QR code per la pagina originale

OnePlus Nord N10 5G: oxygenOS per tutti

Il nuovo smartphone di fascia media di OnePlus cerca di portare l'esperienza OnePlus ad un prezzo contenuto, con però alcune criticità.

Prezzo

€ 349

Giudizi
  • Caratteristiche7,8
  • Design7,5
  • Prestazioni7,2
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Autonomia e velocità di ricarica, audio stereo, display a 90Hz

Contro

Rallentamenti occasionali, assenza Alert Slider

Di , 25 Novembre 2020

Con la serie Nord e la nuova serie N assistiamo ad un cambio di strategia per OnePlus, l’azienda ha infatti deciso di ampliare la sua proposta di smartphone con dispositivi di fascia media a prezzi più accessibili, mantenendo come punti di forza la ricarica rapida, il display a 90Hz e la OxygenOS. Vediamo quindi le nostre impressioni su OnePlus Nord N10 5G.

Confezione e design ()

All’interno della confezione troviamo, insieme allo smartphone, un caricabatteria OnePlus Warp Charge 30T, un cavo USB-C, la manualistica rapida e l’estrattore per la SIM. Sul dispositivo non troviamo preapplicata una pellicola per proteggere lo schermo.

OnePlus Nord N10 5G è costruito in plastica e vetro Gorilla Glass 3. Le sue dimensioni sono di 163×74,7×8,95mm con un peso di 190 grammi. Sulla parte frontale troviamo il display IPS LCD da 6,49″ con rapporto d’aspetto 20:9, finitura 2.5D, refresh rate a 90Hz e risoluzione FHD+. La luminosità massima è di 440nits e sotto al sole il contrasto viene diminuito per migliorare la leggibilità. Il display ricopre l’83,5% della superficie frontale. Assente la certificazione Widevine L1, non potremo quindi vedere video in alta definizione da servizi come Netflix e Amazon Prime Video. La fotocamera frontale è all’interno di un piccolo foro in alto a sinistra e supporta il face unlock.

Nella parte posteriore troviamo, oltre al logo e alla scritta OnePlus, un lettore di impronte digitali e le quattro fotocamere insieme al flash Single-Led, incastonate in un modulo sporgente di circa un millimetro rispetto alla scocca. Nella parte superiore troviamo il microfono per la riduzione del rumore ambientale. Nella parte sinistra troviamo i tasti del volume e il carrellino per le due schede nano SIM o per la microSD, da utilizzare al posto della seconda SIM. Nella parte destra troviamo il tasto di accensione. Nella parte inferiore troviamo il Jack audio da 3,5mm, il microfono principale, la porta USB Type-C 2.0 e la griglia per l’altoparlante.

Scheda tecnica ()

OnePlus N10 5G è mosso dal nuovo SoC Qualcomm Snapdragon 690, octa-core fino a 2GHz con processo produttivo a 8nm, modem X52 e GPU Adreno 619L. È disponibile una sola versione di memoria con 6GB di RAM LPDDR4x e 128GB di memoria interna di tipo UFS 2.1, espandibile tramite MicroSD fino a 512GB.

La camera principale ha un sensore da 64MP con apertura f/1.79, pixel da 0,7μm. Delle quattro fotocamere presenti è l’unica a disporre di autofocus. Troviamo poi un sensore ultra-wide da 8MP con apertura f/2.25 e angolo di campo di 119°; un sensore macro da 2MP con apertura f/2.4 e pixel da 1,75μm e un sensore monocromatico sempre da 2MP con apertura f/2.4 e pixel da 1,75μm utilizzata per migliorare le foto in modalità bianco e nero scattate dal sensore principale. Fra le varie modalità di scatto troviamo la modalità Nightscape, Macro, Ritratto e la modalità Pro che permette di scattare in Raw. È possibile registrare video fino a [email protected] con stabilizzazione elettronica dell’immagine. Per poter sfruttare la camera ultra-wide bisogna registrare in [email protected] Presente la modalità CINE per registrare video con rapporto d’aspetto 21:9.

La selfie camera ha un sensore da 16MP con apertura f/2.05, pixel da 1μm e messa a fuoco fissa. È possibile registrare video fino a [email protected] con stabilizzazione elettronica dell’immagine e time-lapse.

La batteria è da 4300mAh e supporta la ricarica Warp Charge 30T fino a 30W che permette di ricaricare lo smartphone del 65% circa in 30 minuti e di ricaricare completamente lo smartphone in 52 minuti. Su OnePlus Nord N10 5G troviamo la connettività WiFi 5 dual band 2,4GHz/5GHz con tecnologia 2×2 MIMO, Bluetooth 5.1, NFC e GPS dual band con supporto a GLONASS/Galileo/BeiDou/A-GPS, supporto alle reti 2G, 3G, 4G, 5G sub-6 SA/NSA. Presenti anche i sensori di luminosità, prossimità, accelerometro e giroscopio. L’audio è stereo e supporta la tecnologia Dirac.

Il software di OnePlus Nord N10 5G è la OxygenOS 10, basata su Android 10. L’interfaccia è estremamente simile ad Android Stock, con alcune piacevoli aggiunte che vanno a migliorare l’esperienza utente. Troviamo infatti molte più possibilità di personalizzazione e delle comode gesture a schermo spento per aprire la fotocamera o per attivare la torcia. Le app preinstallate sono ridotte al minimo e non sono presenti doppioni. Ottima la possibilità di utilizzare qualsiasi icon pack con il launcher di sistema e il doppio tocco per spegnere lo schermo oltre che per accenderlo. Presente la Zen Mode per ridurre la dipendenza da smartphone. Troviamo quindi la stessa esperienza software della serie 8 di OnePlus. OnePlus Nord N10 5G sarà poi successivamente aggiornato ad Android 11 e alla nuova OxygenOS 11, presente già sui dispositivi di fascia più alta.

I valori SAR sono di 0,82W/Kg alla testa e 0,97W/Kg al corpo.

Prezzo ()

OnePlus Nord N10 5G è disponibile al prezzo consigliato di €349 ed è attualmente in offerta a €315 per il Black Friday su Amazon nell’unica colorazione Midnight Ice.

Recensione ()

Con la serie N OnePlus decide di cambiare completamente strategia rispetto agli anni precedenti. OnePlus Nord N10 5G è infatti uno smartphone dal prezzo particolarmente contenuto, con lo scopo di portare su questa fascia di prezzo molte delle caratteristiche della serie 8 di OnePlus, seppur con alcuni compromessi.

Una volta preso in mano lo smartphone risulta solido e ben costruito. A causa dello spessore e del peso non particolarmente contenuto in mano risulta leggermente grande. La parte posteriore in plastica non risulta scivolosa ma trattiene le impronte e si sporca facilmente.

Buono il display, che nonostante la luminosità non elevatissima si vede perfettamente sotto la luce diretta del sole, grazie ad una modalità che diminuisce il contrasto e schiarisce i colori. Abbiamo apprezzato molto la luminosità minima, che risulta estremamente ridotta. Nelle impostazioni è possibile selezionare il punto di bianco del display, di default è impostato verso toni freddi. Presente l’ambient display che mostra ora e notifiche quando si prende in mano il dispositivo o quando si riceve una notifica. È possibile impostare il refresh rate a 60Hz o in modalità dinamica, nella quale sarà lo smartphone a decidere quando impostare il refresh rate a 90Hz e quando a 60Hz. L’unica nota negativa è la reattività del touchscreen non sempre elevatissima.

Il lettore di impronte è eccellente, riconosce sempre l’impronta ed è estremamente veloce. In queste settimane di utilizzo non ha mai fallito il riconoscimento dell’impronta. Ottimo anche il face unlock 2D. Lo smartphone non viene infatti sbloccato con una foto e la velocità è ottima: nella maggior parte delle situazioni una volta che il display viene acceso troveremo subito il dispositivo sbloccato.

All’interno di OnePlus Nord N10 5G troviamo lo Snapdragon 690, un ottimo SoC di fascia media che riesce a garantire buone prestazioni e consumi particolarmente ridotti. Le applicazioni si aprono velocemente e girano bene, così come i giochi non troppo pesanti. Abbiamo però riscontrato dei rallentamenti occasionali, soprattutto nelle animazioni della schermata home e nelle app più pesanti. Sembrerebbe essere un problema della versione software del dispositivo, vista l’occasionalità con cui appaiono. Grazie ai 90Hz del display lo scroll è fluido e le animazioni delle varie app sono molto piacevoli. Grazie ai 6GB di ram riusciamo a tenere aperte la maggior parte delle applicazioni che utilizziamo nel corso della giornata. Non ci è invece piaciuto il motorino della vibrazione, che abbiamo trovato rumoroso e poco potente.

