QR code per la pagina originale

LG Wing: multitasking al massimo livello

LG sperimenta e mette in commercio uno smartphone unico nel suo genere. Alte prestazioni e multitasking come mai visto prima. Ecco il nuovo LG Wing.

8,6
  • Recensione
Prezzo

In offerta su Amazon

€ 1.129,00

Giudizi
  • Caratteristiche8,5
  • Connessioni9
  • Design9
  • Dimensioni8
  • Prestazioni9
  • Qualità prezzo8
Pro

Display, velocità di ricarica e multitasking unico nel suo genere

Contro

Assenza teleobiettivo, consumo eccessivo in modalità dual screen

Di , 14 Novembre 2020

LG Wing è finalmente realtà. Il primo smartphone frutto del nuovo Explorer Progject di LG, l’iniziativa che si pone l’obiettivo di progettare nuove esperienza di utilizzo non ancora esplorate per gli smartphone diventati ormai sempre più indispensabili nelle nostre vite, è disponibile in tutto il Mondo e può essere toccato con mano dagli utenti alla ricerca di qualcosa di nuovo, ma anche di classico in un certo senso visto che di primo acchito ha tutta l’aria di essere uno smartphone di altissimo livello come tanti.

In un momento in cui gli smartphone pieghevoli stanno provando ad imporsi sul mercato, LG ha scelto una strada diversa: uno schermo principale rotante che rivela un secondo schermo nella parte bassa del dispositivo, uno spazio aggiuntivo da 3,9 pollici che apre un Mondo nuovo e per certi versi insolito e che punta a renderci più semplici e veloci una serie di attività quotidiane.

Vediamo dunque le nostre impressioni su LG Wing, i suoi punti di forza e gli aspetti che, invece, non ci hanno convinto del tutto.

Confezione e Design ()

Il design di LG Wing è unico nel suo genere. Quello che a primo impatto sembra uno smartphone tradizionale si trasforma in qualcosa di nuovo e unico: è sufficiente un colpo di dito per far aprire le ali al dispositivo, far ruotare lo schermo principale di 90 gradi e rivelare un secondo schermo inferiore che, a seconda dell’utilizzo che si sta facendo di LG Wing in quel momento, diventa parte integrante dell’azione o fornisce invece la possibilità di svolgere due differenti azioni nello stesso momento, come gustarsi un film sull’impressionante display OLED FullVision 6,80″ e rispondere ad una mail sfruttando il display OLED 3,90″.

La qualità di LG si vede fin dal primo contatto. LG Wing risulta solido in mano e molto robusto (260 grammi). Quella robustezza trova conferma anche nei test che il dispositivo è in grado di superare. Oltre ad essere resistete agli schizzi e alla polvere, LG Wing può vantare il superamento di test militari MIL-STD-810G che assicurano grande sicurezza nell’utilizzo quotidiano e dalle cadute accidentali.

Multitasking è la parola chiave quando si parla dell’utilizzo quotidiano di LG Wing. Tante piccole azioni quotidiane vengono rese più semplici e veloci dal doppio schermo. Inviare un messaggio mentre si è in videochiamata? È possibile farlo senza mai mettere in pausa il flusso video. Controllare un dubbio su Google mentre si guarda un video su YouTube? Non c’è la necessità della modalità Picture-in-Picture (PiP) offerta da altri dispositivi: il vide continuerà la riproduzione sullo schermo principale e la navigazione su browser si svolgerà grazie allo schermo secondario. State seguendo una video ricetta e volete compilare allo stesso tempo la lista della spesa? Niente di più facile.

Il doppio schermo non è fondamentale soltanto per il multitasking, ma diventa un elemento aggiuntivo per una serie di giochi e applicazioni. Guardando un video su YouTube, ad esempio, si potrà accedere ai controlli direttamente dallo schermo secondario, mentre in videogiochi come Asphalt Legends allarga l’azione di gioco e fornisce elementi che sarebbe impossibile avere con un solo schermo.

All’interno della confezione di LG Wing troviamo, oltre al dispositivo, il caricabatterie compatibile con la ricarica rapida 25W, un cavo dati USB Type-C (2.0 compatibile 3.1) e l’immancabile graffetta per lo sportello SIM.

Scheda tecnica ()

All’interno di LG Wing troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 765G 5G e GPU Adreno 620, non il più recente e più potente – ma anche più costoso – Snapdragon 865. Il dispositivo è disponibile in Italia in un solo taglio di memoria: 128 GB (di cui 98GB a disposizione dell’utente) espandibile fino a 2TB tramite MicroSD e 8GB di RAM LPDDR4x.

La tripla fotocamera posteriore è composta da un sensore principale da 64MB con apertura f/1.8, stabilizzatore ottico dell’immagine e tecnologia Tecnologia Quad Binning; un sensore ultra-grandangolare da 13MB con apertura f/1.9 e un obiettivo Gimbal da 12MB con lente ultra-grandangolare (120° a bassa distorsione), stabilizzatore Hexa Motion e apertura f/2.2. La tripla fotocamera principale vanta uno zoom digitale fino a 10X, una modalità automatica con riconoscimento automatico del bilanciamento del bianco e ISO ideali, così come una modalità ritratto con vari effetti di sfocatura e una modalità notte che non può mancare in uno smartphone di fascia alta nel 2020 e che si attiva in automatico quando di scattano foto in condizioni di scarsa luminosità.
Il comparto video di LG Wing non è stato affatto messo in secondo piano. Anzi. La Gimbal Motion Camera è una delle caratteristiche di punta del dispositivo. La forma di LG Wing permette di trasformare il device in un vero e proprio gimbal con una stabilizzazione professionale che, al contrario di stabilizzatori tradizionali, avviene totalmente a livello di software. Un pratico joystick dà all’utente il controllo totale delle panoramiche, così come del rollio, dei sobbalzi e del blocco dell’inquadratura, accessibile tramite un semplice tap.

LG Wing vs. iPhone 12 Pro

LG Wing permette di registrare video a 4K (fino a 60fps) o FullHD (fino a 60fps) e presenza una serie di funzionalità aggiuntive, e molto apprezzate nella nostra prova, come la modalità ASMR, Voice Bokeh, il controllo del Time Lapse in fase di registrazione, Slow Motion fino a 240fps e dual recording, una funzionalità che i vlogger troveranno utilissima.

La fotocamera frontale è dotata di un sensore da 32MP con apertura f/1.9. Vista l’insolita forma del dispositivo, il team dell’Explorer Project di LG si è dovuto ingegnare per posizionare la selfie camera in modo che fosse sempre accessibile e pronta all’uso anche quando di utilizza lo smartphone in modalità dual screen: l’ottima soluzione è quella di una fotocamera frontale a scomparsa che si rende disponibile solo quando necessario.

LG Wing vs. iPhone 12 Pro

La batteria non rimovibile da 4.000 mAh assicura fino a 160 ore di autonomia in standby e fino a 13 ore di autonomia in conversazione. È compatibile con la ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 4.0 e con la ricarica wireless WPC. La durata conferma da LG, è doveroso precisarlo, varia a seconda dell’utilizzo che si fa del dispositivo: chi lo utilizzerà principalmente in modalità dual screen dovrà prepararsi a tempi di utilizzo minori rispetto ad un uso più classico col solo schermo principale.

Su LG Wing le connettività Wi-Fi 802.11 Dual Band, Bluetooth 5.1 BLE con supporto Apt-X HD e profili A2DP, DLNA, NFC, GPS con supporto a Glonass e Galileo, supporto alle reti mobili 2G, 3G, 4G e 5G fino a 2Gbps con supporto bande n78, n1, n3, N5, n28.

A bordo di LG Wing troviamo Android 10 e l’interfaccia LG UX 9 con funzioni Swivel Home, App estese, Multi-app, Capture+, Screen zooming, Temi scaricabili, EasyHome, Clip Tray, Torcia, Game Tools e Desktop mode quando il dispositivo è collegato ad una TV con cavo HDMI.
Sotto allo schermo principale è presente un lettore di impronte digitali che garantisce la massima sicurezza dei nostri dati e ci permette di sbloccare LG Wing in pochi istanti con un semplice tocco del dito.

  • Schermo principale: OLED FullVision 6,80″ (1080 x 2460 pixel)
  • Schermo secondario: OLED 3,90″ (1080 x 1240 pixel)
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 765G 5G (1×2.4 GHz Kryo 475 Prime + 1×2.2 GHz Kryo 475 Gold + 6×1.8 GHz Kryo 475 Silver)
  • GPU: Adreno 620
  • Archiviazione: 128 GB (espandibile fino a 2TB tramite MicroSDXC)
  • RAM: 8 GB
  • Batteria: 4.000 mAh
  • Fotocamera principale: Wide: 64MP, Ultra Wide: 13MP, Ultra Wide: 12MP Gimbal Motion Camera
  • Fotocamera frontale: 32MP Pop-Up Camera
  • Sistema operativo: Android 10
  • Dimensioni: 74,5 x 169,5 x 10,9 mm
  • Peso: 260 g
  • Ricarica:
  • Sensori:
  • Geo­localizzazione:
  • Lettore di impronte digitali: sì, inserito nel display
  • Colorazioni: Aurora Gray, Illusion Sky

Prezzo ()

LG Wing è in vendita al prezzo suggerito di 1.299,00 ed è disponibile in due diverse colorazioni: Sky Blue e Aurora Grey, ma è già possibile trovare il dispositivo in offerta su Amazon con un risparmio di oltre 50 euro a seconda del modello scelto.

LG WING 5G (Aurora Gray)

LG WING rivoluziona la tua idea di smartphone

LG WING 5G (Illusion Sky)

LG WING integra tutte le funzioni di un gimbal

Recensione ()

Non possiamo negarlo. Il primissimo impatto col doppio schermo lascia a bocca aperta, ma subito dopo subentra un effetto un po’ straniante tipico di chi è abituato a smartphone tradizionali. Questo effetto che difficilmente altri smartphone fanno provare dura però soltanto pochi minuti, giusto il tempo di prendere confidenza con qualcosa di nuovo. Il pratico tutorial di LG Wing chiarisce subito i primi dubbi e illustra in modo estremamente semplice come utilizzare e sfruttare al meglio il doppio schermo.

Non appena lo si prende in mano, LG Wing restituire subito una sensazione di qualità e robustezza. Il retro del dispositivo non risulta scivoloso e non trattiene le impronte digitale, un aspetto che i puristi degli smartphone che rifiutano l’utilizzo delle cover protettive apprezzeranno sicuramente. Personalmente preferisco dotare gli smartphone di protezioni aggiuntive e LG ha prontamente messo in commercio delle cover protettive per LG Wing che, per la particolare configurazione del dispositivo, sono diverse da tutte le cover a cui siamo abituati: lo schermo rotante rende di fatto impossibile l’uso di una cover ad incastro, ma la soluzione trovata da LG risulta ottima. La cover, infatti, è dotata di una pellicola adesiva che aderisce perfettamente al retro del dispositivo e assicura una tenuta senza precedenti, anche migliore rispetto a tante cover disponibili per dispositivi più tradizionali.

Il design dello schermo principale senza bordi è strabiliante. Altissima qualità e un’elevata luminosità che lo rendono visibile in ogni condizione di luce. Non solo. Dalle impostazioni dello schermo è possibile alzare ancora di più l’asticella ed impostare una luminosità extra che consente al display di essere più luminoso della sua luminosità massima, anche se la durata della batteria rischia di risentirne un po’.

Lo schermo brillante – dobbiamo sottolineare che ci fermiamo ad un refresh rate di 60 Hz per entrambi gli schermi, ma dopo una settimana di intenso utilizzo non abbiamo critiche particolari da fare, anche se visto il prezzo non troppo contenuto si sarebbe potuto usare un po’ di più – e il potente processore rendono LG Wing ideale per giocare e visualizzare contenuti multimediali.
La qualità a cui LG ci ha abituato nel corso degli anni per i propri smartphone trova conferma anche in questo curioso LG Wing: le app si aprono molto velocemente, i giochi girano con una fluidità senza precedenti e il feedback atipico rende l’esperienza di gioco ancora più immersiva. Ed è proprio nell’esperienza di gioco che torna davvero utile il secondo schermo: per sfruttare al meglio questo dual screen suggeriamo il già citato Asphalt Legends. L’azione di gioco si svolge sullo schermo principale, mentre lo schermo secondario si adatta per mostrarci il percorso che stiamo affrontando e ci permette anche di accedere alle impostazioni di visualizzazione senza dover interrompere la sessione di gioco in corso.

