QR code per la pagina originale

Microsoft Lumia 640 XL: extra-large e pronto per Windows 10

Lumia 640 XL è un phablet entry-level con processore Qualcomm Snapdragon 400, fotocamera da 13 Megapixel e OS Windows Phone 8.1.

Prezzo

€ 189

In offerta su Amazon

€ 0

Giudizi
  • Caratteristiche7,5
  • Design8,5
  • Prestazioni7,8
  • Qualità prezzo8,5
Pro

Design solido e gradevole, prestazioni adeguate per la fascia di prezzo, buona qualità foto espansione microSD

Contro

4G assente nel modello base, solo 8GB di memoria integrata e 1GB di RAM, speaker piccolo e facile da ostruire, schermo 720p

Di , 23 Aprile 2015

Grande ma equilibrato

Lumia 640 XL è la nuova proposta di Microsoft nel settore dei phablet entry-level. Ad un costo di soli 189 euro per la versione 3G (o 219 per quella con 4G LTE), questo dispositivo offre un ampio schermo da 5,7 pollici, una scheda tecnica bilanciata e ovviamente tutte le funzionalità del sistema operativo Windows Phone 8.1, inclusa la nuova assistente vocale Cortana.

Scheda tecnica

Il comparto tecnico del Lumia 640 XL è incentrato sul processore Qualcomm Snapdragon 400, quad-core da 1,2 GHz, affiancato da 1 GB di RAM. Microsoft ha dunque scelto di non adeguarsi al più moderno standard di 2 GB, probabilmente in ottica di contenimento costi. Lo storage integrato ammonta a soli 8 GB, che però si possono espandere (fino a 128 GB) attraverso la porta microSD, raggiungibile rimuovendo la scocca posteriore.

Lo schermo da 5,7″ è un IPS LCD, con risoluzione di 1280×720 e ricoperto da Gorilla Glass 3. La densità in pixel ammonta a 259 ppi: ben lontana dai migliori standard attuali, ma comunque discreta. Il reparto fotocamere offre 13 Megapixel per quella posteriore, con autofocus e flash LED singolo, e ben 5 Megagpixel per quella anteriore, capace dunque di offrire selfie a buona risoluzione. I video sono registrabili fino al formato 1080p con 30 fotogrammi al secondo.

Per quanto riguarda le antenne e connessioni, il Lumia 640 XL offre connettività 3G o 4G (a seconda della versione prescelta), Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.0, NFC, GPS/GLONASS e radio FM. La scheda SIM supportata è in formato micro, mentre la batteria, non rimovibile, è da 3.000 mAh e consente un’interessante autonomia: il produttore dichiara circa 24h di chiamate 3G oppure 12h di riproduzione video continua.

Costruzione e design

Come ormai da tradizione per i modelli Microsoft (ex-Nokia), la qualità costruttiva e in particolare il design del Lumia 640 XL sono molto gradevoli. I materiali non sono particolarmente premium (l’intera scocca è realizzata in plastica), ma restituiscono comunque un feeling molto solido e piacevole al tatto. Le linee estetiche sono semplici ma gradevoli, e le opzioni cromatiche sono come al solito molto accese e “giovani”.

Le misure, ovviamente, sono piuttosto impegnative per un impiego da smartphone tradizionale: 158 x 81,5 x 9 mm, per un peso di 171 grammi. Al di là dell’ovvia cospicuità del pannello frontale, anche lo spessore di 9mm può risultare un po’ abbondante per chi fosse abituato a maneggiare i più recenti dispositivi ultra-sottili, ma per la categoria di prezzo è senz’altro accettabile e non si rivela mai un ostacolo particolare all’usabilità.

In termini di design, purtroppo stupisce come i modelli di Lumia, anche quelli di grandi dimensioni come nel caso del 640 XL, continuino ad integrare speaker davvero molto piccoli e facili da ostruire. Si tratta, però, dell’unica nota stonata in un device dall’aspetto sicuramente molto gradevole e dall’ottima solidità.

Software e prestazioni

Il sistema operativo preinstallato è Windows Phone 8.1, ma Microsoft garantisce sin da ora che il suo Lumia 640 XL è predisposto per l’aggiornamento al nuovo Windows Phone 10, non appena questo sarà disponibile. Nel frattempo, questo device offre già il supporto dell’assistente vocale Cortana, software che, pur non essendo ancora completo in italiano, replica le funzionalità già offerte da Siri su iOS e da Google Now su Android.

