QR code per la pagina originale

Fallout: New Vegas

Una nuova sconvolgente avventura vi attende oltre le dune del deserto!

Voto WebNews
8,9
Data di uscita

1 Ottobre 2010

Giudizi
  • Giocabilità8,8
  • Grafica7,8
  • Sonoro9,5
  • Longevità9,5
Pro

Storia articolata e appassionante. Giocabilità più che collaudata. Ambientazione curatissima e affascinante. Sonoro evocativo e coinvolgente. Longevità e libero arbitrio assicurati

Contro

Il motore grafico accusa i segni del tempo, soprattutto nei modelli poligonali e nelle animazioni. Occasionali bug ed episodi di pop-up. Poche novità concettuali

Di ,

Trama

Fallout: New Vegas è la quarta e più ambiziosa espansione del celebre Fallout 3. Prodotto da Bethesda Softworks, è stato realizzato esternamente dal team Obsidian Entertainment con il preciso scopo di fare storia a sé. È perciò importante sottolineare, sin da ora, che può essere giocato anche da chi non possieda una copia del progetto originale.

Come anticipato dal titolo, gli eventi che costituiranno la trama di Fallout: New Vegas prendono corpo in Nevada, nei pressi della città New Vegas. Il protagonista della vicenda è un giovane corriere postale, giunto sul luogo per effettuare una consegna molto delicata. Non appena messo piede sul territorio, viene tuttavia derubato della merce… Determinato a recuperare la refurtiva, si mette dunque alla ricerca dei suoi attentatori, intraprendendo un lungo viaggio che lo porterà, ovviamente, a fare i conti con gli abitanti di questa cupa versione post-atomica dell’odierna “città del peccato”.

Dal punto di vista concettuale, Fallout: New Vegas ripropone alla lettera tutti gli elementi che avevano fatto la fortuna di Fallout 3. Dopo aver modellato le fattezze del proprio alter ego e definito le sue inclinazioni, vi ritroverete a esplorare in piena libertà un area di gioco incredibilmente vasta, con l’opportunità di scegliere se seguire sin da subito il plot principale o magari dedicarvi prima alla completamento delle side quest disseminate per il territorio.

Sempre in analogia con i precedenti episodi della serie, questo peregrinare vi condurrà a fronteggiare ogni genere di situazione, costringendovi spesso a combattere e, in alcuni casi, a stringere particolari alleanze. Non di meno, vi sarà data la possibilità di risolvere le questioni in diversi modi, senza tra l’altro sottostare all’obbligo di aiutare i buoni.

Anche il sistema di combattimento abbinato all’uso delle armi da fuoco o da lancio rispecchia quanto già visto in precedenza. Oltre ad avvalervi del classico approccio in tempo reale, potrete quindi fare appello all’interfaccia SPAV, la quale vi consentirà di mirare accuratamente i colpi. Vista l’imprecisione del sistema di puntamento, vi consigliamo in ogni caso di affidarvi a quest’ultima soluzione, anche perché stavolta gli avversari mostreranno una resistenza ben più coriacea rispetto al passato.

Abbattere nemici, risolvere side quest e uscire vincitori dai numerosi combattimenti casuali che infesteranno i vostri spostamenti, vi favorirà ovviamente un determinato numero di punti esperienza e questi potranno essere utilizzati per migliorare le abilità del vostro personaggio. Come da copione, queste necessità andranno espletate tramite l’uso del Pip-Boy da polso, che si rivela utile anche per controllare lo sviluppo della storia, consultare la mappa e organizzare l’inventario.

In relazione all’incredibile vastità dell’area di gioco, al copioso numero di personaggi non giocanti presenti al suo interno e allo straordinario quantitativo di località accessibili, Fallout: New Vegas è in grado di garantire una longevità ben al di sopra degli standard offerti dalla maggior parte dei titoli presenti sul mercato. Basti pensare che per completare la sola Quest Principale vi occorreranno non meno di 15-18 ore.

Se aggiungiamo a tutto ciò, il supporto di una sceneggiatura molto articolata e la parallela possibilità di incidere sensibilmente sui risvolti dell’intera storia, non si può che riservare un sincero applauso agli sviluppatori!

Dal punto di vista tecnico, Fallout: New Vegas offre uno spettacolo più che dignitoso, che trova i suoi maggiori punti di forza nel sonoro e nella conformazione degli scenari. Al contrario delle Wastelands esplorate in Fallout 3, qui sarà possibile confrontarsi con una realtà molto diversa, non solamente a causa della torrida ambientazione desertica. New Vegas, con i suoi Casino dalle molto luci, pare difatti aver accusato meno le conseguenze della guerra e questo si riflette sia nella sua architettura, sia nei costumi dei suoi viziati abitanti.

A fronte di questa curatissima ricostruzione, persistono però diverse sbavature tecniche, come le legnose animazioni dei personaggi, la generale mancanza di espressività dei loro volti e la puntuale assenza di veicoli tramite cui coprire le distanze più grandi. 

Questi problemi derivano chiaramente dall’impiego di un motore grafico ormai vecchiotto e di certo non mancheranno di deludere qualche utente. Tuttavia, è pur sempre vero che stiamo parlando di un’espansione,  che strada facendo è divenuta un gioco a se stante.

Ecco perché ci sentiamo di promuovere comunque a pieni voti il lavoro svolto dalla Obsidian Entertainment: sono oramai ben pochi i titoli in grado di offrire un’esperienza in singolo così profonda, completa e duratura.