QR code per la pagina originale

Sony Ericsson ammette i propri errori

,

I recenti report finanziari di Sony Ericsson non sono certo incoraggianti, tanto che a fine marzo si era giunti ad ipotizzare uno scioglimento della joint venture. A parlarne, in un’intervista rilasciata nei giorni scorsi, è il numero uno dell’azienda Hideki Komiyama, passando in rassegna alcuni degli errori commessi che hanno alimentato il trend negativo.

Uno dei prodotti contro cui si punta il dito è l’XPERIA X1, smartphone touchscreen presentato lo scorso anno con l’intenzione di entrare in diretta concorrenza con l’iPhone di Apple, ma ora etichettato come un semplice “esperimento”, in seguito alla sua scarsa efficacia nel conquistare il pubblico.

Anche la scelta di adottare la tecnologia User Interface Quartz, derivata da Symbian, non ha dato i risultati sperati, costringendo ad un brusco dietrofront in favore di sistemi operativi come Windows Mobile o Android per i nuovi dispositivi.

Imparare dai propri errori e collaborare in modo più attento e proficuo tra i diversi reparti aziendali sembrano essere le strade che Komiyama intende percorrere per risollevare il destino della società. Se tale ricetta non sortirà alcun effetto positivo, si prospetta all’orizzonte uno scioglimento, con Sony nei panni del più probabile acquirente dei brand legati al marchio.