A livello di prestazioni generali, il Lumia 640 XL risulta piuttosto soddisfacente e offre un’usabilità base senz’altro gradevole. L’OS è molto fluido e reattivo, il lancio di applicazioni e il multitasking sono piuttosto rapidi e anche il browsing Web è positivo. Per la fascia di prezzo, la performance è senz’altro più che adeguata, anche se, ovviamente, la disponibilità di soltanto 1 GB di RAM richiederà con una certa frequenza di ricaricare le applicazioni lasciate in background.

Meno buona la situazione sul fronte dei giochi: la scheda grafica Adreno 305 consente di giocare con soddisfazione ai titoli più semplici, ma risulta un po’ affaticata se messa alla prova con giochi 3D complessi come Asphalt 8, che restituisce un gameplay non fluidissimo e a volte stentato. Nulla di grave, comunque, e niente di inatteso da un modello prossimo alla fascia entry-level.

La situazione dello schermo va valutata con attenzione. Da un lato, il pannello IPS è dotato di buoni valori di luminosità, contrasto e cromatici, risultando senz’altro soddisfacente. Dall’altro, la risoluzione 720p su uno schermo da 5,7 pollici significa che i singoli pixel non sono esattamente indistinguibili l’uno dall’altro, come avviene sui moderni schermi di fascia medio/alta. La definizione offerta dal Lumia 640 XL è senz’altro sufficiente nell’impiego quotidiano, ma gli amanti del dettaglio perfetto potrebbero trovarla non adeguata per i propri gusti.

Il sonoro, infine, è uno degli elementi di minor pregio di questo dispositivo. Come già detto, lo speaker è singolo, molto piccolo e semplice da ostruire (è collocato, con una scelta singolare, in testa al dispositivo, di fianco alla fotocamera). Il volume e la qualità audio non sono pessimi, ma nel complesso un phablet di queste dimensioni avrebbe potuto offrire molto di più. Per fortuna, almeno l’audio in capsula risulta piuttosto nitido e potente.

Fotocamera

La parte fotografica è da sempre uno dei migliori aspetti dei modelli Lumia, e questo 640 XL conferma la tradizione. La fotocamera posteriore, da 13 Megapixel, cattura immagini senz’altro notevoli per la fascia di prezzo al di sotto dei 200 euro: gli scatti sono abbastanza dettagliati, ben esposti e gradevoli dal punto di vista cromatico. L’autofocus non è rapidissimo, ma almeno il tasto di scatto risulta abbastanza reattivo. Il sensore frontale da 5 Megapixel, sebbene non rappresenti più una novità assoluta in ambito smartphone, è comunque un tocco gradevole, in quanto consente di realizzare selfie di qualità decisamente buona.

Il software Lumia Camera è, come sempre, semplice e fruibile. Chi volesse, può anche integrarlo installando app aggiuntive gratuite, come ad esempio Lumia Selfie, che consente di migliorare i propri autoscatti tramite gradevoli opzioni di post-produzione. È un peccato, però, che nell’app nativa manchi il supporto a feature solitamente molto gradite, come la modalità HDR o quella Panorama automatica.

Verdetto

Il Microsoft Lumia 640 XL è un phablet molto gradevole dal punto di vista estetico e della qualità costruttiva, piuttosto completo in quanto a scheda tecnica e capace di esprimere prestazioni interessanti per un device dal costo inferiore ai 200 euro (per il modello 3G).

La qualità fotografica è senz’altro uno dei suoi aspetti più interessanti, anche grazie alla presenza di un generoso sensore frontale da 5 Megapixel, che consente di realizzare selfie davvero interessanti. La modesta potenza di gioco e la “bassa” risoluzione dello schermo sono, invece, due difetti che, a seconda del tipo di utenza, potranno risultare del tutto secondari oppure fondamentali.

Il prezzo di 189 euro è senz’altro molto attraente e rende il Lumia 640 XL molto consigliato per chiunque sia alla ricerca di un device Windows Phone economico, dall’ampio schermo e dalle prestazioni equilibrate.