QR code per la pagina originale

Come il mobile sta cambiando la società

,

Da quando i telefoni cellulari sono diventati una tecnologia disponibile alle masse, la contaminazione che c’è stata con gli ambiti del sociale ha portato all’evoluzione / trasformazione di molti di quest’ultimi. Di seguito una lista di alcune esperienze che ritengo significative, sicuramente non esaustiva e in attesa di integrazioni e commenti da parte vostra.

Avevamo già scritto di come il poter fare lifestream e microblogging direttamente dai propri device sta spostando sempre più verso il presente il tempo della narrazione delle Rete.

Il giornalismo partecipativo, o citizen journalism, ha ricevuto una forte spinta dal Web 2.0. Questo nuovo approccio culturale delle persone ad essere parte attiva del processo informativo, supportato dalla connettività ad Internet in mobilità, la possibilità di riprendere e diffondere quanto ci circonda in presa diretta e qualche kit apposito per i più professionali, hanno portato a raccontare eventi quasi interamente via SMS e foto fatte dal cellulare, come le recenti repressioni dei movimenti per l’indipendenza del Tibet.

Le campagne politiche, divenute ormai vere e proprie guerre di comunicazione, hanno di recente utilizzato il mondo mobile come ulteriore canale di diffusione. Pensiamo al sito m.barackobama.com, che mette a disposizione sfondi per cellulare e suonerie per sostenere il candidato alle presidenziali americane, video degli spezzoni più significativi dei suoi discorsi e molto altro. A suo tempo, e seppur in maniera controversa, la stessa Presidenza del Consiglio dei Ministri mandò un SMS su tutte le schede attive degli operatori italiani, ricordando ai cittadini data e modalità per il voto.

L’emergere degli LBS, i servizi basati sulla locazione, in grado di filtrare lo sconfinato patrimonio informativo contenuto nella Rete in base alla propria posizione e veicolarlo al richiedente in maniera semplice e immediata.

Il mobile banking, che in alcuni paesi emergenti del mondo viene usato molto più degli stessi servizi agli sportelli. Zimbawue, India e molti altri ne sono chiari esempi.

La comunicazione tempestiva e capillare che solo in mobile è in grado di fornire in casi fuori dall’ordinario. Un esempio è stato l’uso di Twitter, da parte dei vigili del fuoco e Croce Rossa, per fornire comunicazioni di emergenza durante gli incendi californiano dello scorso Ottobre.

Le informazioni offerte gratuitamente via SMS dal governo Nigeriano per istruire i giovani in materia di educazione sessuale, AIDS, uso di contraccettivi e altri ambiti dove la cultura è un’arma fondamentale nella lotta al degrado sociale.

Questi sono solo alcuni dei fatti legati a questa evoluzione sociale. Un link che consiglio a chi ha voglia di soddisfare la propria curiosità in questo ambito è il sito di MobileActive, il cui slogan “A resource for activists using mobile technology worldwide” fa ben intuire gli obiettivi principali.