QR code per la pagina originale

Now TV: recensione del box Sky, come funziona

Sky Online Tv Box, il dispositivo da connettere al televisore per lo streaming di film, programmi e serie TV senza abbonamento satellitare.

Prezzo

€ 40

In offerta su Amazon

€ 0

Giudizi
  • Caratteristiche6,8
  • Design7,2
  • Prestazioni6,7
  • Qualità prezzo8,5
Pro

Prezzo competitivo, tutti i contenuti Sky Online, funzionalità da media player, cavo HDMI incluso, ticket mensili al posto degli abbonamenti tradizionali

Contro

Contenuti in formato 576p e non HD, telecomando non comodissimo, applicazione Sky Online migliorabile

Di , 4 Giugno 2015

Un dispositivo piccolo, leggero, da connettere a qualsiasi televisore dotato di un ingresso HDMI per lo streaming di contenuti on-demand. Now TV è un box lanciato in Italia al prezzo di 49,99 euro (10 euro in meno senza il mese di prova per chi è già in possesso di un account NowTV), con l’obiettivo di portare anche in salotto l’accesso ai film, agli episodi delle serie TV e ai programmi offerti dalla piattaforma.

Dal punto di vista tecnico si tratta essenzialmente di un Roku 3. Sul box e sul telecomando è stato stampato il logo di Sky, ma una linguetta presente su entrambi i device mette bene in chiaro la sua natura. Per quanto riguarda le connessioni, sono presenti l’uscita video HDMI, la porta Ethernet per la connessione a Internet, il modulo WiFi per il trasferimento dati in modalità wireless, l’attacco per l’alimentazione, uno slot USB a cui si possono collegare pendrive o hard disk e un ingresso per schede microSD da utilizzare però solo per l’installazione delle app. Le dimensioni sono decisamente compatte (90x90x27 mm) e il peso supera di poco i 140 grammi.

Il telecomando della Now TV

Il telecomando del box Now TV comunica con il dispositivo mediante infrarossi e non tramite Bluetooth come invece avviene per altri box (Nexus Player) attualmente presenti sul mercato. Questo significa che per impartire un comando è per forza di cose necessario puntarlo nella giusta direzione. Ci si fa presto l’abitudine, ma si tratta pur sempre di una modalità che rende “meno smart” il prodotto rispetto a quanto ci si aspetterebbe da un dispositivo di ultima generazione. L’esborso economico estremamente contenuto giustifica comunque quella che altrimenti potrebbe essere definita una mancanza.

Il layout dei pulsanti è quello classico per questa categoria di dispositivi, con una croce direzionale, un tasto per confermare le scelte e altri dedicati alla riproduzione dei contenuti e alla navigazione tra i menu delle applicazioni. Mancano purtroppo quelli utili alla regolazione del volume, per la quale si deve obbligatoriamente ricorrere ai controlli del televisore.

Le applicazioni

All’avvio non viene mostrata l’interfaccia di Sky Online, bensì quello che può essere definito come il menu di una smart TV. Per accedere allo streaming della piattaforma è dunque necessario lanciare l’app, preinstallata insieme a quella altri servizi: Spotify, Vevo, Roku Player, ecc. Una volta caricata (il processo non è propriamente immediato e richiede circa 30 secondi), si può iniziare ad esplorare il catalogo degli elementi messi a disposizione, costantemente aggiornato con i nuovi arrivi in tema di film e con gli episodi delle serie TV in onda oppure già complete. All’atto della presentazione, Sky ha promesso il rilascio di nuove applicazioni per il futuro, così da rendere il box sempre più versatile e funzionale.

I contenuti

I contenuti messi a disposizione per lo streaming rappresentano il vero punto di forza dell’offerta, ciò che differenzia Now TV dai concorrenti. Sulla qualità del catalogo c’è poco da dire: i film e le serie sono quelle di cui tutti parlano (“Il trono di spade”, “1992”, “Grey’s Anatomy” e “The Walking Dead” solo per fare alcuni esempi), ma non si può dire altrettanto per il formato di visualizzazione. Sebbene il box sia in grado di gestire output video a risoluzione 1080p, tutti i contenuti sono originariamente scaricati a 576p, ovvero la definizione standard dei DVD. Viene poi effettuato l’upscaling, ma il segnale originale ha una definizione inferiore e non si può parlare di un HD a tutti gli effetti.

