QR code per la pagina originale

Windows 10 April 2018 Update, problemi sugli SSD

Alcuni SSD di Intel risulterebbero incompatibili con Windows 10 April 2018 Update; l'aggiornamento causerebbe crash e degrado delle prestazioni.

,

Windows 10 April 2018 Update sembrerebbe causare alcuni problemi sui PC dotati di SSD di Intel. Il rilascio del nuovo grande step di Windows 10 è iniziato già da un paio di settimane. Come spesso capita quando vengono rilasciati aggiornamenti così corposi, alcuni PC possono presentare dei piccoli problemi di compatibilità. Per esempio, April 2018 Update ha avuto alcuni problemi di funzionamento con Chrome e Microsoft ha deciso di bloccare l’update per alcuni notebook Alieanware in attesa di risolvere alcune problematiche.

Un problema più grande, però, starebbe colpendo tutti coloro che utilizzano gli SSD di Intel ed in particolare i PC con i modelli di SSD Intel SSD 600p e SSD Pro 6000p. Nello specifico, i possessori di PC con questi modelli di SSD riscontrerebbero crash di sistema quando tentano di effettuare l’aggiornamento a Windows 10 April 2018 Update. Inoltre, Microsoft parla genericamente anche di instabilità e degrado della prestazioni. Sebbene la causa principale di questo problema non sia stata ancora individuata, è possibile che si tratti di un errore del firmware o del driver degli SSD.

Microsoft ed Intel stanno già lavorando ad una risoluzione di questo problema anche se non è chiaro quando sarà effettivamente risolto. Nel frattempo, la casa di Redmond ha anche bloccato l’aggiornamento per tutti i PC che dispongono di questi specifici componenti hardware. Per chi avesse già installato Windows 10 April 2018 Update, il suggerimento è quello di tornare alla versione precedente di Windows 10 in attesa che Microsoft rilasci un correttivo.

Problemi simili sono normali quando si rilasciano aggiornamenti così corposi, ecco perché Microsoft ha sempre scelto di distribuire questi maxi update funzionali progressivamente, per individuare e correggere per tempo tutti i bug rilevati ed offrire, così, agli utenti sempre la migliore esperienza d’uso possibile.

Fonte: Neowin • Immagine: Gregory_DUBUS via iStock