QR code per la pagina originale

Snapchat aggiunge i replay a pagamento

La nuova versione di Snapchat permette agli utenti statunitensi possono rivedere fino a tre replay al giorno, pagando 0,99 dollari.

,

Snapchat ha annunciato la disponibilità di un aggiornamento per iOS e Android che introduce tre nuove funzionalità: filtri, trofei e replay a pagamento. L’azienda californiana continua ad aggiungere novità che possano incrementare il numero di utenti e, conseguentemente, i profitti. Oltre a nuove modalità di interazione, Snapchat vuole offrire agli utenti la possibilità di rivedere gli snaps (messaggi, foto e video) che sono stati eliminati dopo la loro visualizzazione.

I Replay sono stati annunciati circa due anni fa, ma finora era possibile rivedere solo uno snap al giorno, prima della loro cancellazione definitiva. La nuova versione dell’app permette agli utenti statunitensi di acquistare tre replay extra per 0,99 dollari. Gli snap devono essere differenti, quindi non è consentita la visualizzazione dello stesso video e della stessa foto. Si tratta, in pratica, di un acquisto in-app, un modello di business già adottato da altri servizi di messaggistica. Dato che Snapchat viene usata da oltre 100 milioni di utenti al giorno e che vengono visti oltre 4 miliardi di video in 24 ore, i replay a pagamento garantiranno sicuramente grandi guadagni. Non è noto se la funzionalità verrà estesa ad altri paesi.

La seconda novità si chiama Lenses. Quando l’utente scatta un selfie può scegliere uno dei sette filtri disponibili, mantenendo premuto il dito sulla propria faccia. Le “lenti” possono deformare il viso, aggiungere animazioni e latri effetti. Per ogni filtro vengono fornite le istruzioni d’uso sullo schermo.

Snapchat include infine i trofei, ovvero premi e sticker virtuali che gli utenti ricevono in seguito all’uso dell’applicazione. Uno sticker viene ad esempio sbloccato se l’utente invia 10 snaps con la fotocamera frontale. Non vengono usate le notifiche, quindi è necessario controllare periodicamente la sezione specifica.

Fonte: Snapchat • Via: Business Insider • Notizie su: