QR code per la pagina originale

Microsoft pensa a “Pink”. Sarà la risposta a Nexus One?

,

Microsoft pensa in “rosa” e cerca di seguire, come spesso accade, la rivale Google. Stando alle voci che arrivano dagli USA, prosegue a tutto campo la sfida infinita che vede opposti i due colossi della tecnologia in diversi ambiti, dai motori di ricerca ai servizi sul Web, passando per i browser per finire, pare, anche a quello della telefonia mobile.

Seguendo le orme del rivale di Mountain View, anche il gruppo di Redmond sarebbe infatti intenzionato a lanciare sul mercato un proprio smartphone, un apparecchio conosciuto finora come “Pink” e che sarebbe la risposta immediata al Nexus One con cui Google è salita alle cronache in tempi recenti.

Microsoft Pink sarebbe, stando a quanto detto dall’analista di Jefferies & Company Katherine Egbert, il telefonino con cui BigM farebbe il suo ingresso sul mercato della telefonia mobile, ed esattamente come per il rivale di Mountain View, non si tratterebbe solamente di un apparecchio di terze parti basato sul suo S.O. mobile, ma di un vero e proprio prodotto marcato Microsoft.

Si tratterebbe in pratica di un apparecchio funzionante su Windows Mobile 7, una specie di “telefono Zune“, come qualcuno l’ha definito, cercando di accostare il lettore multimediale di Redmond con il nuovo apparecchio. Ciò che appare invece più probabile è che il nuovo smartphone sarà prodotto da un partner esterno, come accade per HTC, che produce l’apparecchio di Google.

Per quanto riguarda invece la commercializzazione, Pink sarebbe probabilmente venduto autonomamente da Microsoft, che andrebbe così a chiudere il cerchio verso quella tendenza che vede i produttori sempre meno specializzati in un solo settore e sempre più interessati a coprire con il proprio brand un po’ tutte le nicchie del mercato tecnologico, “sconfinando” in territori in cui, fino a poco tempo addietro, probabilmente non si sarebbero nemmeno sognati di esplorare.

Secondo le voci, Pink dovrebbe essere presentato al pubblico tra un paio di mesi e il suo arrivo sarebbe quindi prossimo. Diversi osservatori indicano il prossimo Mobile World Congress che si svolgerà a Barcellona dal 15 febbraio come possibile appuntamento in cui il nuovo smartphone potrebbe fare il suo debuttto ufficiale.

Notizie su: