QR code per la pagina originale

Google I/O 2016: Allo per la messaggistica

Allo è la nuova app di Google per la messaggistica, annunciata sul palco dell'evento I/O 2016: un concentrato di IA e interazione con comandi vocali.

,

Allo è la nuova applicazione di Google per la messaggistica, presentata sul palco dell’evento I/O 2016 di Mountain View. Tra le caratteristiche che la distinguono dalle molte alternative disponibili si possono citare alcuni strumenti studiati per favorire l’espressività degli utenti, come la possibilità di ingrandire o rimpicciolire il testo inviato (simulando così una frase pronunciata sottovoce oppure urlata), di scrivere a mano libera sopra le immagini inviate e di specificare quando non si è disponibili a chattare mostrando un avviso all’interlocutore.

Allo

L’intelligenza artificiale permette di generare risposte in maniera del tutto automatica alla ricezione di un messaggio e persino di una fotografia, riconoscendone il contenuto. Ovviamente non mancano sticker ed emoji. Un altro punto di forza è rappresentato dal poter effettuare azioni come la prenotazione di un tavolo del ristorante (grazie alla partnership con OpenTable) direttamente all’interno dell’app, durante la conversazione, senza dover passare da una schermata all’altra. Ancora, pronunciando una query come “funny cat pics”, ad esempio, Allo mostrerà immediatamente un carosello di immagini che raffigurano dei gatti, senza dover aprire il motore di ricerca e digitare le keyword. Lo stesso vale per i video in streaming, per i film in programmazione nelle sale cinematografiche ecc.

Le chat dell'applicazione Allo di Google

Le chat dell’applicazione Allo di Google

Allo è un concentrato di IA: può intrattenere conversazioni in linguaggio naturale con l’utente, grazie alla tecnologia del Google Assistant, proponendo talvolta quesiti o indovinelli come quello che chiede di indovinare il titolo di un film mostrando una serie di emoji. In altre parole, una sorta di chat bot.

Screenshot per l'applicazione Allo di Google, dedicata alla messaggistica

Screenshot per l’applicazione Allo di Google, dedicata alla messaggistica

Per quanto riguarda la sicurezza, l’app offre la crittografia end-to-end per tutti i messaggi e una modalità incognito simile a quella del browser Chrome. Il lancio è previsto per l’estate, in concomitanza con quello di Duo per le videochiamate. Al momento non è dato a sapere se e in quale modo il debutto dell’applicazione avrà ripercussioni sul supporto di Google a Hangouts.

Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni