Photoshop web-based entro sei mesi

Adobe potrebbe avviare una versione web-based di Photoshop entro sei mesi circa. L’esperimento porterebbe il gruppo verso la nuova dimensione del software e permetterebbe ad Adobe di incontrare un’utenza oggi restìa all’acquisto dei prodotti relativi

«Adobe System Incorporated ha inaugurato un nuovo approccio alla diffusione online del software creativo con il lancio di una versione web della propria tecnologia per l’editing e il remix video. Adobe e Photobucket hanno, infatti, annunciato una collaborazione finalizzata a integrare le funzionalità di editing e remix video di Adobe direttamente all’interno del servizio Photobucket per fornire ai 35 milioni di utenti Photobucket un accesso diretto e gratuito ai migliori strumenti disponibili per l’editing di sequenze video digitali&raquo. Così Adobe in una comunicazione di pochi giorni or sono.

I progetti Adobe, però, non si fermano a questo punto: dopo aver dato il via alla nuova progettualità con Adobe remix, infatti, il gruppo potrebbe portare online una versione web-based del software Photoshop, compiendo così un passo decisivo nel mondo del “software as a service”. L’approccio di Adobe dovrebbe seguire quello di Google, andando a cercare un particolare tipo di utenza per offrire un prodotto di basso profilo in grado di essere supportato tramite inserzioni pubblicitarie.

Nulla, insomma, dovrebbe cambiare a livello di software. Semplicemente Adobe potrebbe tentare di sviluppare un servizio in grado di macinare denaro sfruttando un’utenza altrimenti lontana e proponendo inoltre il proprio brand nel settore in cui è maggiore l’esperienza del gruppo. La versione web-based di Photoshop potrebbe vedere la luce già entro 6 mesi circa.

Ti potrebbe interessare