QR code per la pagina originale

Quo vadis Current Tv?

Dopo l'evento dell'Ambra Jovinelli, chi ha guardato Current Tv? Noi ci abbiamo provato. Con buone sensazioni e qualche delusione. Rimane la buona idea, ma le rivoluzioni hanno altri carichi emotivi. L'idea è buona, ma il compromesso è rischioso

,

Current Tv non può essere messo in competizione con la tv tradizionale. Il suo posizionamento nella griglia dei canali Sky lo conferma: è un canale “di passaggio”.

La concorrenza, al tempo stesso, va cercata in tutte le altre forme di tv commistionata al web. Joost e Babelgum magari. Oppure la Messenger Tv. Magari la nuova Tiscali Tv. O quel che son pronte a trasmettere Apple Tv, Xbox Live e PS3 Home. O lo stesso YouTube. La lista si fa lunga ed ognuno cerca il proprio approccio verso la forma che, per approssimazioni successive, sta venendo a galla a mano a mano, un errore dopo l’altro.

Current Tv parte da due certezze: Al Gore e il canale 130. Prendo il telecomando e accendo: si parla di un profugo della Mauritania che, cercando di raggiungere l’Italia, si è trovato su un peschereccio destinato in fondo al mare. Salvo per miracolo, ora è su Current Tv a raccontare la sua storia ad un’abile reporter. Peccato che tra pochi secondi la barra di avanzamento avrà raggiunto la fine. Ecco quindi un video italiano. Si parla di Sicilia e di immigrazione.

YouTube almeno offre video correlati, qui invece la scelta è solo duplice: andare o rimanere. La tv è così, le scelte possibili son poche. Decido per stavolta che me ne vado, cambio canale. Ma prima o poi torno. Chissà cosa incrocio, passando tra CSI e David Letterman.

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4