QR code per la pagina originale

AdCenter a lustro prima del SES

Microsoft sfodera le novità del proprio AdCenter a pochi giorni dall'importante Search Engine Strategies di San Jose: la piattaforma vedrà molte novità nei prossimi mesi ed a metà 2007 verrà integrata anche la tecnologia acquisita da Deep Metrix

,

AdCenter è uno dei nomi che configurano la nuova era di Microsoft dopo l’avvento di Google. AdCenter è nella fattispecie l’arma con cui Microsoft intende entrare nel mercato della ricerca raccogliendo i frutti di un ambito dai grandi numeri, dalle immense promesse ed in grado viceversa di portare non pochio grattacapi al gruppo di Redmond. AdCenter è ora pronto al grande passo.

Entro fine settimana la piattaforma vedrà implementate nuove funzioni ed il 6 Agosto il gruppo vuole occupare la scena della Search Engine Strategies conference di San Jose per sbandierare i progressi che la ricerca nel settore sta facendo compiere al progetto. Il primo simbolico passo avanti è l’apertura dell’interfaccia alla navigazione con Firefox: un gesto importante, un atto dovuto ed un impegno serio da parte di Microsoft per dare una svolta a quella che era stata la criticata politica di chiusura del passato.

AdCenter ospiterà nel tempo ulteriori modifiche con cadenza regolare al fine di lasciar meglio assorbire i cambiamenti dall’utenza. Cambierà l’interfaccia, cambieranno le opportunità a disposizione della clientela, aumenterà il monitoraggio dei risultati, saranno risolti alcuni problemi emersi durante il test delle prime versioni. Inizialmente ci sarà spazio solo per le promozioni testuali, aprendo alle pubblicità grafiche solo più avanti nel tempo. Va ricordato come la piattaforma non si aprirà esclusivamente all’ambito desktop, ma offrirà l’opportunità di nuovi spazi anche per l’utenza attiva sulla Xbox. Un apposito blog seguirà le novità della piattaforma e ad oggi rinvia semplicemente al breafing pre-SES in attesa dei commenti che seguiranno la conferenza.

Verso la metà del 2007 sarà inoltre compiuto un passo ulteriore: la tecnologia acquisita da Deep Metrix sarà integrata nel progetto AdCenter, offrendo dunque all’utenza la possibilità di avere dati statistici precisi circa l’attività in atto. A quel punto l’offerta Microsoft dovrebbe essere pienamente concorrenziale e potrà iniziare gradualmente una scalata che fin dagli inizi il gruppo ha previsto lunga e difficoltosa. Ma estremamente remunerativa.