QR code per la pagina originale

Leica M10: caratterisitche e design

M10 è una fotocamera che, per design e caratteristiche, affonda le radici nella tradizione del marchio Leica, ma con un cuore tecnologicamente avanzato.

Di , 19 Gennaio 2017

Leica M10 fa il suo ingresso nel catalogo del marchio tedesco proponendo performance di fascia alta in un corpo macchina compatto, con uno spessore ridotto rispetto al predecessore M9. Si tratta di una mirrorless con sensore full frame, disponibile in due colorazioni, che con il suo look tradizionale strizza l’occhio ai nostalgici della fotografia analogica. Il cuore pulsante è però del tutto hi-tech.

Design ()

Uno dei più importanti balzi in avanti compiuti da Leica con M10 riguarda proprio il design: le dimensioni sono tornate ad essere le stesse dei modelli M analogici, tanto apprezzati in passato proprio per la loro ergonomia. Ogni componente è pensata in modo da garantire robustezza e resistenza nel tempo, due prerogative per il marchio di Wetzlar. La calotta e il fondello, ad esempio, sono fresati da metallo massiccio, poi levigati e lucidati a mano per 40 minuti. I meccanismi interni sono invece alloggiati in un telaio in lega di magnesio. Ecco alcuni numeri: la fotocamera è assemblata mettendo insieme circa 1.100 singoli componenti, 30 dei quali in ottone fresato, 126 viti e 17 elementi ottici.

Essendo la serie M quella maggiormente rappresentativa per l’azienda, come sottolinea il gruppo stesso, non si può parlare di “rivoluzione”, bensì di “evoluzione”. Ecco perché, nonostante un lavoro di ottimizzazione, il look and feel della fotocamera rimane quello di sempre. Si segnala però un’interessante aggiunta: laddove un tempo c’era la levetta per avvolgere il rullino è stata integrata una nuova ghiera dedicata all’impostazione della sensibilità ISO. Infine, la fotocamera è in grado di resistere agli scrosci di pioggia (pur non essendo waterproof), alla polvere e al maltempo, grazie alle guarnizioni in gomma utilizzate. Due le colorazioni disponibili per le finiture: Black Paint e Silver Chrome, la prima completamente nera, la seconda con dettagli cromati.

La Leica M4 del 1967 (a sinistra) e la nuova Leica M10 (a destra)

La Leica M4 del 1967 (a sinistra) e la nuova Leica M10 (a destra)

Scheda tecnica ()

M10 è equipaggiata con un sensore full frame CMOS da 24 megapixel, affiancato dal processore d’immagine Maestro-II e da una sensibilità ISO che permette di ottenere scatti ben definiti anche nelle situazioni di illuminazione più difficoltose. La modalità raffica arriva a 5 fps a piena risoluzione (in formato RAW), grazie al buffer di 2 GB. Il salvataggio avviene su schede microSD (presente solo uno slot).

Sul retro trova posto un display da 3 pollici (non touchscreen) ricoperto dal vetro Corning Gorilla Glass che ne assicura la protezione ai graffi. Questo si affianca al mirino a telemetro completamente ottico “Messsucher” (la “M” iniziale è proprio quella che dà il nome alla gamma) con campo visivo esteso del 30% e fattore d’ingrandimento portato a 0,73. Aumentata anche l’estrazione pupillare del 50%, il che rende l’uso molto più comodo soprattutto per chi porta gli occhiali. Chi lo desidera può anche installare l’accessorio opzionale Visoflex da 2,4 megapixel.

Non manca poi il modulo WiFi integrato (per la prima volta sulla serie M), che permette di comunicare con dispositivi mobile iOS (su Android arriverà solo dopo il lancio) tramite l’applicazione ufficiale, così da velocizzare lo scambio delle immagini o, se lo si desidera, la loro pubblicazione sui social network. La componente può inoltre abilitare il controllo remoto, per consentire di agire sullo scatto e su parametri come il tempo di esposizione ecc. Per quanto riguarda gli obiettivi, M10 garantisce la compatibilità con quasi tutte le ottiche basate sul sistema M, anche quelle prodotte nell’era della fotografia esclusivamente analogica.

Prezzo e disponibilità ()

Il prezzo di Leica M10 al lancio è fissato in 6.625 euro per il solo corpo macchina. Un esborso economico di certo non alla portata di tutte le tasche, ma il prodotto non è per tutti e non punta nemmeno a volerlo essere. Si tratta di una spesa comunque in linea con la proposta del marchio e giustificata dall’appartenenza ad una linea che affonda le proprie radici nella storia della fotografia.

Galleria di immagini: Leica M10, le immagini

Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=640003 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).