QR code per la pagina originale

Apple brevetta un connettore USB 3.0-DisplayPort

Apple ha brevettato un nuovo connettore a 30 pin compatibile con USB 3.0 e DisplayPort. L'esordio potrebbe avvenire su iPhone 5 e sui prossimi Mac.

,

I laboratori di Cupertino sfornano continuamente nuove tecnologie, che una volta pronte vengono girate da Apple all’ufficio brevetti per assicurarsi la relativa proprietà intellettuale. Con un’unica mossa la società è riuscita ora ad aggiudicarsi 8 diversi brevetti, di cui uno suscita particolare interesse: Apple ha infatti brevettato un nuovo connettore compatibile sia con lo standard DisplayPort che con USB 3.0.

A distanza di breve tempo dall’arrivo dei nuovi MacBook Pro accompagnati dalla tecnologia Thunderbolt, dunque, la Mela mette le mani su quello che può diventare lo standard del futuro per i propri dispositivi: tale connettore potrebbe fare il proprio debutto sul campo già quest’anno, con l’arrivo di iPhone 5 sul mercato. Una successiva implementazione potrebbe riguarda la prossima linea di iMac, attesa per gli inizi del 2012 insieme all’arrivo di USB 3.0 sui desktop di Cupertino.

Il nuovo connettore Apple a 30 pin

La compatibilità con DisplayPort può essere poi tradotta nella possibilità di sfruttare il nuovo connettore a 30 pin con la porta Thunderbolt, permettendo dunque una perfetta integrazione tra le due tecnologie. Gli utilizzi ipotizzabili sono poi diversi, grazie alla possibilità di trasferire dati, flussi audio e video e segnali per l’alimentazione dei dispositivi connessi, il tutto grazie alla presenza di diversi contatti, ciascuno prefisso ad un determinato scopo, all’interno del guscio che racchiude il cuore del connettore. A seconda del numero di linee coinvolte durante l’uso della tecnologia DisplayPort, la velocità di trasferimento dati può variare da un minimo di 1.3 MP ad un massimo di 4.1 MP.

Nessuna notizia giunge invece sulla retrocompatibilità con le tecnologie adottate in precedenza da Apple per i propri dispositivi. Tra i piani futuri della società sembra invece esservi un’ulteriore sistema di comunicazione tra dispositivi e computer, basato questa volta sull’utilizzo della fibra ottica per incrementare ulteriormente la velocità di trasferimento.

Fonte: Patently Apple • Via: Apple Insider • Immagine: renatomitra • Notizie su: