QR code per la pagina originale

Abaco Primo, low cost all’italiana

99 euro per avere un computer made in Italy. L'offerta low cost è firmata Abaco, da cui trapela tutta una filosofia propria dell'open source ed indirizzata a vedere l'informatica sotto un nuovo punto di vista. Abaco Primo è completamente personalizzabile

,

Ma c’è di più: «Pensiamo al nostro lavoro come al gioco del Lego, alla capacità di scegliere i mattoncini giusti per costruire la cosa giusta, non crediamo nelle innovazioni rivoluzionarie ma nelle buone idee che prendono forma, crescono, si diffondono. Usiamo il presente quanto il passato per sostenere i nostri processi creativi, pensiamo che la semplicità sia un valore, probabilmente “il valore” più importante per il futuro dell’era digitale. […] A guidarci, molto prima del mercato e della pubblicità, della moda e dei consigli degli “esperti”, dovrebbe essere un’attenta analisi delle nostre reali necessità, dei nostri reali modelli d’utilizzo. I cosiddetti SUV non servono praticamente a nulla, eppure se ne vendono a milioni, non lasciamo che una macchina decisamente diversa ed enormemente più importante come il computer subisca la stessa sorte, non lasciamo che continuino ad essere soprattutto i “muscoli” la caratteristica più importante dei nostri PC. Perchè anche l’informatica funziona meglio se è sostenibile!».

Tutto ciò non poteva che portare ad una scelta, a questo punto ovvia, verso il software libero: «crediamo nella condivisione della conoscenza e in valori non fanno del semplice guadagno l’obiettivo principale, per questo vogliamo contribuire alla diffusione di modelli d’uso tecnologici più attenti e consapevoli, rispetto alle tematiche economiche, alle questioni tecniche, riguardo a precise scelte di sostenibilità, anche etiche e sociali. La scelta di Linux non è per nulla una posizione di comodo, non parte dalla gratuità o dall’attenzione cui va sempre più soggetto ma emerge dall’assunzione del modello di sviluppo condiviso come unico possibile, come unica vera risorsa a disposizione di uno sviluppo tecnologico umanizzato e umanisticamente orientato. […] Nessuno deve più poter scegliere per noi, la storia dell’informatica è ad una svolta e questa volta siamo noi a decidere in quale direzione!».

In favore della filosofia Linux v’è una pagina apposita del sito web ufficiale. Il sito stesso mette inoltre in vendita prodotti quali Abaco Dual (295 euro) ed Abaco Pro (475 euro): trattasi di soluzioni con minori compromessi e maggiori capacità di calcolo e di archiviazione, con disco fisso che arriva addirittura a 500 Gb, il tutto in questo caso basato su Ubuntu (la versione base utilizza Xubuntu potendo giovare delle minori esigenze hardware della distribuzione “minore” del sistema operativo).