QR code per la pagina originale

Netgear Nighthawk XR500: il gioco si fa serio

Netgear Nighthawk XR500 è un router ad altissime prestazioni sviluppato appositamente per il mondo del gaming.

8,9
  • Recensione
Prezzo

€ 299

In offerta su Amazon

€ 289

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Design8,5
  • Prestazioni9,2
  • Qualità prezzo8,8
Pro

Ottima versatilità, ottima gestione della banda

Contro

Design ingombrante, costo elevato

Di , 28 settembre 2018

Netgear Nighthawk XR500 è un router ad alte prestazioni pensato esplicitamente per l’ambito gaming. Netgear è un brand molto noto ed apprezzato nel settore delle infrastrutture di rete ed accanto ai canonici prodotti per la casa o per l’ufficio, la società da alcuni anni ha iniziato a proporre ai suoi clienti dei modelli di router ad altissime prestazioni con il brand “Nighthawk”. Trattasi di prodotti che nel tempo hanno saputo conquistare i giocatori proprio in virtù delle alte prestazioni offerte, merito di un hardware di altissimo profilo e della possibilità di poterli configurare nei minimi dettagli grazie ad un pannello di controllo ricco di opzioni avanzate.

Netgear Nighthawk XR500 si inserisce, dunque, nel mercato del gaming come un router perfetto per i giocatori più esigenti.

Netgear Nighthawk XR500: design ()

Come tutti i prodotti specificatamente sviluppati per il mondo del gaming, anche questo router dispone di un design particolarmente moderno, aggressivo e futuristico. Netgear ha scelto per il suo Nighthawk XR500 un look che ricorda un po’ il frontale di alcune auto da corsa. Gli spigoli e le prese d’aria frontali, invece, ricordano tanto anche il muso delle moto da corsa. Un design, dunque, che colpisce moltissimo l’immaginazione e che permette a questo router di essere anche un perfetto elemento d’arrendo nelle case più moderne.

Le 4 antenne a vista esaltano ancora di più il design moderno ed aggressivo, mentre i LED frontali possono essere disattivati a piacere nel caso il router fosse collocato in una camera da letto. Da menzionare, però, le dimensioni non particolarmente compatte del Netgear Nighthawk XR500. Con ingombri pari a 322mm x 244mm x 55mm, questo router ha bisogno di un po’ di spazio.

Netgear Nighthawk XR500: scheda tecnica ()

Netgear ha sviluppato un router particolarmente sofisticato per il mondo del gaming che va ben oltre la sola estetica. Innanzitutto, il Nighthawk XR500 dispone di ben 5 porte LAN Gigabit per offrire la massima velocità possibile nelle reti cablate. Ma se il collegamento avviene in modalità wireless, serve una soluzione in grado di garantire un segnale sempre stabile con velocità alte e latenze basse. Per raggiungere questi obiettivi, il router di Netgear dispone del supporto al WiFi 802.11ac dual band simultaneo con tecnologia MU-MIMO (Multi-User MIMO) che permette di arrivare ad una velocità massima teorica di 2,6 Gbps. Le 4 antenne removibili ad alte prestazioni permettono di ottimizzare il segnale per diffonderlo in maniera uniforme anche a lunga distanza. Ogni angola della casa, dunque, sarà raggiunto da un segnale forte e stabile in grado di offrire un’alta velocità di rete e basse latenze.

Per migliorare ulteriormente la qualità del segnale, il Netgear Nighthawk XR500 dispone di 15 canali aggiuntivi nella banda 5 GHz. Per garantire sempre le massime prestazioni in tutte le situazioni d’utilizzo, anche le più gravose, questo router di Netgear dispone di un potente processore dual core da 1,7 GHz. Questo prodotto non dispone di un modem integrato. Per collegarlo ad Internet, dunque, servirà un modem esterno.

Netgear Nighthawk XR500 non è solamente estremamente performante dal punto di vista hardware perché offre anche una serie di sofisticazioni a livello di funzionalità. Questo prodotto, caratterizzato dalla presenza del sistema operativo Duma OS, dispone, innanzitutto, di una dashboard di gioco personalizzata, con controllo e analisi in tempo reale delle prestazioni del router. Inoltre, il dispositivo dispone anche dell’interessante funzionalità di “Geo-Filter” che risulterà particolarmente utile a chi gioca molto in multiplayer. Questa funzione, infatti, permette di controllare i server più vicini per ridurre il ping. In questo modo sarà possibile sempre scegliere server o giocatori con le migliori latenze.

Anti-Bufferbloat” è, invece, una funzionalità avanzata legata alla gestione del QoS che permette di assegnare la priorità ai dispositivi e al traffico di gioco per ridurre al minimo i rallentamenti. Chi gioca, dunque, potrà sempre contare sulla massima efficienza della linea senza rallentamenti o sbalzi di latenza.

Grazie al “Monitoraggio della rete” sarà sempre possibile visualizzare in tempo reale l’utilizzo della larghezza di banda in base al dispositivo, la rete e le prestazioni del sistema e monitorare la latenza dei giochi in tempo reale.

Infine, “VPN Gaming” permette di creare una connessione sicura con i server di gioco per proteggere la propria identità online e mettersi al sicuro da attacchi DDoS. Per utilizzare questa funzionalità serve, però, un servizio VPN attivo.

Netgear Nighthawk XR500: disponibilità e prezzo ()

Il performante router Netgear Nighthawk XR500 è già disponibile in Italia e si può acquistare nei negozi di elettronica e nei principali eShop della rete ad un prezzo di poco inferiore ai 300 euro.

Netgear Nighthawk XR500: Recensione ()

Per la prova di questa unità, il Nighthawk XR500 è stato collegato tramite porta WAN ad un router TIM su linea fissa TIM con fibra ottica 200 Mbps con velocità di picco effettiva di 108 Mbps in downlink e 20 Mbps in uplink.

Come già è chiaro quando si legge la pagina di descrizione del prodotto sul sito Netgear, il punto di forza del Nighthawk XR500 è sicuramente l’elevata capacità di personalizzazione delle impostazioni tramite DumaOS.

Ad un primo sguardo, dopo la configurazione iniziale, si capisce immediatamente che la curva di apprendimento per aggiustare il router secondo le proprie esigenze è davvero minima: la Dashboard presenta pannelli di varie dimensioni con informazioni di base (dati sulla rete Wi-Fi, sull’utilizzo della rete, della CPU del router, ecc.), ma può essere personalizzata fortemente aggiungendo e ridimensionando i pannelli di tutte le altre macro-aree secondo le proprie esigenze.

Sicuramente importante, anzi fondamentale, è il geo-filtro che permette di assegnare a singoli dispositivi delle preferenze di server a cui connettersi, in base all’area geografica. Non è da dare per scontato che un utente scelga sempre di restringere il filtro attorno alla zona del proprio indirizzo IP originale: è possibile, per esempio, che si stia usufruendo di una VPN che, quindi, dirotta il traffico su un altro continente ed è quindi necessario cambiare zona di filtro (magari da Europa a Asia o America) per rispecchiare l’IP corretto.

A questo proposito, Nighthawk XR500 offre (tramite servizi di terze parti in collaborazione con Netgear) abbonamenti VPN a pagamento pre-configurati in DumaOS. Molto interessante per giocare a giochi come PUBG su server non europei mantenendo basso il ping (sempre che la connessione primaria lo permetta).

Sebbene la funzione di geo-filtro sia principalmente destinata a utenti di console (è facile selezionare il server di riferimento da PC), esistono alcune configurazioni per giochi come Destiny 2 e Call of Duty.

Configurazioni simili sono anche disponibili per il QoS (Quality of Service), per ottimizzare traffico in online play quando ci sono più dispositivi connessi. Per avere una configurazione ottimale bisogna prima fare alcuni test di velocità per capire quale sia la banda media, e riportare quei numeri nel pannello di Bufferfloat (una stima iniziale in base a dei test in fase di installazione esiste già, ed è piuttosto precisa nella maggior parte dei casi).

Si può poi scegliere se allocare tutta la banda in downlink e uplink al router – magari è presente in casa un altro router che si occupa di gestire la connessione in intranet e ad internet dei dispositivi di home automation, ed è importante non otturare la banda in quel caso. È possibile quindi assegnare, poi, la percentuale di distribuzione della banda tramite un grafico molto semplice e facile da modificare.

Infine, si possono scegliere configurazioni specifiche per impostare le priorità di traffico in presenza di giochi specifichi (ci sono pre-configurazioni di BattlefieldOverwatchLeague of Legends e molti altri). Ovviamente, se il gioco non è presente o si vuole assegnare un diverso trigger, è possibile configurare individualmente porta di origine e porta di destinazione del traffico.

A scopo di test, è stato effettuato uno speedtest su un MacBook Pro 2015 collegato in Wi-Fi ac a 5.0 GHz di frequenza con distanza di circa 6 metri dal router, mentre un computer desktop Windows, collegato in wireless tramite Wi-Fi n a 2,4 GHz di frequenza a 8 metri di distanza effettuava un download di circa 100 GB di dati di gioco dai server Origin (FIFA 19, Madden NFL, Burnout Paradise Remastered) ad una velocità media di 27.4 Mbps: lo speed test ha dato un risultato di 39 Mbps di downlink e 11 Mbps in uplink, con un ping di 9 ms.

Quello che si capisce da questo risultato è che Nighthawk XR500 è perfettamente in grado di gestire grandissimi quantità di dati sia in download che in upload, distribuendo in maniera eccelsa la banda in modo da non privilegiare troppo traffico in download standard.

In streaming la situazione è praticamente identica: per il test dello streaming è stata avviata una partita multiplayer online su iPhone di PUBG, uno streaming su DAZN tramite Android TV Box a risoluzione Full HD 1080p e il download di 50 GB di dati su un computer desktop. Una situazione non proprio ordinaria, ma altamente probabile.

Il Computer desktop era collegato alla rete Wi-Fi n a 2.4 GHz, iPhone e Android TV Box in Wi-Fi ac a 5 GHz. Il risultato è il seguente:

  • ping medio di 50 ms con PUBG su iPhone;
  • streaming fluido su DAZN in Full HD;
  • download a 3,5 MB/s medio da computer desktop;
  • speedtest con downlink 41,58 mbps e uplink 16.24 mbps con ping a 10 ms.

Ha senso comprare Nighthawk XR500? In relazione al prezzo sicuramente importante, la spesa va ponderata. XR 500 è acquistabile a un prezzo di listino di 299€, e se il bisogno è quello di gestire minuziosamente ogni attività dei dispositivi connessi in rete, allora la spesa si può affrontare.

Stesso discorso vale per i gamer (pro e non) che vogliono calibrare attività di altri dispositivi mentre è in corso una partita online (è facilissimo perdere a Fortnite se c’è un lag di qualche ms in più alla media dei giocatori – il tempo è tutto). Per chi gioca casualmente, chi pensava di trovare un router che automatizza la gestione dei dispositivi, probabilmente la scelta deve ricadere su altro. Nighthawk XR500 è destinato ad un pubblico oculato e soprattutto attento ai dettagli.