QR code per la pagina originale

Google Play Musica: in futuro la feature Autoplay

L'applicazione ufficiale del servizio Google Play Musica si aggiorna su Android, introducendo alcune interessanti novità e anticipando l'arrivo di altre.

,

Dopo aver introdotto a metà del mese scorso anche in Italia alcune funzionalità smart che aiutano gli utenti a trovare nuovi brani da ascoltare e quelli più adatti ad un determinato momento della giornata, la piattaforma Google Play Musica compie un ulteriore passo in avanti, almeno nella sua incarnazione su dispositivi Android. Oggi prende il via il rilascio dell’aggiornamento che introduce la versione 7.1 (per essere più precisi 7.1.4118-1.K.3559144).

Come sempre accade in questi casi, è possibile attendere che l’update venga scaricato e installato in modo del tutto automatico non appena disponibile oppure è possibile ricorrere al download manuale del file APK. Le novità introdotte riguardano la stabilità generale del codice e la correzione dei bug riscontrati nelle release precedenti, ma il teardown condotto dalla redazione del sito Android Police svela un paio di interessanti feature in arrivo in futuro. La prima riguarda la possibilità di scegliere la qualità dello streaming anche quando l’ascolto avviene attraverso le reti WiFi, un po’ come già avviene oggi per quelle mobile. In questo modo, chi non dispone di una connessione a banda larga in casa o in ufficio può calibrare al meglio la propria esperienza.

Le impostazioni per regolare la qualità dello streaming (al momento disponibili solo per quanto riguarda le reti mobile) di Google Play Musica

Le impostazioni per regolare la qualità dello streaming (al momento disponibili solo per quanto riguarda le reti mobile) di Google Play Musica

Un’altra caratteristica svelata dall’analisi è quella che riguarda la funzione Autoplay, ovvero l’avvio della riproduzione non appena viene lanciata l’app: viene descritta con “Avvia automaticamente la musica quando apri l’applicazione”. Un modo per rendere ancora più immediato lo streaming di Google Play Musica. Al momento non è dato a sapere quando queste feature saranno introdotte, ma con tutta probabilità sarà sufficiente attendere il prossimo aggiornamento.