QR code per la pagina originale

Yahoo annuncia l’acquisizione di BlueLithium

Yahoo ha investito 300 milioni di dollari nell'acquisizione di BlueLithium, la quinta più ampia società di annunci pubblicitari online americana, con lo scopo di ampliare il suo raggio d'azione per quanto riguarda le offerte pubblicitarie

,

Yahoo ha annunciato l’acquisizione di BlueLithium, la quinta più ampia società di annunci pubblicitari online americana, con un investimento di 300 milioni di dollari. I servizi messi a disposizione da BlueLithium permetteranno alla compagnia di potenziare le proprie campagne pubblicitarie e di sfidare Google, il cui motore di ricerca offre attualmente il network pubblicitario online più redditizio.

BlueLithium gestisce annunci promozionali su di una rete di circa 1000 siti, offrendo strumenti analitici atti a raggiungere il giusto consumatore al momento giusto: la tecnologia di tracciamento messa a punto dalla società identifica infatti gli interessi dei navigatori, in modo che i messaggi pubblicitari a loro rivolti siano il più possibile in linea con le loro passioni. La fusione delle due società porterebbe quindi alla creazione di un network pubblicitario online più ampio ed efficiente, includendo oltre alle proprietà già esistenti in Yahoo, anche Yahoo Publisher Network e Right Media Exchange. «I prodotti di BlueLithium, la sua tecnologia e il suo team saranno parte integrante del nostro percorso volto a costituire il network pubblicitario leader nell’industria», ha dichiarato Jerry Yang, chief executive officer di Yahoo Inc. «L’acquisizione estenderà la nostra capacità di fornire ai nostri clienti potenti soluzioni di analisi dei dati, un targeting avanzato e strategie di acquisto innovative».

Si tratta dell’ultimo passo compiuto dal motore di ricerca nel campo degli annunci pubblicitari dopo l’acquisizione di Right Media Exchange e la decisione di raggiungere con i propri annunci ulteriori partner, tra cui eBay Inc., il provider via cavo Comcast Corp. e centinaia di quotidiani. I motori di ricerca concorrenti non sono però stati a guardare: nel corso degli ultimi mesi Microsoft ha acquisito aQuantive Inc. per 6 miliardi di dollari mentre Google da rilevato DoubleClick per 3,1 miliardi.

Ad infondere ulteriore ottimismo sulle sorti di Yahoo, che negli ultimi mesi ha visto le proprie azioni sgonfiarsi di ben il 20 punti percentuali, arrivano ulteriori conferme di fiducia: alla borsa di Wall Street il titolo Yahoo ha avuto ieri una impennata di oltre 5 punti percentuali, risultato ottenuto grazie agli attestati di stima giunti relativamente alle opportunità del gruppo per il prossimo futuro e ad una pluri-ipotizzata volontà di acquisizione da parte di Microsoft.