QR code per la pagina originale

iPhone 3G S: le novità

,

La Apple Worldwide Developers Conference di San Francisco è stata l’occasione ufficiale per presentare il nuovo melafonino. iPhone 3G S, questo è il suo nome ufficiale, conferma buona parte delle indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi.

Tra le specifiche principali si segnalano la fotocamera con risoluzione da 3 megapixel con autofocus, l’aumento della memoria disponibile a 32 GB, la maggiore durata della batteria e l’incremento complessivo delle prestazioni, proponendosi di raddoppiare la velocità nella fase di lancio delle applicazioni rispetto al modello 3G, così come nell’apertura di allegati e nell’esperienza di navigazione Web.

Vi è la possibilità di riprendere video inviabili direttamente per posta elettronica, MMS o caricabili su YouTube e il supporto di comandi vocali per interagire a mani libere con il palmare, oltre alla disponibilità di una bussola digitale indicante la direzione percorsa e di un kit di navigazione satellitare con indicazioni vocali basato su TomTom.

L’attività di download e di navigazione sul Web è favorita dal modulo HSDPA da 7,2 Mbps e lo standard OpenGL ES 2.0 contribuisce ad accelerare e a migliorare la qualità della grafica tridimensionale di giochi e applicazioni specifiche.

Sul piano estetico non vi sono invece sostanziali novità, riconfermando un form factor ampiamente apprezzato dal pubblico già nel modello precedente. Anche lo schermo multitouch capacitivo è stato riproposto in toto, con l’ampiezza da 3,5 pollici e la risoluzione di 480×320 punti.

Altre novità della versione 3.0 del sistema operativo concernono i comandi copia, incolla e taglia, la funzione di ricerca all’interno di tutti contenuti disponibili, la visualizzazione della tastiera in modalità orizzontale e una funzione per localizzare il device nel caso venga smarrito o disabilitarlo se è stato rubato.

Sono infine previste funzioni di lettura e ingrandimento schermo che dovrebbero risultare utili all’accessibilità del sistema da parte di persone non vedenti e ipovedenti.