Speciale PES 2015, il calcio secondo Konami

PES 2015

PES 2015, un calcio al passato

Konami torna in campo con Pro Evolution Soccer 2015. La nuova simulazione calcistica debutterà su PC e console entro fine anno, con un lungo elenco di novità e miglioramenti introdotti per recuperare il terreno perduto nelle scorse stagioni nei confronti della serie FIFA.

Per la prima volta la serie arriverà in versione next-gen, su PlayStation 4 e Xbox One, con il motore Fox Engine che mostrerà i muscoli sfruttando al meglio l'hardware delle nuove piattaforme Sony e Microsoft. Dall'evoluzione dell'intelligenza artificiale ad un sistema rivisto per gestire tiri e movimenti in campo: ecco tutto ciò che bisogna sapere su PES 2015.

Di

Il primo trailer pubblicato a fine giugno da Konami ha anticipato quelle che sono le novità introdotte in Pro Evolution Soccer 2015. In questo speciale raccogliamo tutto ciò che c’è da sapere sul titolo che andrà a sfidare la serie FIFA di EA Sports, ormai da anni scelta prediletta in ambito videoludico dai calciofili di tutto il mondo. Vediamo dunque quali armi metterà in campo la software giapponese per recuperare il terreno perduto, nel nuovo capitolo di una competizione ormai ventennale.

PES 2015: uscita e prezzo

Konami ha comunicato l’intenzione di lanciare sul mercato PES 2015 entro la fine dell’anno, indicativamente nel periodo autunno-inverno 2014. Le piattaforme confermate sono PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One, ma è probabile che il titolo possa giungere anche su altre console, come PS Vita o 3DS. Nessuna informazione, per il momento, sul prezzo di vendita. Il publisher potrebbe però optare per una spesa inferiore rispetto a quella di FIFA 15 (soprattutto nella versione next-gen), stimolando così l’appetito videoludico dei calciofili e favorendo la diffusione del gioco sul mercato.

Anche su Xbox One e PS4

Una delle novità più importanti di quest’anno riguarda proprio l’approdo della serie sulle console next-gen. PES 2015 sarà infatti disponibile anche su PlayStation 4 e Xbox One, dopo l’assenza della scorsa edizione dovuta a difficoltà incontrate dal team di sviluppo nell’adattare il motore Fox Engine alle nuove piattaforme Sony e Microsoft.

Trattasi di una novità importante sotto molti punti di vista. Anzitutto, ne guadagnerà la qualità dell’esperienza di gioco, poiché la nuova versione potrà fare un salto di qualità rispetto a PES 2014 grazie alle migliori performance messe a disposizione dal nuovo hardware delle console più diffuse sul mercato; inoltre, PES 2015 potrà sfidare FIFA 15 faccia a faccia, senza regalare all’avversario il terreno fertile delle console next-gen.

Meccaniche di gioco

Come già anticipato, il PES Production Team ha trascorso gli ultimi mesi lavorando a pieno ritmo per migliorare il gameplay della simulazione, così da poter offrire un titolo più completo e avvincente rispetto al passato. Ecco le novità introdotte per quanto riguarda la gestione dei tiri e dei portieri, aspetto che come ben sanno tutti coloro che hanno provato le ultime uscite necessita di significativi miglioramenti.

  • La frenesia del gol: un nuovo sistema di tiro consente una varietà di stili senza limitazioni, con controlli precisi sulla direzione e la potenza dei colpi. In risposta alle migliorate opzioni di attacco, i portieri cercano intuitivamente gli angoli di chiusura e sono capaci di un’incredibile varietà di modi di reazione alle diverse situazioni, inclusa l’alterazione del centro di gravità.
  • Passaggio finale: allo stesso modo le opzioni di passaggio disponibili per i giocatori alla ricerca del passaggio finale sono state ampliate, lasciando spazio a sequenze di passaggi o passaggi bassi brucianti, che usano nuove routine fisiche per assicurare che la palla si comporti realisticamente in ogni situazione, garantendo esiti differenti a seconda delle azioni dei giocatori.
  • 1 contro 1: l’elemento chiave finale, completamente rielaborato, gravita attorno allo stretto grado di controllo a disposizione. Il posizionamento è vitale, ma l’abilità di dribblare nello spazio e saltare il marcatore è ora enormemente migliorata ed apre, in PES 2015, la definitiva esperienza sul campo.

Intelligenza artificiale

Sono da segnalare passi in avanti anche per l’intelligenza artificiale, così come per il sistema di controllo che, stando alle promesse di Konami, permetterà finalmente di gestire in modo efficace i movimenti di tutta la formazione schierata sul terreno di gioco, dalla difesa all’attacco, passando per i centrocampisti.

  • Incredibili tempi di risposta: controlli immediati consentono all’utente di reagire istintivamente ad ogni movimento quando la palla è in gioco.
  • AI a tutto campo: il nuovo motore del gioco include un’intelligenza artificiale migliorata per coprire tutto ciò che succede sul campo, con giocatori lanciati in corse lunghe, alla ricerca di spazi e durante la marcatura degli avversario fuori dallo schermo.
  • Controllo più vicino: possibilità di competere contro gli avversari servendosi delle abilità di dribbling di ogni singolo giocatore, anziché delle finte. Fra le nuove abilità sono incluse il salto in corsa, lo scatto reattivo e tutta una nuova serie di ritmi di andatura, dalla camminata allo scatto.
  • Caso di difesa: gli utenti hanno completo controllo su chiusure, scivolate e marcature. Una difesa di successo è basata interamente sulle decisioni prese dal giocatore.