Per questo motivo il corretto funzionamento dello streaming richiede una connessione con banda minima pari a 2,5 Mbps. Nel test, disponendo di una ADSL da 10 Mbps, non si sono mai verificati problemi di rallentamenti o attese per il buffering più lunghe di qualche secondo. Per chi cerca a tutti i costi la nitidezza del Full HD (più che legittimo nel momento in cui sul mercato si sta affermando il 4K come nuovo standard) il consiglio è dunque quello di rivolgersi a qualche alternativa. Tutti gli altri possono invece prendere in considerazione l’acquisto del box.

Usabilità

Come già detto, il vero valore aggiunto dello Sky Box è rappresentato dai contenuti. Una volta aperta l’applicazione di Sky Online ci si trova di fronte ad un menu dal quale scegliere cosa vedere. Tutto è suddiviso in cinque macro-categorie: Home (un riepilogo degli elementi in evidenza), Cinema (il catalogo dei film), Intrattenimento (serie TV e canali in diretta), Sport (eventi sportivi acquistabili singolarmente) e Sky TG24 (ultime edizioni del telegiornale). La varietà non manca ed è sempre possibile trovare qualcosa di adatto a tutti, sia ai bambini che ai più grandi.

In altre parole, ciò che ha reso celebre Sky e la sua componente online negli ultimi anni è qui proposto in streaming, facilmente accessibile senza dover ricorrere all’utilizzo di computer, smartphone o tablet, stando comodamente seduti di fronte al televisore.

Mezzo punto in più nella valutazione finale è garantito dall’inedita formula scelta per la visione degli eventi sportivi: per la prima volta nel nostro Paese non si obbliga l’utente a sottoscrivere abbonamenti a lungo termine o ad acquistare pacchetti di cui spesso interessa solo una parte. Si possono invece comprare singole partite o eventi, come nel caso dei weekend motoristici o dei tornei.

Ticket mensili

Uno dei punti di forza del box Now TV è che, a differenza delle tradizionali formule offerte dalle Pay TV, non obbliga l’utente a sottoscrivere abbonamenti a lungo termine. Sono infatti messi a disposizione i ticket mensili, rinnovabili alla scadenza oppure disattivabili, che consentono la massima libertà di scelta e il totale controllo sulla spesa. Ecco quelli offerti al lancio, con i relativi prezzi.

  • Ticket Cinema (14,99 euro al mese): oltre 600 film on-demand, otto canali Sky Cinema e Sky TG24;
  • Ticket Intrattenimento (9,99 euro al mese): Sky Atlantic, Sky Uno, tre canali Fox, due canali Disney, DeAKids, videoteca on demand con gli ultimi episodi e le stagioni complete delle serie TV più seguite e Sky TG24;
  • Ticket evento Sport (in pay per view a partire da 4,99 euro): calcio (dalla prossima stagione tutta la Serie A e B e la UEFA Europa League), Formula 1, MotoGP, tennis, rugby, golf.

Conclusioni

Oltre una settimana di utilizzo ha messo in luce pregi e difetti di Now TV di Sky. Partendo da ciò che si potrebbe migliorare, l’applicazione principale meriterebbe una generale ottimizzazione (non tanto per l’interfaccia, quanto per il caricamento e la navigazione nel catalogo), ma soprattutto il formato 576p dei contenuti può far storcere il naso ai puristi dell’alta definizione. Anche un telecomando più preciso non avrebbe guastato.

I pro però non mancano: il prezzo estremamente competitivo in primis, la presenza del cavo HDMI nella scatola (un’eccezione di questi tempi) e i due mesi di streaming quasi del tutto gratuiti (il secondo costa 1,00 euro) per chi sceglie la versione da 49,99 euro. Si può anche decidere di acquistare il box e utilizzarlo come player multimediale da connettere al televisore, tenendo conto che in ogni momento sarà possibile attivare i ticket oppure comprare la visione di un evento sportivo, ad esempio dal prossimo anno con in match di Serie A e Serie B.