QR code per la pagina originale

Pixel 2 e Pixel 2 XL: la stabilizzazione video

Il gruppo di Mountain View spiega il funzionamento del sistema di stabilizzazione utilizzato per la registrazione video dei nuovi Pixel 2 e Pixel 2 XL.

,

Il valore aggiunto di Pixel 2 e Pixel 2 XL è senza alcun dubbio rappresentato dal comparto software, che va ad affiancarsi a specifiche hardware di primo livello, dando vita a un’esperienza completa. Lo dimostra anche il sistema di stabilizzazione video impiegato durante le riprese a mano libera, studiato per ridurre al minimo le vibrazioni, rendendo il risultato finale piacevole da guardare.

La tecnologia impiegata è stata battezzata Fused Video Stabilization e, come si può intuire già dal nome, nasce dalla fusione di due sistemi differenti: uno di stabilizzazione ottica (Optical Image Stabilization) e l’altro di stabilizzazione elettronica (Electronic Image Stabilization). Il collante è ancora una volta costituito dagli ormai onnipresenti algoritmi di machine learning. Il primo step consiste nel rilevare informazioni sul movimento del dispositivo attraverso il giroscopio, poi le vibrazioni vengono compensate da una tecnologia che prevede i movimenti. In questo modo vengono eliminati o quantomeno ridotti effetti di distorsione come wobbling, rolling shutter e focus hunting. Trattandosi di un “approccio software” alla risoluzione del problema, potrà essere man mano migliorato e reso più efficace attraverso un’ottimizzazione del codice. Di seguito un esempio piuttosto esplicativo.

Restando in tema, ripeschiamo le parole di Google, pubblicate sul forum di supporto ufficiale un mese a breve distanza dalla presentazione di Pixel 2 e Pixel 2 XL, per spiegare il funzionamento della fotocamera. Allora il gruppo affermava che Electronic Image StabilizationOptical Image Stabilization hanno “obiettivi molto differenti”, pur senza escludersi l’un l’altro.

EIS e OIS hanno obiettivi molto differenti, dunque non li si può comparare chiedendo quale sia migliore o peggiore. OIS migliora innanzitutto la fotografia in condizioni di luce scarsa compensando fisicamente le vibrazioni delle mani in ogni singolo frame, EIS migliora i video mossi mantenendo un’inquadratura costante tra i vari fotogrammi. OIS è principalmente per le foto ed EIS solo per i video.