Fox Engine

Animazioni e gestione del comparto grafico sono gestiti dal motore Fox Engine, già visto in azione lo scorso anno e qui migliorato ulteriormente dalla software house. Ecco i cambiamenti più importanti da questo punto di vista, sia per quanto riguarda l’azione in campo che il tifo sugli spalti.

  • Pattern di comportamento: PES 2015 vanta una nuova gamma di giocatori che hanno l’aspetto e il comportamento delle loro controparti reali. Konami ha fedelmente ricreato oltre 1.000 giocatori, completi di animazioni e stili di gioco. Corrono come dovrebbero, giocano come nella realtà e reagiscono emotivamente.
  • Poesia in movimento: l’individualità dei giocatori è evidenziata con animazioni di una fluidità senza precedenti per la serie. Nessun sacrificio è stato fatto sul versante delle animazioni in virtù di una veloce risposta, eppure i movimenti fluiscono senza fatica e vengono calcolati in tempo reale a seconda della postura dei giocatori e della loro posizione e velocità rispetto alla palla.
  • Il calore del suono: PES 2015 rispecchia l’atmosfera di una partita ai massimi livelli. Le animazioni del pubblico sono state migliorate incredibilmente e, gli alti e bassi di una partita, sono stati ricreati con reazioni del pubblico commisurate al fluire degli eventi.
  • Sia fatta luce: l’illuminazione in tempo reale è usata in tutto lo stadio, con grafiche realistiche per le giornate caratterizzate da tempo variabile o le luci artificiali delle partite in notturna.

PES ID

Per garantire il massimo livello di realismo possibile, PES 2015 porterà in campo versioni dei calciatori più famosi riprodotte in modo fedele. Sarà possibile riconoscerli dai movimenti sul terreno di gioco e dalla loro influenza sull’efficacia degli schemi.

  • PES ID: le squadre sono impostate per giocare come nella realtà, mentre i giocatori chiave lavoreranno all’interno degli schemi, ma saranno immediatamente riconoscibili per il loro stile.
  • Bilanciamento di gioco: le squadre adotteranno automaticamente lo stile delle loro controparti reali, sia che giochino di contrattacco che offensivamente o difensivamente.
  • Abilità reali: mentre i giocatori migliori del mondo sono capaci di movimenti e di abilità sensazionali, PES 2015  si concentra sulle loro skill come giocatori e non sulle loro finte o trucchi. Saltare l’uomo utilizzando ritmo e controllo ravvicinato è la chiave di tutto e, solo coloro che possono, riusciranno a divincolarsi dall’avversario con una “bicicletta”. E anche allora, non tutte le volte.

Telecronaca

Cambio radicale per quanto riguarda la telecronaca. Konami ha scelto di affidare la versione italiana del titolo ad un’accoppiata inedita, formata da Fabio Caressa e Luca Marchegiani. Entrambi, legati a Sky, cercheranno di rendere più avvincente e coinvolgente l’azione in campo, sottolineando ogni azione con frasi ed interventi. Questa la dichiarazione rilasciata da Caressa.

Il commento sportivo può essere determinante per dare al giocatore la sensazione di trovarsi davvero sul campo e abbiamo lavorato duramente per esprimere al meglio quest’emozione, senza cadere in cliché o ripetizioni alla lunga noiose.

Altre novità di PES 2015

L’elenco delle novità introdotte da Konami nella sua simulazione calcistica non finisce qui. Eccone altre annunciate oggi dalla software house, seguite da una galleria contenente gli screenshot rilasciati, che permettono di dare uno sguardo in anteprima all’azione in campo.

  • myClub: l’estesa rivisitazione della Master League Online consentirà di aggiungere giocatori e allenatori utilizzando i GP accumulati o tramite microtransazioni parte delle trattative con i club. Gli agenti saranno utilizzati per soddisfare i criteri requisiti dei giocatori, mentre calciatori scontenti potranno sconvolgere l’ordine di una squadra in maniera dannosa.
  • Aggiornamenti Live: update settimanali per aggiornare costantemente trasferimenti e rose nei campionati inglese, francese, italiano, spagnolo e brasiliano. I dati degli atleti sono inoltre aggiornati sulla base delle loro prestazioni reali, dunque un giocatore avrà statistiche in crescita sulla scia della sua serie di gol nel mondo reale. Questo si applica a tutte le modalità online ed è opzionale per il single player.
  • Statistiche dei giocatori accurate: il sistema di parametri dei giocatori su PES 2015 è stato completamente ricostruito, lavorando con siti chiave di tutto il pianeta per creare il più realistico insieme di statistiche dei calciatori.
  • Ambiente di gioco adattabile: l’avversario preferisce giocare con passaggi intensi? Basta avvisare chi effettua la manutenzione del campo perché non tagli l’erba corta oppure fargli aumentare l’irrigazione perché gli schemi basati sui passaggi non vengano ostacolati dall’attrito. Sarà possibile modificare il proprio stadio per venire incontro alle necessità di ogni singola squadra.
Galleria di immagini: PES 2015: immagini e screenshot