QR code per la pagina originale

Cisco acquisisce Jabber

Cisco ha annunciato di aver avviato l'acquisizione di Jabber, la società produttrice dell'omonima piattaforma di instant messaging. La società di Denver lavorerà a stretto contatto con Cisco per offrire nuove soluzioni di comunicazione

,

Cisco ha comunicato sul proprio sito Web di aver avviato l’acquisizione di Jabber, azienda che si occupa di messaggistica istantanea, la cui omonima piattaforma di instant messaging mette a disposizione uno dei protocolli più utilizzati dalla rete. Non sono al momenti stati comunicati i dati finanziari dell’operazione, che Cisco conta di perfezionare entro la prima metà del 2009.

La tecnologia Jabber, distribuita con licenze open source, offre una architettura estremamente scalabile e permette la collaborazione con altri sistemi, tra cui Microsoft Office Communications Server, IBM Sametime, AOL AIM, Google e Yahoo. Secondo Cisco, l’acquisizione di Jabber permetterà di migliorare i prodotti dedicati alla comunicazione unificata, rafforzando ulteriormente la proprio posizione all’interno di un mercato in veloce cambiamento: «con l’acquisizione di Jabber potremo estendere la portata del nostro attuale servizio di messaging ed espandere la compatibilità della nostra piattaforma collaborativa», ha dichiarato Doug Dennerline, Cisco senior vice president.

Non è la prima volta che Cisco accede alle risorse altrui nel campo dell’instant messaging: nel 2007 è stata infatti la volta di WebEx, pagata 3,2 miliardi di dollari, e di PostPath, 215 milioni di dollari per sistemi open-source di posta elettronica.