QR code per la pagina originale

Kim Dotcom annuncia MegaChat e sfida Skype

MegaChat è il nuovo servizio di messaggistica presentato da Kim Dotcom. Funziona nel browser e permette di effettuare video chiamate criptate.

,

Come anticipato a fine dicembre 2014, Kim Dotcom ha annunciato la disponibilità di MegaChat, la web app che permette di effettuare video chiamate in totale sicurezza direttamente dall’interno del browser. Il servizio è in versione beta e offre ancora funzionalità limitate, ma il famoso imprenditore di origine tedesca ha promesso aggiornamenti “step-by-step”. Presto verrà aggiunto il supporto per la chat testuale e le videoconferenze.

Il principale vantaggio di MegaChat rispetto a Skype, considerato da Dotcom l’avversario da battere, è l’accesso dal sito mega.nz. Ciò evita il download di software separato, sebbene siano in sviluppo estensioni per Firefox e Chrome, che garantiranno prestazioni migliori. Anche il servizio VoIP di Microsoft, tuttavia, sarà in futuro disponibile in versione web. Dotcom non ha fornito dettagli tecnici sul funzionamento, ma è probabile che MegaChat sia basato su WebRTC (come Firefox Hello), in quanto non richiede nessun plugin. Per usare il servizio è sufficiente effettuare il login sul sito e cliccare l’icona sul lato destro dello schermo.

I primi test della versione beta hanno confermato una qualità audio/video paragonabile a Skype. Alcuni bug devono essere corretti (non vengono mostrate le notifiche per le chiamate in arrivo, anche se l’opzione è attivata), ma il servizio è già abbastanza affidabile. In modo analogo al servizio di file sharing, anche MegaChat sfrutta la crittografia end-to-end, quindi le comunicazioni sono difficili da intercettare. La condivisione dei file è basata sulla tecnologia User Controlled Encryption (UCE) che permette di inviare al destinatario la chiave necessaria per aprire i file.

In poche ore dall’annuncio sono state effettuate oltre 500.000 chiamate video. Dotcom ha inoltre annunciato l’arrivo delle app MegaChat per i dispositivi mobile. L’obiettivo è raggiungere i 100 milioni di utenti registrati entro fine anno.

Fonte: TechCrunch • Notizie su: