QR code per la pagina originale

I Doodle di Google su t-shirt, tazze e altri oggetti

Google reinventa il sito dei loghi, che ora si possono anche acquistare mettendoli su t-shirt, tazze e altri oggetti. Uno store online basato sulla creatività.

,

Doodle è diventato un vero marchio di fabbrica. Tazze, magliette, poster, la creatività seriale di Google per il suo logo ora è alla portata di tutti. Grazie alla rivisitazione del sito dedicato ai loghi speciali, ora si possono ripercorrere tutti e metterli sui più disparati oggetti, per via del lancio di un nuovo store online.

Il regalo più cool di questo Natale potrebbe quindi essere un oggetto sul quale applicare il doodle preferito. È Google stesso a raccontarlo in un post sul suo blog, tra l’altro citando, come esempio, i doodle italiani tanto amati dall’utenza.

Tredici anni di storia che hanno visto evolvere questo vezzo grafico in vere e proprie sfide di creatività che ora Big G vuole valorizzare, anche economicamente. Il nuovo sito google.com/doodles è stato ripensato, e permette di incrociare due rilevanze: quella cronologica e quella geografica. È possibile cercare tutti i doodle di un determinato periodo, oppure, cercare tutti quelli che si sono visti in un determinato paese. Non solo: i doodle sono taggati, quindi una volta cliccato su un doodle, il sito ne suggerisce altri simili e permette una ricerca basata su un tag specifico, come ad esempio i loghi dedicati alla tecnologia.

Al sito dei doodle è collegato il Doodle on demand, lo store ufficiale dei loghi di Google dove al momento è possibile trovare 14.031 oggetti, tra poster, cartoline, t-shirt, tazze, accessori per ufficio e tanto altro. Qui scopriamo che il quadro più venduto attualmente è quello floreale creato nel 2009, acquistabile per una cifra che va dai 63 ai 400 dollari a seconda delle dimensioni di stampa. Per 11 dollari tutti vogliono comprarsi la mug da veri nerd con il doodle del pi greco. Tra le magliette, spopola quella con il doodle dedicato a Yuri Gagarin, primo uomo nello spazio.

Intanto, per trovare ispirazione, qui sotto ecco una galleria degli ultimi doodle di questi giorni, visti sulle homepage di Google in ogni parte del mondo.