QR code per la pagina originale

Ubuntu 13.04 Raring Ringtail, open ma top secret

Canonical chiede agli sviluppatori di Ubuntu 13.04 Raring Ringtail di non diffondere informazioni sulle novità più importanti, la community non gradisce.

,

Ubuntu 13.04 Raring Ringtail sarà la prossima incarnazione della distribuzione Linux realizzata da Canonical, che solo pochi giorni fa ha rilasciato la versione 12.10 della piattaforma. A parlarne è stato il CEO Mark Shuttleworth, intervenuto nel fine settimana con due post sul proprio blog ufficiale: il primo per annunciare alcune novità riguardanti il contributo offerto dagli sviluppatori e il secondo per correggere il tiro in seguito alle critiche ricevute.

Ma andiamo con ordine. Il primo messaggio, datato giovedì 18 ottobre, è quello in cui Shuttleworth parla di come in futuro chiunque contribuirà al progetto sarà tenuto a non divulgare informazioni sulle novità più importanti, così che se ne possa parlare al lancio riscuotendo una maggiore attenzione da parte della stampa specializzata ed evitando le critiche finché il codice non è ancora stato ultimato. Il post ha fatto storcere il naso a molti, preoccupati per la decisione che rischia di rappresentare un parziale abbandono della filosofia “open” che da sempre contraddistingue Ubuntu.

Meno di 24 ore più tardi ecco arrivare la replica del CEO, che con un altro post cerca di tranquillizzare la sua community assicurando che l’intenzione non è affatto di rendere il sistema operativo chiuso. Al contrario, l’obiettivo di Canonical sarebbe quello di garantire un livello ancora maggiore di trasparenza, continuando a coinvolgere chiunque ne sia in grado nello sviluppo e assicurando un risultato capace di soddisfare le esigenze più avanzate per l’utente finale.

In altre parole, la richiesta iniziale di Mark Shuttleworth era rivolta esclusivamente a coloro che saranno impegnati su alcune delle funzionalità chiave di Ubuntu 13.04, chiamati a non rendere noti troppi dettagli prima del lancio. In questo modo Raring Ringtail potrà contare su un’attenzione particolare al suo debutto, con ovvi benefici in termini di diffusione. A questo proposito si ricorda il provocatorio slogan scelto da Canonical per lanciare la versione 12.10: “Evita la sofferenza di Windows 8, è disponibile Ubuntu 12.10″.

Notizie su: