QR code per la pagina originale

Google Maps, navigazione offline anche su iOS

Anche Google Maps per iOS permette il download delle mappe per la navigazione offline; inoltre mostra quando un negozio è affollato.

,

Da circa un mese è possibile utilizzare Google Maps per Android anche in assenza di connessione. La stessa funzionalità è stata ora attivata su iOS. La versione 4.13.0 dell’app compatibile con il sistema operativo Apple permette di scaricare le mappe sullo smartphone e usare la navigazione offline. Stranamente, questa importante novità non è stata indicata nel changelog.

Nella pagina riservata a Google Maps sullo store Apple, infatti, viene segnalata solo la presenza della “Visualizzazione dei momenti più popolari in più di un milione di luoghi in tutto il mondo”, che tra l’altro non descrive con chiarezza la funzionalità. In pratica, dopo aver installato l’aggiornamento, gli utenti potranno conoscere le ore del giorno in cui un luogo è più affollato. Per ogni punto di interesse (negozio, bar, ristorante, ecc.) viene mostrato un grafico a barre che indica le “ore più popolari”, un’informazione sicuramente utile per evitare la folla durante le festività natalizie.

La navigazione offline è senz’altro la novità più attesa. Quando viene effettuata la ricerca di un luogo (città, regione, nazione), nella scheda visibile nella parte inferiore dello schermo è presente l’opzione “Scarica”. In alternativa è possibile utilizzare la voce “Aree offline” nel menu. Il risultato finale è lo stesso: se Google Maps rileva una connettività limitata o assente passa automaticamente alla modalità offline, consentendo all’utente di usare la navigazione turn-by-turn, cercare le destinazioni e leggere le informazioni sui luoghi. La connessione è invece sempre necessaria per le condizioni del traffico e gli aggiornamenti dei trasporti pubblici in tempo reale.

L’ultima novità è disponibile solo negli Stati Uniti e in Canada. L’app mostra i prezzi attuali dei carburanti, quando viene cercato un distributore nelle vicinanze. Una simile funzionalità sarebbe molto utile anche in Italia, dato che i prezzi di benzina e gasolio “lievitano” molto facilmente durante i giorni festivi.

Fonte: VentureBeat • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni