QR code per la pagina originale

Motorola Moto G6 Play

Moto G6 Play è il modello entry level della gamma G di Lenovo-Motorola per il 2018: display da 5,7 pollici, batteria da 4000 mAh e fotocamera da 13 MP.

Prezzo

€ 199

In offerta su Amazon

€ 0

Giudizi
  • Caratteristiche7,3
  • Design7,6
  • Prestazioni7,2
  • Qualità prezzo8,7
Pro

Android in versione quasi stock, grande autonomia, ottimo rapporto qualità-prezzo, cover in silicone inclusa nel packaging.

Contro

Il comparto fotografico soffre le condizioni di luce non ottimali, ricarica tramite porta micro-USB.

Di , 21 giugno 2018

Motorola Moto G6 Play è il modello entry level della gamma di smartphone G proposta da Lenovo-Motorola per il 2018, a cui si affiancano Moto G6 e Moto G6 Plus. Un dispositivo dal prezzo contenuto, che si posiziona nella fascia medio-bassa del mercato, offrendo in ogni caso tutto ciò che serve per l’intrattenimento multimediale e la connettività.

Design ()

Se per gli altri due device della linea Motorola ha scelto di impiegare un Corning Gorilla Glass 3 sulla parte posteriore, in questo caso la cover è costituita da un vetro polimerico. Il dispositivo non è inoltre resistente all’acqua, mancando sia la certificazione waterproof sia il rivestimento idrorepellente. Sulla parte frontale è integrato uno schermo Max Vision 18:9, mentre sul retro ci sono la fotocamera e il lettore di impronte digitali per lo sblocco rapido nascosto sotto al logo del brand. Il tutto in dimensioni pari a 54,4×72,2×9 mm, mentre il peso si attesta a 175 grammi. Due le colorazioni proposte: Deep Indigo e Silver.

Il design dello smartphone Motorola Moto G6 Play

Il design dello smartphone Motorola Moto G6 Play

Scheda tecnica ()

Il comparto hardware è costituito da un processore octa core Qualcomm Snapdragon 430 con frequenza pari a 1,40 GHz affiancato dalla GPU Adreno 505 da 450 MHz e da 3 GB di RAM. Per quanto riguarda lo storage gli utenti possono contare su 32 GB di memoria interna da espandere con l’ausilio di schede microSD fino a una capienza massima di 128 GB, così da poter portare sempre con sé tutti i propri documenti e contenuti multimediali come immagini, musica e filmati.

Il display 18:9 da 5,7 pollici con risoluzione HD+ e pannello IPS supporta la tecnologia Moto Display e la modalità notturna per non affaticare gli occhi durante l’utilizzo nelle ore serali. Sopra si trova un altoparlante frontale compatibile con lo standard Dolby Audio e restando in tema di contenuti sonori, in mobilità la musica può essere ascoltata anche collegando cuffie o auricolari al jack da 3,5 mm.

La batteria da 4.000 mAh offre un’autonomia dichiarata che arriva fino a 30 ore con una singola ricarica, da effettuare attraverso la porta micro-USB (non Type-C) e sfruttando la velocità del sistema TurboPower: secondo il produttore si accumula energia sufficiente per ore di utilizzo in pochi minuti. Completano la dotazione il modulo WiFi 802.11 b/g/n a 2,4 GHz, quello 4G-LTE, GPS, NFC per i pagamenti, Bluetooth 4.2, l’accelerometro, il giroscopio, il sensore di luce ambiente e quello di prossimità.

Fotocamera ()

Sul retro del Moto G6 Play trova posto una singola fotocamera da 13 megapixel con messa a fuoco automatica a rilevamento di fase (PDAF) e apertura f/2.0, utile anche per registrare video in qualità Full HD. Quella frontale per i selfie e le videochiamate ha invece una risoluzione pari a 8 megapixel. L’applicazione sviluppata appositamente da Motorola permette di effettuare l’impostazione manuale dei parametri di scatto e di comporre panorami.

Gli elementi che compongono la fotocamera da 13 megapixel dello smartphone Motorola Moto G6 Play e la sua ottica

Gli elementi che compongono la fotocamera da 13 megapixel dello smartphone Motorola Moto G6 Play e la sua ottica

Software ()

Il sistema operativo preinstallato al debutto è Android 8.0 Oreo nella sua versione (quasi) stock, dunque senza eccessive personalizzazioni a livello di interfaccia né troppe applicazioni aggiuntive. Una scelta che ormai da qualche anno premia Motorola e che almeno in linea teorica dovrebbe velocizzare il rilascio degli aggiornamenti alle nuove versioni, così come delle patch di sicurezza. A questo si aggiunge l’intelligenza artificiale dell’Assistente Google.

Prezzo ()

Lo smartphone Moto G6 Play è proposto al lancio al prezzo di 199 euro. Di seguito una galleria di immagini che permette di dare uno sguardo da vicino all’intera gamma degli smartphone G di Motorola proposta da per il 2018, così da apprezzare il design dei diversi modelli e le differenti colorazioni.

Recensione ()

Il più economico tra i Moto G di questa stagione si presenta con parecchi punti di forza e qualche compromesso, inevitabile se si considera l’esborso economico contenuto. Moto G6 Play è uno smartphone che prosegue nel solco tracciato dai suoi predecessori (con ottimi risultati in termini di vendite), ereditando alcune caratteristiche dei modelli G6 e G6 Plus che completano la gamma per il 2018, a partire da un display con proporzioni 18:9.

Non possiamo certo parlare di un dispositivo borderless, in quanto le cornici sono ben evidenti, soprattutto sopra e sotto il pannello, ma la diagonale è ampia e a beneficiarne è soprattutto la visione dei contenuti multimediali. Da segnalare anche la finezza degli angoli arrotondati: nulla in grado di spostare il giudizio finale, ma in ogni caso un dettaglio coerente con il resto del design, caratterizzato da linee morbide. La risoluzione non è elevata per i 5,7 pollici di diagonale: 1440×720 pixel, inferiore anche rispetto alla precedente generazione G5, ma nulla di compromettente in termini di resa. Anzi, la scelta di non eccedere con la definizione contribuisce a prolungare la durata della batteria, come vedremo tra poco.

Restando in tema, a differenza degli altri G6, in questo caso manca il rivestimento idrorepellente (l’intera linea non è waterproof), dunque attenzione al contatto con l’acqua. Sul retro troviamo una cover in plastica anziché in vetro. In alto non manca il “cerchio” del modulo fotografico ormai divenuto un tratto distintivo, che però in questo caso, complice anche la presenza di un solo sensore, sporge in modo quasi impercettibile. Poco più sotto il lettore di impronte digitali, nascosto dal logo di Motorola, preciso anche se non rapidissimo nello sblocco.

Non ci si può esimere dall’analisi del comparto fotografico, ormai aspetto di fondamentale importanza per ogni dispositivo mobile. Come già detto, sul retro abbiamo una sola fotocamera da 13 megapixel, con sistema PDAF per la messa a fuoco (si comporta bene, è veloce e preciso) e un singolo flash LED. Soffre in notturna e con poca luce, mentre di giorno c’è quanto basta per immortalare ricordi e catturare immagini da affidare ai social. Di seguito alcuni scatti di prova realizzati durante i test.

Ottima l’autonomia: 4.000 mAh sono sufficienti per portare a termine anche le giornate di utilizzo più intensivo. La durata della batteria è uno dei pezzi forti del device, prolungata come già scritto dalla scelta di integrare un display dalla risoluzione non elevatissima. Peccato solo per quella porta micro-USB ancora presente in un momento che vede gli slot Type-C essere ormai divenuti uno standard de facto. Questo rende l’operazione di ricarica non esattamente immediata.

Focus sulle prestazioni: non siamo certo di fronte a un top di gamma, ma lo si nota solo con l’esecuzione delle app e dei giochi più pesanti. Il processore è uno Snapdragon 430 e la RAM è da 3 GB, in linea con quanto offrono le alternative più economiche della fascia media. Buona invece la possibilità di espandere lo storage interno da 32 GB ricorrendo a una scheda microSD. Di seguito il risultato del test condotto con il benchmark AnTuTu.

Motorola Moto G6 Play: i risultati del benchmark AnTuTu

Motorola Moto G6 Play: i risultati del benchmark AnTuTu

Lato software, siamo anche in questo caso di fronte a una versione quasi stock di Android. Poche le personalizzazioni, così come le app aggiunte dal produttore, tra le quali sono presenti LinkedIn e Outlook (così come su G6 Plus), presumibilmente per via di qualche partnership siglata con Microsoft.

In conclusione, Moto G6 Play centra appieno i propri obiettivi proponendo un buono smartphone per la fascia di prezzo interessata (in offerta su Amazon a 0 euro). Paradossalmente, tra i concorrenti diretti non possiamo non citare il fratello maggiore G6, che per qualche decina di euro in più (tenendo d’occhio le offerte online il gap si assottiglia) propone una scheda tecnica decisamente superiore. Una scelta consigliata a chi predilige l’esperienza stock di Android e cerca un dispositivo dalla batteria capiente. Da segnalare anche la cover protettiva in silicone trasparente inclusa nel packaging.