Ottimo il comparto audio, soprattutto considerata la fascia di prezzo. Troviamo infatti un volume particolarmente elevato e due speaker stereo. Buono anche il volume della capsula auricolare, che ci permette di sentire molto chiaramente la voce del nostro interlocutore durante le telefonate. Presente inoltre il Jack da 3,5mm che ci permette di utilizzare cuffie cablate senza la necessità di adattatori.

Grazie al buon display e l’audio potente OnePlus Nord N10 5G è perfetto per vedere film o serie tv, anche se purtroppo vista l’assenza della certificazione Widevine L1 non sarà possibile visualizzare contenuti in HD sui servizi di streaming più popolari.

Molto buona l’autonomia, siamo sempre riusciti ad arrivare a sera con un uso intenso del dispositivo. Lo Snapdragon 690 riesce a garantire consumi ridotti anche utilizzando le app più pesanti e i giochi. Con il display in modalità adattiva siamo riusciti ad arrivare a sera con circa 7 ore e mezza di display attivo. Con un utilizzo più blando in wifi siamo riusciti ad arrivare a due giorni e circa 7 ore di display attivo. Ottima la velocità di ricarica, riusciamo infatti a ricaricare completamente il dispositivo in poco meno di un’ora. Durante la ricarica lo smartphone non ha mai superato la temperatura di 40°.

Buona la fotocamera per la fascia di prezzo. Le foto di giorno sono ottime e ricche di dettaglio. Buona anche la gamma dinamica, la gestione dei colori e la gestione del contrasto. Abbiamo trovato il bilanciamento del bianco poco consistente: è facile trovare due foto con il bilanciamento del bianco completamente diverso anche solo spostando di poco l’inquadratura. È possibile scattare a piena risoluzione e le foto a 64MP hanno un ottimo dettaglio, ma una gamma dinamica inferiore rispetto a quelle a 16MP. Ottimo il dettaglio anche delle foto con zoom 2x, nonostante sia un crop del sensore principale. Di buona qualità la camera ultrawide, che mantiene la stessa gestione dei colori e del bilanciamento del bianco del sensore principale. Troviamo però un livello di dettaglio decisamente inferiore e una gamma dinamica inferiore. Ottime le foto in bianco e nero, grazie al sensore monocromatico troviamo una gestione del contrasto molto buona. La camera macro riesce con buona luce a garantire ottimi scatti a circa 2cm dal soggetto, ma essendo a 2MP le foto non sono particolarmente dettagliate. Buone anche le foto con la selfie camera, che risultano esposte correttamente e con un buon livello di dettaglio.

Di sera la qualità delle foto cala notevolmente. La modalità notte riesce a compensare e le foto con il sensore principale sono discrete. Troviamo infatti una buona gestione dei colori e un’ottima gamma dinamica. Purtroppo, a causa della riduzione del rumore, il livello di dettaglio è basso. Le foto con la camera ultrawide in modalità notte risultano invece sottoesposte e con un livello di dettaglio molto basso.

Ci ha sorpreso il comparto video, dove la stabilizzazione elettronica dell’immagine risulta efficace anche nei video in 4k. Registrando in 1080p troviamo una gamma dinamica più ampia e in situazioni di forte contrasto la differenza è notevole. I video risultano nitidi e ben stabilizzati, con rumore contenuto e un audio di buona qualità. Abbiamo apprezzato particolarmente la modalità CINE con rapporto d’aspetto 21:9.

Buono il software, seppur con alcune sbavature: oltre al già citato problema dei cali di prestazioni abbiamo anche una gestione della modalità silenziosa molto scomoda: per attivare la modalità silenziosa dovremo infatti premere un tasto del volume, premere sul tasto per espandere il menu dei volumi e da lì abbassare completamente il volume della suoneria. Manca infatti il toggle rapido e anche la classica gesture di Android con volume su e tasto di accensione. Per il resto l’esperienza software è la stessa che abbiamo trovato sugli altri dispositivi di casa OnePlus con la OxygenOS 10: Il software è molto personalizzabile e ricco di funzioni. Purtroppo lo smartphone riceverà un solo major update ad Android 11 e OxygenOS 11, mentre per il secondo anno riceverà solamente le patch di sicurezza.

In conclusione, OnePlus Nord N10 5G è uno smartphone interessante ma con alcune criticità che speriamo verranno risolte con i futuri aggiornamenti. La concorrenza più grande però per questo smartphone è quella di OnePlus Nord, che ad un prezzo leggermente più alto riesce ad offrire un’esperienza migliore in moltissimi ambiti e un supporto software più duraturo. Il nostro consiglio è quindi quello di valutare il Nord o aspettare un calo di prezzo di questo dispositivo.