QR code per la pagina originale

Android 4.4.3 confermato dal video del Moto E

Il video con il quale Motorola ha presentato il nuovo smartphone Moto E conferma ufficialmente l'esistenza del sistema operativo Android 4.4.3 KitKat.

,

Questa mattina Motorola ha presentato il suo nuovo smartphone economico, il modello Moto E destinato inizialmente al mercato indiano. Lo ha fatto come sempre rendendo note le specifiche tecniche equipaggiate e pubblicando su YouTube un primo filmato promozionale, visibile in streaming di seguito. Guardandolo, l’attenzione di tutti viene catturata sugli effetti speciali messi in scena per l’occasione, in modo da evidenziare caratteristiche come il display resistente all’acqua e ai graffi oppure la durata della batteria.

I più attenti hanno però notato un dettaglio visibile al minuto 00:38 (si consiglia di aprire il filmato a risoluzione 720p o 1080p), ripreso nell’immagine di apertura in questo articolo. È un riferimento diretto all’esistenza del sistema operativo Android 4.4.3 KitKat, di cui si parla ormai da diverso tempo, ma che ancora non è stato distribuito ufficialmente da Google nemmeno sulla linea Nexus. Ecco la traduzione della frase che per pochi secondi si può leggere nel video.

Il dispositivo riceverà almeno un aggiornamento software, alla versione corrente KitKat 4.4.3 del sistema operativo.

Motorola Moto E sarà infatti commercializzato inizialmente con la release 4.4.2, per poi ricevere un update non appena disponibile. L’aggiornamento è stato avvistato nel fine settimana anche in quello che può essere definito come il changelog ufficiale compilato da Google, un documento contenente oltre 5.000 righe di codice. È dunque lecito attendersi una presentazione il mese prossimo, quando l’evento Google I/O 2014 andrà in scena (il 25 e 26 giugno) a San Francisco. Difficilmente la nuova versione introdurrà novità significative dal punto di vista dell’interfaccia e delle prestazioni. Per quelle sarà necessario puntare ad Android 4.5 oppure Android 5.0. Più probabile una lunga serie di piccole migliorie come la correzione dei bug riscontrati e piccoli ritocchi alle funzionalità offerte dalla piattaforma su smartphone e tablet.