QR code per la pagina originale

Instagram: come importare le foto su Google+

Una semplice guida passo passo per importare le fotografie realizzate con Instagram sul profilo personale del social network Google+.

,

Instagram ha fatto il suo debutto nei giorni scorsi anche in versione Android, offrendo così la possibilità ai possessori di un dispositivo equipaggiato con il sistema operativo mobile di Mountain View di realizzare e condividere le proprie fotografie preferite. In molti lo hanno già fatto su Facebook, in modo del tutto semplice e veloce, grazia a un’apposita opzione presente nell’applicazione. Ma come fare per Google+? Ecco una guida passo passo per caricare le proprie immagini sul profilo personale del social network.

A causa dell’assenza di API pubbliche per il caricamento automatico delle immagini su Google+, è necessario affidarsi a un metodo alternativo, forse inizialmente un po’ macchinoso ma efficace e dal funzionamento garantito. Il procedimento in questione è stato sperimentato dalla redazione di Wired, tradotto di seguito in italiano per gli utenti nostrani, e fa utilizzo di alcuni software aggiuntivi come Dropbox e Picasa, disponibili per piattaforme Windows e Mac.

  • Scaricare e installare il software Dropbox, scegliendo la versione corretta in base al proprio sistema operativo;
  • eseguire il login con le credenziali del proprio account Dropbox, o crearne uno se non si è ancora registrati;
  • scaricare e installare Picasa, software gratuito messo a disposizione da Google per la gestione delle fotografie;
  • configurare i propri account su Instadrop, web-app che carica automaticamente su Dropbox (nella cartella “Instagram photos”) le immagini realizzate con Instagram;
  • aprire Picasa, selezionare il percorso “File”, “Aggiungi cartella a Picasa”, aggiungere la directory “Instagram photos” del proprio disco fisso e selezionare l’opzione “Esegui scansione sempre”.
  • all’interno di Picasa selezionare il link “Accesso con un account Google” presente nell’angolo superiore destro dell’interfaccia;
  • eseguire il login con le credenziali dell’account Google;
  • assicurarsi che l’album contenente le fotografie di Instagram sia configurato in modo tale da poter essere condiviso con le proprie cerchie.

In questo modo le immagini scattate o modificate con Instagram saranno caricate nella directory online di Dropbox mediante Instadrop, automaticamente scaricate sul disco fisso dell’utente, rilevate da Picasa e caricate online tra gli album di Google+.

Notizie su: , ,