QR code per la pagina originale

Sony PSP, la console si fa telefono

Sony potrebbe presto avviare i lavori per far convergere in un unico dispositivo le qualità della PSP e le funzioni di un telefonino. Così facendo si potrebbe sfidare tanto il mercato iPhone quanto quello che Microsoft potrebbe volere su Windows Mobile

,

Sony sta pensando di portare le funzioni di un telefonino all’interno della propria console portatile PSP. Il rumor emerge dalla stampa americana, ove negli ultimi giorni sono maturate nuove ipotesi legate al rilancio Sony nel settore. Se la PlayStation vive un momento di relativa difficoltà e se nel contempo l’avventura Sony Ericsson non offre le performance auspicate, probabilmente l’unione delle forze potrebbe dar vita a qualcosa di nuovo. Il cosiddetto PSP Phone, insomma, potrebbe essere dietro l’angolo.

Il rumor emerge direttamente da Reuters, ma nell’articolo è altresì riportato il silenzio assoluto dietro cui si è trincerata Sony al momento. Della prossima PSP, infatti, si sa al momento poco o nulla. Molto, invece, si sa della storia di Sony: tre decenni or sono nasceva il brand Walkman, nell’ultimo decennio è invece avvenuto il tramonto dettato dall’imporsi dell’iPod prima e dell’iPhone poi. Sony, per tornare a cavalcare l’onda, deve trovare qualcosa che sovverta le regole e riesca a scalfire le convinzioni del mercato: sposare l’esperienza Sony Ericsson con il successo della PlayStation Portable potrebbe essere l’alchimia giusta da inseguire.

Il PSP Phone è una ipotesi in auge da molto tempo. Mai, fino ad ora, si era però pensato tanto seriamente ad una concretizzazione della chimera. Secondo il Washington Post il team di lavoro sarà messo a punto nelle prossime settimane ed i lavori potrebbero quindi cominciare presto. Per Sony, ai margini della telefonia ma ancora leader dell’intrattenimento mobile, si tratta di una sorta di ultima chiamata.

Per Sony potrebbe peraltro trattarsi di una manovra difensiva obbligata. Con l’emergere degli smartphone e degli App Store, infatti, il mercato videoludico in mobilità sta vivendo una seconda vita, trovando nuove piattaforme per cui sviluppare e trovando inoltre esperienze nuove da proporre. Il nuovo marketplace Microsoft, ad esempio, dovrebbe aprire i battenti già dotato di alcune produzioni EA Games: se Sony perdesse anche quest’ultima testa di ponte, il mercato posseduto nel settore dei videogame potrebbe essere pericolosamente incrinato ed il brand PlayStation perderebbe anche l’ultima grande roccaforte della mobilità. Il progetto “PSP Go” dovrebbe essere una prima risposta a questo modello: gli annunci dell’E3 hanno lasciato aperta la possibilità di un marketplace specifico per la PSP, ma di telefonia non si era al momento ancora parlato.

Un matrimonio tra PSP e telefonia, però, potrebbe restituire molto tanto al gruppo quanto agli utenti. Questo perché non solo si creerebbe un concept in grado di sfidare direttamente l’iPhone, ma sull’altro fronte un’operazione simile potrebbe avvenire anche a Redmond, ove la piattaforma Zune potrebbe far capolino tra le offerte Windows Mobile portando videoludica, intrattenimento, applicazioni e telefonia a convivere sugli stessi dispositivi.