QR code per la pagina originale

YouTube Unplugged: una TV online dal 2017

Compaiono in Rete alcuni rumor sul possibile lancio, nel corso del prossimo anno, di un servizio di Live Streaming Internet Television da parte di YouTube.

,

Il gruppo di Mountain View è al lavoro per lanciare, nel corso del prossimo anno, un servizio di cable TV streaming legato a YouTube e chiamato Unplugged. È l’indiscrezione riportata oggi dalla redazione di Boomberg, attribuita ad una fonte rimasta anonima ma ritenuta affidabile. Un’iniziativa importante per la piattaforma, che avrebbe già avviato i lavori di revisione della propria infrastruttura tecnica in vista del lancio.

Un servizio, però, perde di valore senza i contenuti. Per questo motivo sono state avviate trattative con realtà come NBCUniversal, Viacom, Twenty-First Century Fox e CBS per l’acquisizione dei diritti necessari alla trasmissione dei programmi, ma secondo i rumor nessun accordo sarebbe ancora stato raggiunto. Unplugged andrebbe ad affiancarsi a Red, formula di abbonamento introdotta negli Stati Uniti lo scorso autunno, come servizio a pagamento pensato per competere con i network televisivi più tradizionale e per rafforzare la posizione di Alphabet nell’ambito dell’intrattenimento domestico.

L’idea di proporre un’iniziativa di questo tipo, sempre stando alle voci di corridoio, circola all’interno di YouTube fin dal 2012. Il progetto sarebbe stato affidato a Christian Oestlien e Jonathan Zepp, due dirigenti della piattaforma. Sebbene dall’azienda non siano giunti commenti in merito, la direzione intrapresa dal gruppo sembra essere quella, come sottolinea Sundar Pichai (CEO di Google) in una lettera aperta inviata la scorsa settimana agli investitori.

Vogliamo offrire una maggiore scelta ai fan di YouTube, più modi per entrare in contatto con i creatori e più possibilità per creare grandi contenuti. Abbiamo iniziato questo viaggio con applicazioni tematiche come YouTube Kids oltre che con il servizio in abbonamento YouTube Red.

In merito ai prezzi, l’offerta base (nota in gergo come “skinny bundle”) potrebbe essere proposta a meno di 35 dollari al mese. A Mountain View mirano dunque ad offrire un servizio di Live Streaming Internet Television. Sarà da verificare quanto gli utenti e i potenziali clienti necessitano di una formula simile, considerando anche il crescente interesse verso piattaforme come Netflix e Hulu.

Fonte: Bloomberg • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni