QR code per la pagina originale

Motorola One Action: smartphone e Action Cam

Motorola One Action è uno smartphone Android che include una modalità di ripresa che lo trasforma in una sorta di Action Cam.

Prezzo

€ 279

In offerta su Amazon

€ 220

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Connessioni8,5
  • Design8,5
  • Prestazioni8,5
  • Qualità prezzo8,5
Pro

design, prestazioni, video, Android One

Contro

autonomia

Di , 14 Ottobre 2019

Motorola One Action è uno smartphone Android che vuole offrire qualcosa di differente ai suoi utenti e cioè un’Action Cam. Gli smartphone, oggi, dispongono di comparti fotografici sempre più sofisticati e quindi l’idea di Motorola è quella di rendere il suo smartphone un prodotto adatto anche a riprendere i momenti più emozionanti della giornata che poi potranno essere immediatamente condivisi con amici, parenti o sui social network.

Un’idea interessante che permette alle persone di evitare di doversi portare in tasca più dispositivi. Il risultato è convincente perché il brand di Lenovo è riuscito ad integrare le principali funzionalità di un’action camera all’interno del suo dispositivo. Il tutto, poi, ad un prezzo davvero competitivo.

Prezzo ()

Motorola One Action è disponibile al prezzo di 279 euro. (Scopri le offerte su Amazon)

Design ()

Chi ha già avuto modo di toccare il Motorola One Vision si accorgerà che i due smartphone sono sostanzialmente identici ad un primo sguardo. Anzi, non solo il design ma pure la maggior parte delle specifiche sono in comune tra questi due modelli di casa Motorola.

Righello alla mano, il Motorola One Action misura 160,1 x 71,2 x 8,7 mm. Quello che colpisce di più, proprio come per il fratello Vision, è la scelta di puntare su di un rapporto di forma di 21:9. Questo significa che lo smartphone è stretto e lungo. Una scelta di progettazione che ha vantaggi e svantaggi. Il vantaggio principale è che si tiene bene in mano. Lo svantaggio, invece, è che con una sola mano è difficile interagire su tutto lo schermo. Per usarlo bene serviranno, quindi, sempre due mani.

Parlando sempre di design, Motorola ha lavorato bene riducendo molto i bordi e realizzando uno smartphone quasi borderless. Nessun notch ma un “foro” per la fotocamera frontale sul lato superiore sinistro dello smartphone che disturba molto poco.

Guardando il display, sul lato sinistro si trova solamente il carrellino per la nano SIM e per la microSD. Sotto, invece, la presa USB Type-C per la ricarica, un microfono e uno speaker. Sul lato destro, invece, il tasto di accensione/spegnimento/standby ed il classico bilanciere per il volume. Sul lato superiore un secondo microfono e il jack per le cuffie. Posteriormente, invece, il sensore per le impronte digitali e la triplice fotocamera posteriore con flash LED.

Il tutto racchiuso in un guscio in plastica ben realizzato che mostra un livello di assemblaggio molto buono. Certificazione IPX2.

La confezione di vendita include anche l’alimentatore, gli auricolari e la spilla per aprire il vano della SIM.

Scheda tecnica ()

Come già accennato, il nuovo Motorola One Action condivide buona parte delle sue specifiche con il Motorola One Vision. Dunque, display IPS LCD da 6,3 pollici con risoluzione FullHD+ (2520 x 1080 pixel) e rapporto di forma 21:9, SoC Samsung Exynos 9609, GPU Mali-G72 MP3, 4 GB di RAM e 128 GB di storage interno espandibile attraverso le canoniche memorie microSD. Una dotazione tecnica di fascia media ma che permette di garantire un’esperienza d’uso ottimale in tutti i più classici utilizzi di tutti i giorni.

Molto curato e non poteva essere altrimenti, il comparto fotografico. Posteriormente spicca una triplice fotocamera con flash LED. Motorola ha integrato sensori da 12MP (f/1.8), 5MP (f/2.2) per la profondità di campo e 5MP (f/2.2), grandangolare da 117 gradi. Frontalmente, invece, è presente una singola fotocamera da 12MP (f/2.0).

Il software della fotocamera posteriore offre: illuminazione ritratto, ottimizzazione scatto, scatto automatico con sorriso, zoom ad alta risoluzione, panoramica, modalità ritratto, Cinemagraph, ritaglio, punto di colore, foto attive, filtro dal vivo, video in slow motion, timelapse e integrazione Google Lens.

Il software della fotocamera frontale include: illuminazione ritratto, ottimizzazione scatto, scatto automatico con sorriso, selfie di gruppo, modalità ritratto, Cinemagraph, filtri dal vivo, video in slow motion e timelapse.

I video possono essere registrati ad una risoluzione massima di 4K. Ma la caratteristica principale del Motorola One Action è la funzionalità di Action Cam che sfrutta il sensore grandangolare.

Abilitando questa modalità di ripresa dall’app Fotocamera, gli utenti potranno registrare video stabilizzati tenendo lo smartphone in verticale con una sola mano. Una scelta che facilita le registrazioni visto che solitamente si devono usare due mani per registrare video con lo smartphone in orizzontale. Del resto, per registrare scene d’azione o momenti particolari serve comodità.

La dotazione tecnica comprende poi tutti quei sensori e supporti oggi immancabili come Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac, 2,4 GHz + 5 GHz, Bluetooth 5.0, GPS, AGPS, GLONASS, 4G LTE e NFC. Presente il supporto al Dolby Audio. Batteria da 3500 mAh con ricarica rapida in grado di garantire una buona autonomia. Sistema operativo Android One (Android 9) con personalizzazioni minime (presenti le gesture Moto Actions).

Prestazioni ()

Motorola One Action è uno smartphone di fascia media ma nell’uso di tutti i giorni ha dimostrato di funzionare bene e di garantire una buona esperienza di utilizzo. L’interfaccia utente si muove fluida e senza tentennamenti, merito soprattutto del fatto che lo smartphone adotta Android praticamente stock. Anche le applicazioni più comuni come Facebook ed Instagram, sicuramente non leggere, si eseguono senza tentennamenti particolari.

Buona anche la navigazione Web, sempre rapida e priva di impuntamenti. Lo smartphone va in leggera difficoltà solamente quando si esegue in background qualche processo pesante come l’aggiornamento di qualche applicazione.

Nulla di grave, comunque. Molto bene anche il gaming. Proprio come il Motorola One Vision, anche l’Action fa divertire parecchio, merito soprattutto della GPU che permette di eseguire titoli di una certa complessità senza grosse difficoltà. Il classico Real Racing 3 funziona bene e le animazioni risultano essere sempre fluide e con pochissimi impercettibili tentennamenti.

Lato Benchmark, Motorola One Action ha mostrato risultati soddisfacenti per la sua categoria di appartenenza. Su AnTuTu Benchmark, lo smartphone ha ottenuto 151283 punti, mentre su GeekBench 1301 punti. Risultati sicuramente in linea con l’hardware del dispositivo.

Ovviamente, i top di gamma sono molto lontani ma è anche vero che chi acquista questo smartphone non lo fa certamente per poter disporre di super prestazioni.

Foto e video ()

Motorola One Action punta molto sulle qualità fotografiche ed in particolare sulla modalità “Action Cam”. Parlando delle foto, lo smartphone si dimostra un buon prodotto. Le immagini scattate di giorno, con una buona illuminazione, sono più che buone, con una qualità anche superiore a quella offerta da altri prodotti della stessa fascia. Non male nemmeno in condizioni di scarsa illuminazione sebbene le foto risultino in tali contesti “poco naturali”. Ma vista la fascia di prezzo i risultati complessivi sono più che apprezzabili.

Buona anche la fotocamera anteriore per i selfie che offre il meglio in presenza di una buona illuminazione. Lato video, è possibile registrare filmati alla massima risoluzione di 4K 30fps. Risultati più che discreti, soprattutto con la fotocamera posteriore. Presenti, ovviamente, funzioni di scatto e registrazioni avanzate come le classiche modalità “Ritratto” a “Panorama”.

Ma l’elemento caratterizzante questo smartphone è la modalità “Action Cam” che permette di utilizzare il device proprio come una classica Action Cam. Basta avviare l’app Fotocamera, selezionare la modalità video e poi cliccare sul pulsantino dedicato accanto al pulsante per la registrazione. In questa modalità, lo smartphone utilizza l’ottica grandangolare. Inoltre, si potrà impugnare il dispositivo con una mano sola in quanto il video sarà mostrato orizzontalmente anche con lo smartphone in verticale. Sicuramente molto comodo per registrare più facilmente i filmati sebbene l’anteprima diventi, così, più piccola. In questa modalità, i video possono essere registrati solo in Full HD.

Abbiamo testato la Modalità Action Cam fissando lo smartphone ad una bicicletta usando un supporto ufficiale di Motorola dato assieme all’unità di test. Un modo per valutare la qualità di ripresa e la stabilizzazione in un contesto “difficile”. I risultati che si possono vedere nel video sono più che discreti. Il Motorola One Action non è una GoPro ma va più che bene per registrare filmati da condividere poi rapidamente sui social network.

Recensione ()

Il Motorola One Action stupisce positivamente nel suo complesso. Prezzo molto competitivo a fronte di contenuti interessanti a riprova del fatto che non serve spendere 1000 euro se non servono funzionalità particolari.

Grazie al rapporto di forma da 21:9 si impugna bene sebbene ci siano dei problemi ad usarlo con una sola mano per via dello schermo allungato. Inoltre, alcune app non sono ottimizzate per questo formato ma l’ergonomia, in mano, è più che buona. Il tutto si muove in maniera fluida. L’hardware, anche se non di fascia premium, offre discrete prestazioni e il sistema operativo praticamente stock contribuisce a rendere il tutto piacevole da utilizzare.

Navigare, mandare email, leggere documenti e utilizzare i social network, sono tutte operazioni che si eseguono agevolmente. Da sottolineare che si gioca davvero bene. La GPU offre una buona potenza ed anche molti complessi titoli 3D offrono un’esperienza di gioco molto buona senza troppi tentennamenti.

Nessun problema con il 4G, il WiFi ed il Bluetooth. Il tutto funziona molto bene e la navigazione in modalità wireless è sempre pronta e rapida. GPS molto preciso su Google Maps e sulle app di navigazione.

Solo discreta l’autonomia. Nonostante la generosa batteria, la giornata si conclude con poca riserva. Da rimarcare, invece, che Motorola One Action aderisce al programma Android One. Dunque, aggiornamenti garantiti almeno per due anni. Un valore aggiunto non di poco conto per questa fascia di prezzo.

In definitiva, un prodotto valido come molti di questa categoria ma che strizza siluramento l’occhio a chi ama condividere molti video particolari sui social network.