QR code per la pagina originale

FlipSide, musica a portata di dito

,

FlipSide è un programma di ultima generazione per la riproduzione di file audio nei formati MP3, AAC e M4A, proponendosi quest’ultimo con qualità superiore e dimensione mediamente inferiore rispetto all’MP3 stesso, naturalmente a parità di frequenza di campionamento.

La peculiarità di FlipSide è costituita dalla sua interfaccia, in linea ormai con il look imposto dall’iPhone di Apple e ripreso da altri costruttori, come HTC con TouchFLO, evolutasi in 3D nel Diamond, l’ultimo modello concepito dalla casa taiwanese.

Il player è disponibile sia per Windows Mobile che per BlackBerry, anche se con la piattaforma di RIM si perde l’immediatezza d’uso derivata dallo schermo sensibile al tocco. Ho potuto effettuare alcune prove su un HTC TyTN, apprezzandone l’immediatezza e la semplicità d’uso.

L’installazione può avvenire seguendo due vie. La prima consiste nell’utilizzare un installer eseguibile dal desktop di Windows che mediante ActiveSync si occuperà del trasferimento dei file necessari sul palmare. Nella seconda occorre scaricare un file CAB, caricarlo nella memoria del palmare e lanciarlo dallo stesso. Si tratta in ogni caso di due metodi amichevoli. Il programma di basa su .NETCF2, per cui è necessario averlo preinstallato.

All’avvio viene effettuata la scansione della memoria interna e di eventuali schede esterne, alla ricerca di tutti i file compatibili, la cui progressione è visualizzata con una barra di avanzamento verde in fondo allo schermo. Al termine, gli elementi individuati vengono proposti su una striscia orizzontale, disposti come se fossero dei fotogrammi di una pellicola fotografica.

Ciascun frame indica percorso e titolo del brano, con l’eventuale rappresentazione grafica associata all’album da cui è tratto. Per iniziare l’ascolto è sufficiente toccare con un dito lo schermo. Per scorrere la lista orizzontalmente è sufficiente muovere un dito da destra a sinistra o viceversa. Analogamente, se in una cartella sono individuati più file privi di riferimenti e quindi visualizzati verticalmente, si può esplorare muovendo il dito verso l’alto o verso il basso, per effettuare poi la selezione toccando il titolo associato al file d’interesse.

Non manca ovviamente la possibilità di creare e organizzare playlist, a partire da un menu a tendina che include anche le tipiche opzioni per avviare e mettere in pausa la riproduzione o passare da un brano all’altro. Toccando ripetutamente lo schermo si passerà in questo caso da un brano all’altro della playlist stessa. La voce “Shuffle” lascia poi ascoltare in modo casuale i pezzi appartenenti a una playlist.

Sempre con un dito è possibile saltare all’interno di un file in riproduzione, toccando in punti diversi la barra di avanzamento dello stesso, che appare alla base dello schermo.