QR code per la pagina originale

iTunes U : gli atenei USA tutti in podcast

,

Frank oggi a lezione non va. E’ stanco e può permettersi di ricaricare le pile leggendo un libro nel parco del campus del Mit, tanto, domani recupererà la lezione scaricandola sul suo iPod.

Larry invece è da sempre appassionato di fisica, ma lavora e non ha mai potuto seguire “Physics 345” il miglior corso di Fisica di Harvard, tenuto da uno dei pochi premi Nobel viventi. Meno male che anche lui ha un iPod, cosi può seguire quello che più gli piace.

Sembrerebbe fantascienza, abituati al modo di fare (tranne rari casi) degli atenei italiani in materia di innovazione, ma Larry e Frank sono cittadini americani e hanno a disposizione il nuovissimo iTunes U, una sezione dedicata ai podcast didattici dell’iTunes Store.

Nato un paio di anni fa con Stanford e alcuni altri atenei, Apple lanciò subito il programma sperimentale grazie ai buoni rapporti di cui gode. Oggi è finita la fase di beta testing e praticamente tutte le principali università americane hanno una sezione dedicata. Inutile dirvi quanto questo contribuisca alla visibilità e al lustro di un campus.

D’altronde come dice Eddy Cue, vice president iTunes di Apple:

iTunes U facilita a chiunque l’accesso a eccellenti contenuti didattici creati da numerose e rispettate università e college americani. L’apprendimento è un percorso che dura una vita e siamo lieti di offrire a tutti la possibilità di scaricare gratuitamente lezioni, discorsi e altri contenuti accademici.

Mentre per rimanere in Italia cito le parole di una vecchia intervista a Fabrizio Rimoldi responsabile education di Apple Italia:

è un reale esempio di come questa nuova modalità di distribuire contenuti didattici ha un grosso impatto in ambiti formativi anche in Italia.