Il meccanismo di rotazione dello schermo principale non può che definirsi perfetto. Lo slide è rapido e sicuro e il click che viene prodotto è estremamente soddisfacente – al pari del suono che accompagna l’apertura a comparsa della fotocamera frontale – e anche la velocità con cui il software si adatta all’utilizzo a schermo singolo o dual screen è sorprendente. E se i lati positivi di questa impostazione dual screen sono tantissimi, non possiamo non sottolineare qualche limite nell’utilizzo legato proprio a questo schermo rotante: il lettore di impronte digitali si trova nella parte bassa dello schermo principale e questo fa sì che in modalità dual screen sbloccare il telefono richieda il riposizionamento dello schermo principale o l’utilizzo dell’altra mano. E lo stesso vale per riportare LG Wing in posizione classica: se l’apertura può avvenire con la stessa mano con cui generalmente si sta tenendo il telefono, la procedura inversa richiede necessariamente l’uso dell’altra mano.
Un aspetto per nulla limitante, soprattutto considerando il fatto che per la maggior parte del tempo si tenderà ad utilizzare lo smartphone in posizione classica. Così come per nulla limitante è l’accesso un po’ scomodo ai controlli del volume e del tasto di accensione/spegnimento del disposizione quando si trova in posizione dual screen: i tre pulsanti si trovano nella parte destra di LG Wing, esattamente dove va a posizionarsi lo schermo principale in modalità orizzontale. In questi casi, però, a correre in nostro aiuto almeno quando si visualizza un video su YouTube ci sono i comandi che compaiono magicamente sullo schermo secondario e che rendono inutile l’accesso ai tasti fisici.

Vista la novità, però, sono ancora poche le applicazioni in grado di sfruttare al massimo il doppio schermo. LG Wing è unico nel suo genere e gli sviluppatori sono quindi chiamati ad adattare le proprie app solo ed esclusivamente per questo dispositivo. YouTube risulta pienamente compatibile, così come il già citato videogioco Asphalt Legends e tutte le app predefinite installate sul dispositivo, dalla galleria fotografica ai browser Chrome e Naver Whale. Pienamente compatibile significa che il secondo schermo diventa parte integrante dell’azione, ma anche per le app che non sono pensate per questa impostazione il secondo schermo diventa fondamentale per le attività di multitasking come nessun altro smartphone in commercio è in grado di offrire. L’editing video diventa più facile che mai grazie ai controlli sullo schermo secondario e il risultato finale sullo schermo principale, e rispondere alle notifiche mentre si guarda un film non è mai stato così facile.

Il doppio schermo diventa fondamentale anche durante l’utilizzo della fotocamera principale di LG Wing: i controlli si spostano sullo schermo secondario, più a portata di mano che mai, e la comodità di gestire l’azione, scattare foto e girare video di altissima qualità utilizzando una sola mano è qualcosa che altri dispositivi di fascia alta non sono in grado di offrire se non nelle riprese in verticale. Il pratico joystick permette di avere a portata di dito il controllo totale delle impostazioni principali del sistema di fotocamere e la possibilità di utilizzare simultaneamente la fotocamera frontale e quella posteriore per realizzare video affiancati in modalità picture-in-picture o con schermo condiviso è un piacevole plus che vlogger e youtuber sfrutteranno in modo assiduo.

In conclusione, LG Wing ci è piaciuto molto. LG puntava ad innovare e lo ha fatto in modo unico e originale. L’obiettivo è stato centrato e gli amanti del multitasking non riusciranno più a fare a meno del secondo schermo una volta presa l’abitudine. Dobbiamo ammettere che in una settimana di utilizzo intenso di LG Wing ci siamo ritrovati a sfruttare il doppio schermo più di quanto avessimo ipotizzato di fare, ma anche se si ha intenzione di concentrarsi su un utilizzo più tradizionale ci si ritrova tra le mani un dispositivo con prestazioni di alto livello che mettono d’accordo gli amanti della fotografia, anche se non al livello professionale assicurato da altri dispostivi top di gamma, con gli amanti dell’intrattenimento.