QR code per la pagina originale

Google aggiunge gli adesivi AR a Motion Stills

La nuova versione di Motion Stills per Android permette di inserire adesivi AR all'interno della scena, grazie alla tecnologia Instant Motion Tracking.

,

Google ha rilasciato una nuova versione dell’app Motion Stills che consente di inserire gli adesivi AR all’interno dei video. Gli oggetti 3D animati interagiscono con l’ambiente reale secondo i principi della realtà aumentata. La tecnologia, annunciata a metà dicembre, era un esclusiva dei Google Pixel 2. Ora è accessibile a tutti gli utenti con uno smartphone Android.

Motion Stills per Android permette di creare brevi video e di trasformali in cinemagraph o panoramiche scorrevoli, grazie all’utilizzo di un’avanzata tecnologia di stabilizzazione che elimina le vibrazioni introdotte durante la registrazione. Nella nuova versione dell’app è presente la modalità AR che consente di aggiungere oggetti 3D nella scena. L’utente può, ad esempio, posizionare galline, robot o dinosauri su un tavolo, una pianta o sulla mano. Le clip possono essere condivise come video o GIF.

Invece di sfruttare la tecnologia ARCore, Google utilizza un altro approccio, denominato “Instant Motion Tracking“, un sistema di tracciamento a sei gradi di libertà che consente di tracciare oggetti statici e in movimento. Ciò permette di usare gli adesivi AR su qualsiasi smartphone Android dotato di giroscopio. Per aggiungere l’oggetto 3D, Motion Stills usa l’accelerometro come riferimento e i sei gradi di libertà della fotocamera (tre per la traslazione e tre per la rotazione). In questo modo l’adesivo AR viene correttamente inserito all’interno della scena.

L’applicazione, disponibile sul Google Play Store, può essere installata su smartphone con almeno Android 5.1 Lollipop.

Fonte: Google