QR code per la pagina originale

Da luglio tutto il Giappone sarà coperto dalla rete WiMAX

,

Intel ha annunciato che da luglio tutto il Giappone sarà coperto dalla rete WiMax: l’azienda leader nel settore dei microprocessori per computer, sta collaborando con l’azienda giapponese UQ Communications per la realizzazione della prima infrastruttura necessaria per fornire il servizio all’intera nazione.

Anche i maggiori produttori di notebook, tra i quali spiccano i nomi di Sony, Dell, Toshiba. Acer e HP, si sono detti favorevoli all’idea di sviluppare computer portatili che supportino WiMax entro la data stabilita per il lancio della tecnologia.

Il servizio è già disponibile gratuitamente e per un periodo di prova nei 23 distretti di Tokyo, a Yokohama e a Kawasaki; dal primo luglio verrà applicato un canone mensile per l’utilizzo di 4,480 Yen, circa 37 euro, una cifra non lontana da quella che paghiamo noi qui in Italia per avvalerci della linea ADSL.

La stessa Intel ha anche preannunciato, nella stessa occasione, che è intenzionata a implementare i propri microchip WiMax sui telefoni cellulari.

Rammentiamo per i meno esperti che la tecnologia WiMax (standard IEEE 802.16e) è già attiva dal 2005 e consente una velocità di trasmissione dati fino a 70 Mbit/s nelle aree metropolitane; in Italia il servizio è ancora in fase di studio, anche se sono state già assegnate le licenze per le frequenze regionali.

Notizie su: