QR code per la pagina originale

Xiaomi annuncia Redmi Note 5 e Redmi Note 5 Pro

Insieme al Redmi Note 5, identico al Redmi 5 Plus, Xiaomi ha svelato il Redmi Note 5 Pro con processore Snapdragon 636 e doppia fotocamera posteriore.

,

Come anticipato due giorni fa, il produttore cinese ha presentato due nuovi smartphone Android. Durante l’evento organizzato in India sono stati mostrati i Redmi Note 5 e Redmi Note 5 Pro, phablet con un’elevata qualità costruttiva e caratteristiche molto interessanti. Il Pro è il modello più interessante, dato che l’altro dispositivo è identico al Redmi 5 Plus annunciato in Cina all’inizio di dicembre.

Il Redmi Note 5 possiede un telaio in alluminio (colori Black, Gold, Rose Gold e Lake Blue) e uno schermo da 5,99 pollici con risoluzione full HD+ e rapporto di aspetto 18:9. La dotazione hardware comprende un processore octa core Snapdragon 625 a 2 GHz, affiancato da 2/3 GB di RAM e 32/64 GB di memoria flash, espandibile con schede microSD fino a 128 GB. Per le fotocamere sono stati scelti sensori da 12 e 5 megapixel, mentre la connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11a/b/g/n, Bluetooth 4.2, GPS e LTE con supporto dual SIM. La batteria ha una capacità di 4.000 mAh. Presenti inoltre il lettore di impronte digitali e il sensore ad infrarossi. Il sistema operativo è Android 7.1.2 con interfaccia MIUI 9.

Il Redmi Note 5 Pro condivide alcune specifiche con il Redmi Note 5, come lo schermo 18:9 da 5,99 pollici e la batteria da 4.000 mAh. Lo smartphone di Xiaomi è il primo con processore octa core Snapdragon 636, annunciato da Qualcomm ad ottobre 2017. La dotazione hardware comprende anche 4/6 GB di RAM LPDDR4X e 64 GB di memoria flash eMMC 5.0, espandibile con microSD fino a 128 GB. La connettività è garantita dai chip WiFi 802.11a/b/g/n, Bluetooth 5.0, GPS e LTE (dual SIM).

Questo modello possiede una doppia fotocamera posteriore con sensore Sony IMX486 da 12 megapixel e sensore Samsung da 5 megapixel, abbinati rispettivamente ad obiettivi con apertura f/2.2 e f/2.0. Grazie agli algoritmi di machine learning, la dual camera può separare il soggetto in primo piano e applicare correttamente l’effetto bokeh. La fotocamera frontale ha invece una risoluzione di 20 megapixel (sensore Sony IMX376). Oltre alla funzionalità Beautify 4.0 è possibile utilizzare il riconoscimento facciale (Face Unlock) per sbloccare lo smartphone.

Fonte: Xiaomi