 18MP, per registrare video a 360° con risoluzione fino a 5,[email protected], [email protected] o [email protected] con codifica H.264 o H.265. In modalità Steady-Cam invece usiamo un solo obiettivo e possiamo registrare video fino a 2560×[email protected] Possiamo anche scattare foto panoramiche 3:1 con risoluzione 4320×1440.

I formati video prodotti sono MP4 in modalità Steady-Cam o il proprietario INSV in modalità 360°; i formati foto sono invece INSP con possibilità di salvare anche in RAW (DNG). I formati proprietari possono essere letti ed elaborati con le app Insta360 per smartphone o Insta360 Studio per PC/Mac, per poi essere esportati nei formati universali.

Le modalità di scatto fotografico sono standard, HDR, burst, interval, notturno, PureShot e InstaPano; per i video abbiamo invece standard, HDR, time-lapse, time-shift, bullet time e Steady-Cam, con bitrate di 100Mbps e stabilizzazione a 6 assi. Per lo slow-motion dobbiamo invece agire in post-produzione non essendoci una modalità di registrazione dedicata. Notiamo poi la presenza di tre diversi profili di colore – vivido, standard e LOG – per regolare al meglio le immagini.

Interessanti poi le modalità 360 live per trasmettere in diretta su Facebook, YouTube o altri social network, e 360 webcam per trasformare One X2 in una webcam a 360° collegata al PC e compatibile con diverse piattaforme fra cui Zoom e Microsoft Teams.

Le connettività comprendono il Bluetooth 4.2 ed il WiFi 5 (ac) dual-band, mentre la batteria da 1630mAh può registrare fino a 80 minuti a risoluzione massima e si ricarica in circa 85 minuti. Non manca poi la certificazione IPx8 per andare fino a 10 metri di profondità; qualora si volesse andare a profondità superiori è possibile usare l’apposita custodia impermeabile, acquistabile separatamente.

Aggiungiamo poi la possibilità di usare i comandi vocali per avviare/interrompere una registrazione o scattare una foto, e la compatibilità con Apple Watch e AirPods. Non manca poi un’ampia selezione di accessori, fra i quali consigliamo il selfie stick invisibile, l’impugnatura per il bullet time che funziona anche da treppiede, la protezioni per le lenti e l’adattatore per collegare un microfono esterno.

La compatibilità con smartphone e tablet comprende invece dispositivi con processori pari o superiori ad Apple A11, Qualcomm Snapdragon 845, Exynos 9810, Kirin 980. Qualora non si disponesse di uno smartphone con processori sufficientemente potenti si potrà comunque usare l’app per trasferire le immagini registrate e per controllare la One X2, ma le funzionalità di editing potrebbero non essere supportate; in questo caso basta trasferire i file sul PC e usare l’app desktop.

Prezzo ()

Insta360 One X2 è distribuita in Italia da Nital, e può essere acquistata al prezzo consigliato di €489,99 sul sito del produttore, su Amazon, presso gli Apple Store e le principali catene di elettronica.

Recensione ()

Insta360 ha da poco rilasciato anche per il mercato italiano la sua nuova One X2, e abbiamo avuto l’opportunità di provarla per qualche settimana.

Il design è piuttosto compatto ed elegante, e grazie soprattutto allo spessore contenuto è molto pratica da avere sempre dietro, anche nella tasca dei jeans durante un’escursione. Ottima la sensazione al tatto, con materiali che danno l’idea di essere molto resistenti e di buona qualità. Anche la fascia gommata che ricopre i lati della cam aiuta ad avere un grip superiore ed evitare cadute accidentali. L’unica cosa a cui si deve fare attenzione è la corretta chiusura dei due sportellini laterali, quello della batteria e quello della porta USB-C, per evitare l’ingresso di acqua in caso di utilizzo subacqueo.

Una volta inserite batteria e microSD la cam è pronta per l’uso: dal display touchscreen è possibile gestire tutte le impostazioni di scatto e passare da una modalità all’altra con un semplice tap, come anche scegliere la risoluzione e gli altri parametri per video e foto.

In generale la modalità standard che scegliamo è quella a 360°, da cui poi possiamo scegliere diverse opzioni per salvare le clip registrate. Ma anche la modalità Steady-Cam è pratica e ci permette di scegliere se registrare con la cam in verticale o in orizzontale.

Anche quando ci troviamo in modalità foto possiamo facilmente scegliere di abilitare la funzione PureShot, per ottenere scatti più chiari e dai colori più vividi in ogni condizione ambientale, semplicemente con un tap sull’apposita icona; come possiamo anche scattare una panoramica con un semplice click, senza dover muovere la cam né aspettare scatti multipli, ottenendo una foto in formato 3:1 senza le distorsioni tipiche delle lenti fisheye.

