QR code per la pagina originale

BlackBerry: app gratuite per cercare il perdono

A seguito dell'interruzione dei servizi BlackBerry, RIM offrirà gratuitamente una serie di applicazioni premium a tutta la propria clientela.

,

Dopo che i disservizi su BlackBerry registrati nella scorsa settimana hanno scatenato il malcontento della clientela RIM, l’azienda tenta di rabbonire i consumatori avviando un’iniziativa che prevede la distribuzione di una serie di applicazioni premium disponibili in forma gratuita attraverso il Blackberry App World.

Il valore complessivo delle applicazioni proposte da RIM all’utenza consumer è superiore ai 100 dollari ed i download saranno resi disponibili a partire dal 19 ottobre a tutti coloro i quali lo desidereranno: l’iniziativa andrà avanti fino al 31 dicembre. La lista iniziale delle app scaricabili gratuitamente su BlackBerry App Word comprende una decina di software, ma in seguito ne verranno aggiunti di ulteriori. Si parte con:

  • SIMS 3 – Electronic Arts;
  • Bejeweled – Electronic Arts;
  • N.O.V.A. – Gameloft;
  • Texas Hold’em Poker 2 – Gameloft;
  • Bubble Bash 2 – Gameloft;
  • Photo Editor Ultimate – Ice Cold Apps;
  • DriveSafe.ly Pro – iSpeech.org;
  • iSpeech Translator Pro – iSpeech.org;
  • Drive Safe.ly Enterprise – iSpeech.org;
  • Nobex Radio™ Premium – Nobex;
  • Shazam Encore – Shazam;
  • Vlingo Plus: Virtual Assistant – Vlingo.

L’iniziativa intrapresa da Research in Motion non si limita però all’offerta gratuita di una sere di applicazioni, ma prosegue con un mese di supporto tecnico, sempre in forma gratuita, per quei clienti enterprise che non hanno ancora attivato il BlackBerry Technical Support Service. Coloro che invece già ne usufruiscono riceveranno un altro mese di supporto aggiuntivo.

Lo scorso weekend è stato uno dei peggiori della storia di RIM e, per via dell’interruzione dei servizi Blackberry, buona parte della clientela – soprattutto quella professionale che usufruisce massicciamente dei BlackBerry – si è ritrovata con device poco utilizzabili e poco funzionali. L’azienda di Mike Lazaridis rischia di perdere affidabilità a causa di quanto avvenuto ma, come ha spiegato lo stesso Co-CEO: «il nostro network globale supporta le esigenze di comunicazione di oltre 70 milioni di clienti. Apprezziamo molto e diamo valore alle relazioni con la nostra clientela. Abbiamo lavorato duramente per conquistarci la loro fiducia negli ultimi 12 anni, e ci impegniamo al fine di offrire l’alto livello di affidabilità che loro si attendono, oggi come nel futuro».

Immagine: Creative Commons • Notizie su: