QR code per la pagina originale

Le mille facce di Wikipedia

,

Wikipedia, per sua stessa definizione, è un’enciclopedia online, multilingue, a contenuto libero, redatta in modo collaborativo da volontari e sostenuta dalla Wikimedia Foundation, un’organizzazione senza fine di lucro.

Le pagine di Wikipedia non hanno una versione mobile nativa, rendendo quindi la consultazione dei suoi infiniti contenuti difficoltosa da palmari e smartphone. Per fortuna che esistono davvero molto servizi che ne rendono agevole l’acceso anche da device mobili, ognuno con i suoi pregi e difetti.

Wikipedia: questa versione, offerta da Sevenval AG, permette oltre a scegliere la lingua di consultazione, anche di editare i contenuti presenti e ha il pieno supporto alle immagini dei documenti. Tra le alternative viste, mi sembra attualmente la migliore.

Wapedia: una versione ottimizzata anche per la navigazione wap, comprende le voci italiane, mostra le immagini e le formattazioni del testo. Creata da Taptu e Florian Amrhein, offre anche la possibilità di consultare contenuti a caso. Non permette però la modifica di quest’ultimi.

Wikipedia by Instinct: un progetto della neozelandese Instinct, iniziato nel 2001 che oggi contiene più di un milione (cira la metà) delle voci presenti attualmente nella versione inglese di Wikipedia.

Maxpedia: servizio della svizzera Kaufcom, permette l’accesso ai contenuti inglesi dell’enciclopedia libera, con supporto alle immagini, proponendo anche una divisione delle voci per categorie.

Girando per la rete, ho anche incontrato interessanti divagazioni sul tema, come Callpedia e Quickpedia, quest’ultimo per i possessori di Palm.

Ne conoscete altri da aggiungere alla lista?

Notizie su: