QR code per la pagina originale

Arriva Pulse, la penna intelligente

Debutterà a marzo Pulse, la nuova smart pen progettata e sviluppata da Livescribe. In grado di registrare testo e audio, la penna intelligente è indirizzata a studenti e giornalisti. Sarà un flop o un grande successo?

,

Anche se con qualche mese di ritardo, è pronta per il suo debutto sul mercato Pulse, la penna intelligente creata da Livescribe. Previsto per la fine di agosto del 2007, il lancio del nuovo dispositivo è stato rimandando per ragioni tecniche e logistiche ai primi mesi del 2008. Un primo modello della smart pen era stato presentato circa un anno fa, in occasione dell’ormai tradizionale appuntamento con D: All Things Digital.

Salvo ulteriori ritardi, le consegne della nuova penna intelligente targata Livescribe dovrebbero iniziare entro le prime settimane del mese di marzo. Una buona notizia per studenti, docenti e giornalisti, cui Pulse è principalmente indirizzata. La nuova smart pen consente, infatti, di trasferire i propri appunti presi a mano direttamente sul PC in formato digitale ed editabile. A differenza di dispositivi simili già sul mercato, Pulse non tiene solo traccia della scrittura, ma registra anche la voce della fonte che si sta trascivendo. Gli appunti, scritti e verbali, possono poi essere riprodotti in contemporanea sul personal computer, consentendo una rapida revisione del testo.

Per poter funzionare correttamente, Pulse utilizza un particolare tipo di fogli, su cui sono riprodotti tanti piccoli punti, che costituiscono i riferimenti spaziali per il lettore ottico della penna. Sulla base delle informazioni ottenute attraveso questi “dot paper” la smart pen ricostruisce la propria posizione nel foglio e le lettere e i numeri scritti dall’utente. La penna intelligente è dotata, inoltre, di una calcolatrice in grado di fornire i risultati delle operazioni aritmetiche scritte sul foglio, e di un traduttore multilingua.

Disponibile in due modelli, Pulse è in grado di registrate da 100 a 200 ore di file audio grazie alla sua memoria da 1 o 2 Gb. Stando alle comunicazioni di Livescribe, le due versioni della penna dovrebbero essere vendute rispettivamente a 149 e 199 dollari. La versione di Pulse prevista per il mese di marzo sarà unicamente compatibile con i sistemi operativi Windows XP e Vista, ma entro il secondo semestre del 2008 dovrebbe essere rilasciata una versione per i computer Mac. Nonostante l’ottimismo di Livescribe, sono in molti a reputare Pulse un dispositivo molto meno utile di quanto possa sembrare. Scarsa lungimiranza? La risposta migliore la darà, come sempre, il mercato.

Notizie su: