QR code per la pagina originale

Arriva Abaco, l’anti Eee Box italiano

La risposta ai computer low cost prodotti da Asus si chiama Abaco ed è interamente nata in Italia. Equipaggiato con una dotazione hardware performante e Ubuntu, il PC a basso costo italiano è commercializzato a 299 Euro

,

La costruzione di computer a basso costo sembra interessare sempre di più il mercato dell’informatica. Nel corso degli ultimi mesi, infatti, numerosi produttori hanno concepito e progettato nuovo dispositivi low cost, tra cui spiccano i computer della fortunata serie Eee PC di Asus. Ai costruttori internazionali si affianca ora una proposta completamente italiana, creata per offrire postazioni desktop utili e performanti a basso costo.

La società milanese Acab ha, infatti, lanciato da poco tempo sul mercato il suo primo PC desktop a basso costo: Abaco. Il piccolo computer creato in Italia sembra non avere nulla da invidiare ai suoi omologhi, come l’Eee Box di Asus la cui uscita pare essere ormai imminente sul mercato internazionale. Per le operazioni di calcolo, Abaco può fare affidamento su un processore Intel Atom di nuova generazione da 1,6 GHz, abbinato a un banco di memoria RAM DDR2 da 1 Gb, espandibile fino a 2 Gb. La capacità di storage è assicurata da un discor rigido SATA a 7200 rpm da 250 Gb, tale da garantire sufficiente spazio per l’archiviazione di ingenti quantità di dati.

Scheda audio (Realtek) e scheda video (Intel) sono integrate nel sistema assicurando una migliore compatibilità e limitando il prezzo dei singoli componenti. Abaco è inoltre dotato di: masterizzatore per i principali formati DVD, scheda Ethernet 10/100, porta seriale e parallela, 6 porte USB e un’uscita e un ingresso audio per la multimedialità. Dalle dimensioni particolarmente compatte, 20 x 10 x 27 cm, Abaco può trovare facilmente spazio sulla scrivania di un ufficio, nelle scuole o in casa.