Tutte le opzioni sono raggiungibili con dei swipe dal display, e possiamo anche visualizzare le anteprime delle clip registrate, con possibilità di muovere l’inquadratura durante il playback. Alcuni effetti però sono visualizzabili solo dopo aver collegato la cam all’app Insta360 sullo smartphone, quindi nessuna paura se la resa di una foto notturna sembra al di sotto delle aspettative, dal momento che l’elaborazione dell’immagine viene effettuata dall’app in un secondo momento.

Particolarmente apprezzabile poi l’audio, che grazie alla presenza di quattro microfoni riesce a cogliere tutti i particolari, a cancellare l’effetto del vento e a presentare un effetto spaziale in riproduzione, soprattutto se si usano cuffie o altoparlanti a più canali.

Un altro aspetto che abbiamo apprezzato molto, e che notiamo essere migliorato rispetto al modello precedente, è la stabilizzazione Flow State, in grado di riprodurre video fermi e stabili anche per clip registrate con movimenti accentuati. Per non parlare della funzione che tiene bloccato l’orizzonte in ogni condizione di scatto.

Fra le impostazioni che possiamo scegliere per lo scatto di foto e video abbiamo anche delle apposite modalità notturne e un preset per gli Starlapse che, con tempi di esposizione piuttosto lunghi, è in grado di fornire un risultato particolarmente suggestivo.

Fra gli accessori che non possono mancare in abbinata alla One X2 sicuramente c’è il selfie stick invisibile che, grazie alla conformazione della cam e al software di unione delle immagini registrate dai due obiettivi rimane completamente invisibile nelle riprese. Il risultato sembra girato da un drone piuttosto che da una action cam.

Con il selfie stick invisibile esteso possiamo poi creare delle clip particolarmente creative, riuscendo poi ad elaborarle dall’app con semplici procedure alla portata di tutti. Siamo ad esempio riusciti a ricreare la partenza di un drone con un semplice movimento del selfie stick ed il blocco di un oggetto al centro dell’inquadratura. Ma anche effetti come il time-shift e il barrel roll sono molto facili da realizzare partendo da una ripresa a 360, e l’app ha una lunga lista di effetti creativi e facili da produrre.

Abbinando poi il selfie stick invisibile all’accessorio per bullet time, che ha anche la doppia funzione di treppiede, possiamo creare un effetto molto gradevole che ci pone al centro dell’inquadratura con una rotazione completa dell’ambiente circostante. Da provare assolutamente!

Un altro effetto molto utile è il ghost town: posizionando la cam in un punto fisso ad esempio al centro di una piazza e facendo una registrazione in time-lapse per circa un minuto, l’algoritmo di Insta360 riesce successivamente ad eliminare i passanti e produrre una foto pulita.

Come già visto per la One R, anche su questa One X2 possiamo attivare i comandi vocali e controllare la registrazione senza dover premere il pulsante, ad esempio quando la cam è sul selfie stick aperto. E c’è sempre la possibilità di collegare un Apple Watch come telecomando o degli Airpods per registrare l’audio; peccato che non ci sia compatibilità per accessori Android.

Oltre che dalla versatilità in termini di scene realizzabili siamo rimasti impressionati dalla qualità delle clip registrate: non solo l’ottima stabilizzazione di cui abbiamo già parlato, ma anche la qualità delle immagini con una buona resa cromatica e un livello di rumore ridotto; anche in notturna la luminosità è sufficiente per una buona qualità.

Fra le altre applicazioni della Insta360 One X2 segnaliamo la possibilità di utilizzarla come webcam collegata al PC, con i due obiettivi che possono trasmettere i due lati di una sala riunioni in contemporanea; come dash cam in macchina, in grado di registrare solo la strada o anche l’interno del veicolo; come videocamera per riprese live a 360°, compatibile per dirette su Facebook e YouTube. E non dimentichiamo la possibilità di riprendere sotto l’acqua senza custodie aggiuntive, con l’opzione AquaVision che regola i colori e il range dinamico al meglio eliminando l’effetto filtro blu dell’acqua.

Molto buona anche l’autonomia, che ci consente di riprendere in modo continuo per circa 80 minuti alla massima risoluzione, riuscendo a coprire una giornata media in caso di registrazione di clip distanziate nel tempo. Per registrazioni più continuative si può acquistare una batteria aggiuntiva, ed una docking per ricaricare rapidamente fino a tre batterie.

Confrontando la One X2 con la One R che abbiamo recensito nei mesi scorsi, possiamo dire che One X2 offre una qualità leggermente superiore in registrazione a 360, grazie anche allo spessore inferiore che riduce l’effetto di distorsione in corrispondenza della congiunzione delle immagini. Se pensate di fare molte riprese a 360° consigliamo quindi l’acquisto della One X2, mentre se cercate una action cam grandangolare classica potete orientarvi verso la One R, soprattutto sulla 1-inch che offre una resa notturna imbattibile.

In conclusione Insta360 One X2 ci ha soddisfatto molto, riuscendo a produrre riprese di ottima qualità in ogni condizione e molteplici tipologie di clip creative, proponendosi come l’action cam definitiva, al prezzo giusto.

Altre recensioni Tutte le recensioni