QR code per la pagina originale

Wiko Highway Star 4G: ultrasottile e performante

Wiko Highway Star 4G è uno smartphone Android da 5" con una scheda tecnica completa, un prezzo interessante e uno spessore ultra-sottile di soli 6,6 mm.

Prezzo

€ 349

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design8,5
  • Prestazioni8,5
  • Qualità prezzo8
Pro

Eccellente qualità costruttiva, dual SIM 4G, prestazioni complessivamente molto buone, fotocamera soddisfacente

Contro

Fermo ad Android 4.4 Kitkat, schermo OLED troppo saturo, molta distorsione nello speaker audio

Di , 22 Maggio 2015

Peso piuma

A movimentare il mercato degli smartphone nel 2015 non c’è solo l’arrivo di numerosi prodotti made in China di alta qualità: anche la francese Wiko ha qualcosa di molto interessante da dire nella fascia al di sotto dei 400 euro. Il suo nuovo Wiko Highway Star 4G, infatti, offre un design premium, una scheda tecnica bilanciata e prestazioni molto interessanti al prezzo ufficiale di soli 349 euro.

Galleria di immagini: Wiko Highway Star 4G, le foto

Scheda tecnica

Il Wiko Highway Star 4G monta un processore ARM Cortex-A53 octa-core da 1,5 GHz di frequenza, affiancato da una GPU Mali-T760 e da 2 GB di RAM. Lo storage integrato ammonta a 16 GB, espandibili attraverso micro SD (fino a 64 GB).

Lo schermo è un pannello AMOLED da 5 pollici di diagonale, con risoluzione HD 1280×720 pixel (per una densità di 296 ppi). Per quanto riguarda le antenne e connessioni, questo telefono offre il supporto dual SIM 4G quad-band (la seconda SIM, in formato nano, può essere installata al posto della scheda micro-SD), Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, Bluetooth 4.0, modulo GPS e radio FM integrata.

La fotocamera posteriore è da 13 Megapixel, con autofocus, flash LED e filmati fino alla risoluzione 1080p con 30 frame al secondo. La fotocamera frontale è da 5 Megapixel e, dettaglio interessante, anch’essa è dotata di un piccolo flash, per schiarire i volti durante lo scatto di selfie.

La batteria, non rimovibile, è da 2.450 mAh e offre un’autonomia dichiarata dal produttore di 13,5 ore in conversazione 3g.

Costruzione e design

La qualità costruttiva del Wiko Highway 4G è eccellente. La scocca è realizzata interamente in alluminio spazzolato e restituisce un’ottima sensazione di solidità e un feeling piacevole all’impugnatura, anche grazie alle dimensioni compatte e al profilo estremamente sottile. Questo telefono misura solamente 141 x 71,4 x 6,6 mm, per un peso complessivo di 123 grammi: si tratta di uno degli smartphone più sottili, leggeri e maneggevoli in circolazione.

Il design non è altrettanto raffinato dal punto di vista estetico, con un profilo frontale forse leggermente anonimo, ma per quanto riguarda la qualità dei materiali e dell’assemblaggio è chiaro che Wiko ha voluto sfidare, con successo, prodotti di fascia alta e di ben altro costo.

Software e prestazioni

Il software installato da questo telefono è Android 4.4 Kitkat, con una personalizzazione piuttosto forte da parte del produttore. La maggiore differenza rispetto ad Android “stock” è l’assenza del drawer delle applicazioni, che sono tutte presenti nelle schermate home. Anche il pannello dei controlli risulta leggermente esteso, ed è presente un certo numero di app e tool pre-installati.

L’esperienza offerta è nel complesso buona e funzionale, ma è un peccato che Wiko non abbia ancora effettuato il passaggio alla più recente release di Android 5.0, senz’altro più rifinita e gradevole, anche dal punto di vista estetico.

Ciò detto, le prestazioni complessive del Wiko Highway Star 4G sono ottime. La navigazione delle schermate, il lancio di applicazioni e il multitasking risultano davvero fluidissimi e molto reattivi, più di quanto non ci si aspetterebbe da un telefono di questa fascia di prezzo. Anche la potenza di gioco è notevole: sebbene i benchmark non riportino valori clamorosi, l’esperienza con titoli come Real Racing 3 è molto positiva e godibile.

Una critica che può essere mossa a questo smartphone riguarda il pannello. La risoluzione, sebbene contenuta per gli standard attuali, risulta più che sufficiente per il normale impiego e il livello di dettaglio resta comunque gradevole. Il profilo cromatico, però, mostra i difetti dei pannelli OLED di qualche anno fa, ossia colori troppo carichi e un livello di contrasto forse eccessivo. Ovviamente, sono presenti anche i pregi della tecnologia OLED, a partire dall’ottima resa dei neri fino all’angolo visuale virtualmente perfetto.

Anche il fronte audio non è eccellente: lo speaker è posto sul fondo del dispositivo e ha una potenza discreta, ma la qualità complessiva è mediocre, con una forte distorsione ai volumi massimi e una certa tendenza a gracchiare su determinate frequenze. L’esperienza audiovisiva è dunque tra gli aspetti meno soddisfacenti di questo telefono, che nel complesso evidenzia però prestazioni molto interessanti e bilanciate.

Fotocamera

Le due fotocamere del Wiko Highway Star 4G svolgono il loro lavoro piuttosto bene. Innanzitutto, l’applicazione è abbastanza approfondita, consente di attivare con semplicità tutte le modalità più interessanti (Panorama, HDR, ecc.) e risulta piuttosto reattiva sia nell’autofocus che nelle operazioni di scatto.

Anche i risultati in termini di qualità d’immagine sono buoni: il sensore posteriore cattura scatti da 13 Megapixel ben definiti e abbastanza ricchi di dettaglio, con un’esposizione e dei valori cromatici generalmente adeguati. Positiva anche la questione selfie: non solo 5 Megapixel sono una risoluzione piuttosto elevata per gli standard odierni, ma l’aggiunta del flash rivolto verso l’interno è molto importante per correggere gli effetti di controluce, molto comuni per gli autoscatti del genere.

Purtroppo, il fronte video è l’unico aspetto insoddisfacente delle fotocamere: i filmati Full HD sono caratterizzati da un dettaglio non eccellente e da un livello di contrasto a tratti sgradevole.

Verdetto

Il Wiko Highway Star 4G è uno smartphone di fascia media estremamente interessante. La qualità costruttiva è superiore a quanto il prezzo di 349 euro indicherebbe, e i livelli di performance generali sono molto soddisfacenti.

È davvero un peccato che Wiko abbia optato per un pannello AMOLED dalla resa non ottimale e, soprattutto, abbia scelto di installare un software ormai attempato come la vecchia release 4.4 di Android. Se però questi dettagli non disturbano, il consiglio è quello di valutare attentamente l’acquisto di questo smarpthone, che per il prezzo richiesto offre un’esperienza complessivamente molto pregevole.