QR code per la pagina originale

Logitech Crayon, l’alternativa ad Apple Pencil

Sul palco dell'evento Apple è stata mostrata anche Logitech Crayon, l'alternativa economica ad Apple Pencil, con cui condivide alcune funzioni.

,

Con l’arrivo del nuovo iPad classico abilitato ad Apple Pencil, si rinnova anche l’universo degli accessori ufficialmente supportati dall’azienda di Cupertino. È quanto si è appreso dal palco della Lane Tech High School di Chicago, durante la presentazione di ieri, quando la società californiana ha mostrato velocemente alcuni degli strumenti di terze parti che possono essere abbinati al device. Fra queste, ha destato molta curiosità la Logitech Crayon, la stilo digitale alternativa ad Apple Pencil.

Così come già ormai ben noto, il nuovo iPad classico supporta pienamente Apple Pencil, quest’ultima però in vendita separata sempre a 99 dollari, così come avviene per iPad Pro. Per andare incontro agli studenti e alle famiglie, considerato come il nuovo tablet si rivolga esplicitamente all’universo educational, Logitech ha voluto lanciare una stilo più economica, capace di sfruttare alcune delle peculiarità tipiche di Apple Pencil. Un prodotto su cui il gruppo di Cupertino ha evidentemente fornito la propria approvazione, considerato come sia stato presentato ufficialmente durante l’evento.

La Logitech Crayon è una penna digitale proposta a 49 dollari, sviluppata specificatamente per gli iPad classici di sesta generazione e con un design colorato e resistente, affinché sia adatta anche agli alunni più piccoli. La stilo condivide alcune delle peculiarità tipiche di Apple Pencil, tra cui la funzione palm rejection che permette di poggiare il polso sullo schermo senza che venga interpretato dal pannello touchscreen come un comando. Il dispositivo sfrutta un canale wireless specifico, non si tratta perciò di una classica penna Bluetooth, e può approfittare del lag ridottissimo tipico della matita ufficiale di Apple. Al momento, invece, non è chiaro se il device sia in grado di rilevare l’intensità della pressione. L’autonomia è circa di 8 ore e avviene tramite il collegamento di un comune cavo Lightning, grazie a una porta presente sull’estremità superiore della penna. Proprio perché sviluppata in un’ottica kid-friendly, il coperchio posteriore in gomma è collegato alla scocca della penna stessa, affinché non venga perso o ingerito.

Si tratta di un prodotto certamente interessante ed economico, in grado di assolvere alle funzioni più frequenti per gli studenti su iPad, quale prendere appunti. Inoltre, l’alternativa ad Apple Pencil è la soluzione adatta per chi cerca pochi compromessi, considerato come altri prodotti sul mercato non sempre garantiscano la stessa fluidità o limitino le funzioni di palm rejection ad alcune specifiche app.

Galleria di immagini: iPad 2018: le foto

Fonte: 9to5Mac